Due sono le malattie che il dermatologo non deve sbagliare, diceva sempre il mio Prof:
la prima il Melanoma, per ovvi motivi può mettere a repentaglio quella che è la salute e la vita delle persone.
La seconda la Sifilide, per motivi storici, perché era il dermatologo che in passato faceva diagnosi di questa malattia fin dai tempi di Cristoforo Colombo.

E oggi invece cosa succede quando c’è un problema di malattia sessualmente trasmessa, a chi ci si rivolge? Mi riferisco ad esempio alla sifilide stessa, la gonorrea, alla clamidia a l’ulcera molle, solo per citarne alcune, Candida anche.

La donna generalmente si rivolge al ginecologo per ovvi motivi, l’uomo è quello un pochettino più in difficoltà non sa da chi andare. Ed ecco quindi che vaga dall’urologo, con tutto il rispetto, all’andrologo; ma vi ricordo che questi colleghi si occupano in particolar modo di quella che è la problematica. L’urologo dell’attività riguardante i reni, l’uretere, la vescica, quindi tutto ciò che attinente alla minzione tanto per intenderci.  L’endocrinologo, invece, a quello che la sfera ormonale delle gonadi maschili.

E’ compito del dermatologo occuparsi delle malattie sessualmente trasmesse.

Quindi, oggi in avanti, se hai un sospetto di una malattia sessualmente trasmessa o hai notato la comparsa di manifestazioni a livello dei genitali, devi rivolgerti al dermatologo.

Consulto online

Risposta entro 5 ore

2 Commenti

  1. Ho fatto le analisi per la sifilide circa un anno fa… alle prime analisi ho avuto la diagnosi di sifilide,dopo diverse cure e ripetuti controlli,il tpha è sempre stato 1:160…
    Le ultime analisi vdrl si è abbassato ma il tpha è aumentato, il calore attuale è: 1:1280… non nascondo che ho molta ansia, devo preoccuparmi ? Certo di una sua risposta le auguro una buona serata!

LASCIA UN COMMENTO!
Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema.
Per chiedere un parere personale e riservato ti segnaliamo il CONSULTO ONLINE CON IL DERMATOLOGO.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome