La Pitiriasi Rosea di Gibert: la guida completa per la diagnosi e la terapia

La Pitiriasi Rosea di Gibert: la guida completa per la diagnosi e la terapia

 

La micosi cutanea è la malattia con la quale viene quasi sempre confusa e come tale viene trattata con antimicotici topici da applicare su tutto il corpo oppure da assumere per bocca per alcune settimane.

La Pitiriasi Rosea di Gibert, descritta come roseola anulata per la prima volta nel 1798 dal dermatologo inglese Robert Willan e poi definita tale alla fine del 1860 dal dermatologo parigino Camille Melchiorre Gibert, sebbene, nella sua forma più classica presenti una morfologia molto caratteristica, spesso non viene correttamente diagnosticata.

Di seguito, le indicazioni cliniche per sospettarla e rivolgersi al dermatologo per una conferma.

Prima di tutto, la Pitiriasi Rosea di Gibert si manifesta principalmente nella fascia d'età tra i 10 e i 35 anni. E' più frequente in primavera ed in autunno e sempre in questo periodo è comune il riscontro di epidemie.

Quest'ultimo aspetto dipende dall'origine virale della malattia. In particolare, sebbene i dati della letteratura non sono unanimi per quanto riguarda l'ipotesi virale alcuni autori puntato il dito nei confronti del virus HHV6 o del HHV7 (human herpes virus 6 o 7).

Più esattamente la Pitiriasi Rosea di Gibert sarebbe la conseguenza di tale infezione virale che dapprima, localizzandosi alle alte vie respiratorie, potrebbe causare un mal di gola o un episodio simil influenzale anche di modesta entità, oppure un disturbo gastro-intestinale se, invece, dell'apparato respiratorio si localizza a livello digerente.

Successivamente, terminata al fase acuta di tali manifestazioni appena descritta, dopo 2-4 settimane compaiono delle tipiche chiazze sulla pelle.

Pertanto, prima di procedere con la descrizione delle manifestazioni cutanee, sottolineo che un soggetto con Pitiriasi Rosea di Gibert non è infettivo mentre lo era solo quando nelle settimane precedenti presentava ad esempio il mal di gola.

Chiazza madre

Inizialmente, compare un'unica e grande lesione, chiamata anche chiazza madre o medaglione o plaque initiale di Brocq di forma arrotondata, ovale e il cui diametro può variare dai 2 ai 10 cm. Si presenta ben delimitata con il margine è di colore rosa mentre il centro è più chiaro chiaro quasi dello stesso colore della pelle sana.

Chiazza madre di Pitiriasi Rosea di Gibert

Tutta la superficie cutanea della chiazza madre presenta un aspetto sgualcito, zigrinato.

Osservando attentamente il bordo della lesione è possibile notare un collaretto caratterizzato da una fine desquamazione. Questo particolare collaretto desquamativo è aderente alla periferia della chiazza mentre presenta un bordo libero verso il centro della lesione stessa.

Generalmente, la chiazza madre si localizza al tronco, al collo oppure in prossimità delle radici degli arti.

Eruzione secondaria

Successivamente, dopo 7-20 giorni dalla comparsa della chiazza madre compaiono in successione tante altre chiazze morfologicamente simili tra loro e alla chiazza madre stessa ma di dimensioni più piccole. Si manifestano simmetricamente al tronco, dove possono assumere una particolare distribuzione ad albero di Natale o a baldacchino, oppure al collo.

Eruzione secondaria

La Pitiriasi Rosea di Gibert quasi mai interessa il volto. Il numero delle lesioni tipiche dell'eruzione secondaria varia da soggetto a soggetto da poche a molte decine.

Terminata la comparsa di tali lesioni nell'arco di alcuni giorni o settimane la Pitiriasi Rosea di Gibert inizia a regredire, risolvendosi spontaneamente nell'arco di 3-6 settimane senza lasciare alcun esito sulla pelle.

Varianti cliniche

Esistono diverse varianti cliniche della malattia caratterizzate ad esempio dall'assenza della chiazza madre oppure da un'eruzione secondaria che interessa anche il viso, le ascelle o l'inguine. Inoltre, alcune di queste varianti possono associarsi a specifiche alterazioni ungueali quali il pittingo le linee di Beau oppure a particolari manifestazioni asintomatiche localizzare al cavo orale:

  • punteggiature purpuriche
  • chiazze ricoperte da induito grigiastro
  • anelli eritematosi
  • placca isolata di grandi dimensioni

La variabilità clinica può essere tale per cui a volte si può verificare anche la comparsa contemporaneamente della chiazza madre e dell'eruzione secondaria oppure altre volte prima dell'eruzione secondaria e poi, dopo alcune settimane, della chiazza madre.

Sintomatologia

Di solito è presente prurito la cui intensità è direttamente proporzionale alla desquamazione delle chiazze e generalmente compare solo durante la fase di regressione della malattia.

Terapia

E' buona norma usare idratanti e detergenti non aggressivi per la pelle per ridurre al minimo la desquamazione e di conseguenza la comparsa del prurito che quando presente deve trattato con anti-istaminici per evitare che il soggetto grattandosi infetti le lesioni favorendo la comparsa di un'impetigine.

A volte, soprattutto nei bambini può essere utile il talco mentolato per lenire il prurito.

Infine è sconsigliato assolutamente la somministrazione di cortisonici per via sistemica perché possono aggravare il quadro clinico della patologia che si manifesta una volta sola nella vita.

 

Di: 
Alessandro Martella

Commenti

Salve dottore mi hanno appena detto che ho una prg... da 2 gg sono ricomparse qst bolle.2anni fa le ho avuto in seguito ad un periodo veramente stressante e sono andate vie dopo circa 2mesi e mezzo...nn mi fanno prurito quindi cosa faccio l'antistaminico lo prendo lo stesso? 2anni fa mi diedero il cerchio vabbene???

Tania, 

per gestire il pruirto l'antistaminico descritto potrebbe essere una soluzione.

Salve é da circa un mese che soffro di faringite che ho curato per una settimana con antibiotico e spray per la gola ma nulla da fare il problema si ripresenta, inoltre sono comparse delle piccole macchie sparse sulla pelle sopratutto sulle braccia... potrebbe trattarsi di pitiriasi? Inoltre io soffro da tempo di dermatite sebboroica al cuoio capelluto, potrebbe essere collegata al problema? Grazie in anticipo

Ciao Anna Maria, 

prima di tutto è necessario capire esattamente qual è il tuo problema alla gola e quale possa essere il trattamento migliore per risolverlo. Poi non escludo che le macchi descritte possano essere correlate alla PRG anche se per un conferma è indicato il cosulto dermatologico. 

Infine, non dovrebbe esserci nessun correlazione tra le macchie descritte e la dermatite seborroica perchè patologie completamente differenti.

Salve dottore proprio ieri mi sono spuntate delle macchie rosa su tutto il corpo come se fossero punture di zanzare ! Inoltre 1 giorno prima ho avuto problemi all'intestino quindi mal di pancia e diarrea,la cosa strana è che queste puntine rosa mi sono spuntate anche nella pianta dei piedi,cuoio capelluto,viso e anche all'interno delle orecchie...ora mi chiedo c'entra con la prg?

Ciao Giacomo, 

non credo che ci possa essere una correlazione con la PRG. Ti consiglio di consultare un dermatologo

Buonasera dottore...
Sono già 2 notti di seguito che mi appaiono prima dei puntini rossi in tutto il corpo e fanno molto ma molto prurito... sulle ascelle nel collo davanti e di dietro dentro le orecchie nellombellico e in tutto tutto il corpo... poi si formano chiazze!
Mi devo preoccupare? Cosa devo fare?

Il fastidio diventa sempre peggio...

Grazie

Ciao Vanessa, 

non ho compreso se questi puntini una volta comparsi persistono oppure regrediscono spontaneamente. 

Salve sono ormai 3 settimane che ho delle chiazze rosa sul tronco che a volte si schiariscono e poi ricompaiono accompagnate da debolezza e mal d orecchio( i rumori esterni li percepisco attutiti..mentre sento dei fischi continui)....cosa può essere? Aggiungo che Periodicamente mi compare l herpes sulla schiena....

Ciao Francesco, 

è evidente che si tratta di una condizione in cuimanca una diagnosi e non è da escludersi che ci possano essere due patologie diverse e coesistenti oppure un sola che apparentemente ha due diverse manifestazioni. 

Il consiglio che posso darti è di consultare un dermatologo per una diagnosi mirata che in questo modo non è invece possibile.

a mio figlio è stato diagnosticato a maggio la pitiriasi rosea di Gilbert. Nel giro di qualche settimana sono scomparse tutte le macchie ma la quella madre si è notevolmente schiarita ma non è scomparsa dopo due mesi devo preoccuparmi. Grazie

Alessandra, 

tutte le manifestazioni della Pitiriasi rosea scopaiono senza lasciare esiti. Strano che quella che è stata identificata come chiazza madre, invece, in qualche modo persista. Invece della preoccupazione chiederei un consulto al dermatologo per capire cosa possa essere successo che ha "interferito" con la risoluzione completa.

Buongiorno dottore, ho iniziato ad avere eruzioni 20 giorni fa, la prima a comparire è stata la più grande, sulla scapola, circa 2cm di d. che ora risulta meno arrossata ma ho molte macchie soprattutto sul tronco che prudono appena compaiono e quando sudo con il centro caratteristico che sembra spelarsi,.
il mio medico di base mi ha prescritto zimox per via orale e advantan crema locale. Lo ritiene un buon trattamento per la pitiriasi?
La ringrazio

Zaira, 

se trattasi effettivamente di una Pitiriasi rosea di Gibert non condivido l'antibiotico prima di tutto perchè non mi sembra che tu abbia fatto riferimento alla presenza anche di una sovrainfezione delle macchie. 

La PRG per definizione è una malattia autolimitante che regredisce spontaneamente e quindi potrebbero essere sufficienti solo emollienti e nei casi in un cui fosse presente anche il prurito assumene un anti-istaminico per qaulche giorno. 

Grazie per la simpatica risposta.. Confermata la Prg dal pediatra che peró mi ha dato da fare doccia con sogen olio e poi applicare pevaril lozione... Sebbene abbia confermato che deva fare il suo decorso... Ma il pevaril è necessario?

Il Pevaryl assolutamente no!

 

Gentile Dottore, a mio figlio di 10 anni sono comparse delle chiazze che mi sembra possano essere Prg domani ho la visita dal pediatra, se dovesse confermare la mia ipotesi, le chiedo: come mai leggendo le sue risposte vedo che è possibile fare il bagno in mare ed esporsi con moderazione al sole, mentre su altri siti è del tutto sconsigliato? La ringrazio anticipatamente

Giovanna, 

infatti non capisco perchè sconsigliarlo! :)

salve
Dopo circa tre settimane dalla comparsa di macchie sul tronco ed interno braccia
Sono stato dal dermatologo che mi ha diagnosticato la PRG
Dopo un altro mese ho riprenotato un altra visita in quanto le macchie non sembrano per nulla diminuire ed in più continuo ad avere un fastidioso mal di gola ( ghiandole ingrossate?) sinceramente sono un po' preoccupato ed avvicinandosi ormai l estate, il problema comincia ad essere un disagio... In più mi sono comparse anche delle macchie più definite sotto la pianta dei piedi ... Possono essere collegate sempre alla prg o può esserci altro? Grazie

Raffaele, 

ehm.... qualcosa non quadra... Sinceramente metto in discussione la diagnosi di PRG. Consiglio nuovo ocnsulto dermatologico.

Buonasera dottore, a mio figlio di 8 anni sono comparse sulle cosce macchie che farebbero sospettare alla pitiriasi. Ho individuato la chiazza madre che è identica a quella nella foto, intorno ci sono altre macchie più piccole. Mio figlio non accusa prurito e la mia domanda è se non devo trattarlo con farmaci e se è sufficiente lavarlo con amido di riso.

Cristina, 

sinceramente consiglio che venga visitato dal dermatologo per una conferma perché data l'età, fermo restando che potrebbe effettivamente essere una Pitiriasi rosea, non escludo possa essere un Eczema nummulare e se così fosse richiedere un trattamento specifico.

salve dottore credo di avere la pitiriasi rosea di gilbert perchè ho visto la foto della chiazza madre ed eruzione secondaria e sono uguali a quelle che ho. però a me non sono venute sul dorso delle mani o sul tronco ma precisamente sulle braccia nella parte interna dell'avambraccio e sotto il bicipite, nelle gambe sul polpaccio e sotto le coscie. ho fatto diverse visite da diversi dermatologi ma senza risultati, uno mi ha detto che devo prendeci il sole o fare le lampade, un'altro mi ha prescritto una crema cortisonica che si mi attenua il problema ma come la sospendo dopo un paio di giorni si ripresenta.un'altro ancora mi ha prescritto una crema moliente insieme a gentalin. può darmi qualche consiglio lei su come risolvere? grazie

Ivan, 

in tutto ciò c'è solo un problema: la disgnosi! Non mi sembra che il tuo sospetto sia stato confermato da un dermatologo e di conseguenza qualunque indicazione è inutile. 

Prima di tutto la diagnosi e poi tutto il resto. 

Salve.Ho gia' scritto precedentemente.Volevo solo dire che la Pitiriasi rosea e' scomparsa.E' iniziata il 18 ed e' finita oggi.E' compatibile con la Pitiriasi?Le macchie sno scomparse.Rimane solo un senso di prurito lieve.Il disagio gastrico e' quasi finito e il reflusso che avevo si e' ridotto molto Senza prendere nulla.A me sta venendo il dubbio che sia stata una reazione allergica.Cmq sno stati 10 giorni infernali.Ero fuoco puro,stomaco distrutto e diarrea costante.Scomparse le chiazze e' scomparso tutto.Secondo me,non era Pitiriasi..booh

Marco, 

il decorso mi sembra un po troppo rapido. Forse si è trattato solo di un virosi intestinale

Buongiorno dottore,
da 5 gg mi sono comparse bolle rosa sulla pancia, schiena e collo. Inizialmente erano asintomatiche, ma da ieri hanno iniziato a darmi fastidio. Quelle sulla schiena e sul collo mi danno un po' di prurito e comunque la pelle si è' sensibilizzata. Il medico di base ha ritenuto si tratti di pitiriasi rosae, ma non mi ha dato alcuna cura. Mi ha detto di aspettare che passi da sola. Lei concorda?

Ciao Valentina, 

prima di tutto ti consiglio di consultare il dermatologo per una conferma perché sono diverse le manifestazioni cutanee che possono simulare un medesimo quadro clinico. 

Poi, anche se fosse una Pitiriais Versicolor si potrebbe applicare un idratante per attenuare durante la fase di regressione la sensazione del prurito

Ciao Valentina, 

prima di tutto ti consiglio di consultare il dermatologo per una conferma perché sono diverse le manifestazioni cutanee che possono simulare un medesimo quadro clinico. 

Poi, anche se fosse una Pitiriais Versicolor si potrebbe applicare un idratante per attenuare durante la fase di regressione la sensazione del prurito

Salve.Ieri mi sno ritrovato una serie di chiazze rosse su tutto il corpo.Vista la situazione,sno corso in Ospedale(Salerno).Dopo tre ore di attesa,al P.S. mi veniva detto che non era competenza loro e visionate le lesioni mi veniva prescritto cefixoral con una diagnosi non diagnosi:Infezione non specifica epidermica.A questo punto entro in uno studio dermatologico e chiedo la cortesia di visitarmi.La dott.ssa gentilmente accetta e mi faccio visitare alla fine.Mi diagnostica pitiriasi rosea di gilbert.Accuso mal di gola lieve ma soprattutto ho disagio gastrico che curo con galviscon da una decina di giorni.Mi ha fatto vedere la chiazza madre e mi ha detto che la sintomatologia che ho e' compatibile.In effetti mi ha preso allo stomaco.Feci molli,lievissimo mal di gola e prurito alle spalle in corrispondenza della prima lesione.Vorrei solo dire che la situazione dei P.S. al Sud e' molto precaria.Credo non serva a nulla.Ora ho il dubbio che mi sia stata sbagliata la diagnosi ma la dott.ssa appena mi ha visto e' stata talmente sicura che..mi sa che e' quella la patologia.Io percepisco come orticaria alle spalle e ho disagio lieve gastrico.

Ciao Marco, 

se la collega era sicura della diagnosi di PRG non capisco il tuo dubbio. Credo che tu debba avere fiducia in lei. 

In onesta',questa patologia non dovrebbe presentare fenomeni di diarrea.Le mie feci sno liquide.E'passata la faringite ma permane questo senso di disagio epigastrico che e'sorto 10 giorni prima di questa eruzione.E'come se fosse partita dallo stomaco questa cosa e si sia irradiata a gola e poi a pelle.ll problema e' che non ritengo si possa vivere cosi'..cioe'diarrea tutti i giorni.Il Medico di base cade dalle nuvole,l'Ospedale dovrebbero chiuderlo almeno qui a Salerno non serve a niente e questo dermatologo e' l'unico riferimento certo.Speriamo che sia la Pitiriasi rosea.Io non mi sento bene.E'come se avessi il colon irritabile,il reflusso,una faringite che va e viene e queste macchie.Il dermatologo mi ha detto che potrebbero esserci questi sintomi prima dell'eruzione.Il problema e' che a me continuano.La faringite e' andata via,ma ho un disordine intestinale bestiale

Marco, 

è evidente che per il tuo problema debba consultare un internista per capire qual è a causa del tuo problema gastro-intestinale

Salve dottore oggi mi è stata riscontrata la pitiriasi rosea oltre alle chiazze rosse per tutto il corpo che sinceramente nn mi danno molto prurito se nn quando sudo, avverto una sensazione di spossatezza e la sera brividi di freddo, è normale ??? Quanto dovrebbe durare il tutto ?? Grazie mille

Ali, 

di solito il decorso della Pitiriasi rosea è di 4-6 settimane e di per sè non si accompagna ai sintomi descritti sempre che nel frattempo tu non abbia ad esempio anche un'influenza

Il dermatologo mi ha detto che è una cosa normale essere indebolito e poteva portarmi qualche linea di febbre visto che sono al momento al l'apice delle macchie ma io ho solo brividi non sempre ma in alcuni momenti della giornata tipo appena sveglio e la sera

Ali,pure me sta facendo cosi'.Sembra che la sera sia il momento peggiore.Brividi o sensazione di auto combustione. CALORE E BRUCIORE LIEVE SULLA SCHIENA ALMENO A ME Poi ho anche sintomi addominali abbastanza fastidiosi ma credo sia il prodotto che uso per il reflusso.Sto veramente depresso

buongiorno
è oramai da un mese che ho delle macchie rosse sono iniziate a comparire sul palmo delle mani e successivamente si sono da li si sono estese alle braccia e poi al tronco. Ne ho qualcuna anche sulle gambe. tutto è cominciato con un forte mal di gola che mi ha costretto ad assumere il mio solito antibiotico finita la cura dopo 3-4 giorni sono comparse due macchie una sul polso sinistro l'altra sulla coscia destra e da li e cominciato il calvario. sono stata da un dermatologo la prima volta mi ha diagnosticato una lichenosi da farmaco dopo 10 giorni ritorno senza risultato e dopo aver eseguito delle analisi del sangue che dicono vanno bene e una cura di cortisone ed antistaminico per 15 giorni, finita la cura premetto il problema non si era risolto ma attenuato dopo 24 ore le macchie si sono presentate peggio di prima.

Graziella, 

la situazione mi sembra alquanto complessa e probabilmente deve essere indagata meglio. Forse a questo punto porbbe essere il caso di eseguire una biopsia cutanea per esaminare le macchie descritte e avere quindi una diagnosi

Buonasera,
io ho un dubbio, ho avuto per la prima volta la PRG a luglio, mi è dura circa 30 giorni e devo dire che oltre al prurito non ho avuto particolari problemi. Sabato ho notato sulla parte alta della coscia una macchia un po' strana che a dir la verità ha tutto l'aspetto della chiazza madre, è ancora piccola, come la volta scorsa, quindi suppongo che ancora debba evolvere del tutto. Quello che non mi torna è che continuo a leggere che è molto raro che sia recidiva, ma a me sembra si stia ripresentando, è possibile?
Grazie in anticipo!

Martina, 

infatti non è detto che questa tua seconda manifestazione possa essere una PRG anche perchè mi sembra di aver compreso che non è stata fatta una diagnosi dermatologica. Credo sia il caso di consultare un dermatologo

Buonasera dottore, ho un problema che ormai dura da mesi, mi sto riempiendo di macchie sulle gambe di dimensioni all'incirca di 1cm che inizialmente si presentano come brufoli per poi espandersi che provocano un prurito fastidiosissimo. All'interno è completamente secco e il contorno è di color rosa acceso. Durano all'incirca un mese prima di ritirarsi. Mi sono recata da una specialista la quale ha dichiarato che la diagnosi fosse probabilmente Pitiriasi, molto dubbiosa mi ha prescritto un olio Chiamato Fucsina ma non ho notato grandi miglioramenti . Che ne pensa? Potrebbe non essere Pitiriasi?

Arianna, 

sinceramente la tu a descrizione non è proprio quella tipica della Pitiriasi descritta nel post. Ho il vago dubbio che la diagnosi possa essere un'altra. Meglio chiedere nuovamente il consulto del dermatologo anche perchè non hai notato nessun miglioramento

Dottoressa ho la pitiriasi da circa 20 giorni ma la mia domanda è posso Depilarmi in qualche modo ??ceretta , lametta , laser ????r posso espormi al sole o fare delle lampade ??? Grazie mille

Francesca, 

puoi depilarti tranquillamente senza alcun problema e come meglio desideri. Eviterei se possibile l'esposizione al sole diretta e l'uso di lampade per evitare che residuano delle macchie 

Buongiorno Dottore,
mi rivedo in questa diagnosi. Sono andata da un dermatologo che mi ha indicato il nome della malattia ma non ricordo di precisop se ha usato la stessa terminologia. Mi ha dato solo degli integratori con Q10 e un detergente all'amido di riso. Le macchie mi sono comparse circa 4 giorni fa, mentre la macchia madre quasi un mese fa. Volevo sapere se la cura è corretta. Per quanti giorni avrò l'insorgere delle macchie figlia?dopo quando si può considerare l'inizio del decorso di cui si parla?esiste un qualsiasi sistema per ridurle (anche solo visibilmente) in quanto mi sposo e dal vestito si vedono.
grazie mille

Ciao Claudia, 

se effettivamente fosse una Pitiriasi rosea di Gibert fatico a comprendere il razionale dell'integratoe con Q10 che nasce per altro. 

L'insorgere delle varie macchie può proseguire anche per diverse settimane e ad oggi non abbiamo un valido modo per ridurne la comparsa

salve dottore vorrei chiedere se lei sa cosa posso avere io perche è un mese che mi sono usciti dei puntini/palline rosse come puntura di zanzara che mi prudono tantissimo pero solo la sera e soprattutto la mattina presto prima solo in una zona del corpo adesso su tutto il corpo ogni giorno peggiora l unica cosa che mi da un po di sollievo e il flubason adesso ho notato sulle gambe anche delle macchie bianche che prima non avevo.. il medico non mi sa dire cosa sia gli antistaminici non funzionano sto aspettando il risultato degli esami del sangue e delle feci ma non so se riesco ad aspettare un altra settimana perche questo prurito e insopportabile il mio corpo e pieno di questi puntini che durante la giornata sono poco visibili si vedono di piu quando ho le crisi di prurito la mattina e la sera . spero che lei mi possa aiutare . grazie

Sa
Ve dottore, mi è stata diagnosticata la PRG una settimana fa e fini qui tutto bene. Ho chiazza madre e in più ne stanno spuntando molte altre. Oggi ho notato però che mi è comparsa una macchia sulla tempia. Visto che mi è stato detto che sul viso non uscivano macchie mi chiedo sia normale che mi sia comparsa anche sulla tempia? Grazie mille

Ciao, 

anche se poco frequente possono comparire anche al viso soprattutto in prossimità delle aree limitrofial cuoio capelluto, qualila tempi appunto

Aggiungi un commento