La piattaforma professionale di Salute Digitale dedicata alla Dermatologia

Irritazione da rasoio: come trattare e prevenire

Le irritazioni del rasoio si formano quando le tecniche di rimozione dei peli, come la rasatura, portano a peli incarniti. Si verificano comunemente nella zona pubica, dove la peluria tendono ad essere più spessa e folta.

Supervisione scientifica a cura del DOTT. A. MARTELLA

Per depilazione si intende l’eliminazione dei peli superflui eliminando la porzione apicale del pelo, cioè solo la parte superficiale e visibile oltre la pelle; è un modo comune e molto popolare di curare anche la propria area pubica soprattutto perché ritenuto low-cost a differenza di altri trattamenti professionali che offrono una epilazione intima veloce ma più duratura.

Tuttavia, alcune tecniche possono irritare la pelle, causando potenzialmente irritazioni da rasoio. L’adozione di misure appropriate, come la pulizia e l’esfoliazione della pelle, l’uso di prodotti per la cura della pelle o l’ausilio di  pinzette, può aiutare a prevenire o curare le irritazioni da rasoio.

I Razor bumps, noti anche come protuberanze da peli incarniti o pseudo-follicolite, derivano dall’infiammazione dei follicoli piliferi dovuta ai peli incarniti. Possono verificarsi su qualsiasi parte del corpo soggetta a tecniche di depilazione, come la rasatura o la ceretta. Tuttavia, sono più comuni nelle aree in cui i peli sono più forti e abbondanti.

I peli incarniti si sviluppano quando i peli crescono nella pelle invece che seguendo la nomale crescita dalla superficie della pelle in su. Spesso dopo la depilazione la presenza di peli incarniti aumenta poiché il taglio molto vicino alla pelle lascia ogni pelo con una punta acuminata che può penetrare nella pelle e causare quindi l’infiammazione.

In questo articolo, discutiamo su come le persone possono trattare e prevenire le irritazioni da rasoio soprattutto nella regione genitale.

Come trattare

Le irritazioni da rasoio possono essere molto fastidiose e potrebbero essere necessarie 4-6 settimane prima che l’infiammazione si risolva completamente. Sebbene non esista una soluzione definitiva e immediata è possibile provare alcuni metodi per accelerare il processo di guarigione ed avere sollievo.

Peeling chimici

Peeling chimici, specialmente quelli contenenti acido salicilico e acido glicolico, possono aiutare a trattare i peli incarniti.

Entrambi gli acidi possono aiutare esfoliando e rimuovendo le cellule morte dalla superficie della pelle e dai follicoli piliferi. Ciò consente ai peli incarniti di uscire dai pori, riducendo le protuberanze e donando alla pelle un aspetto più levigato.

Corticosteroidi topici

Questi sono un tipo di medicina steroidea che può aiuta a ridurre le infiammazioni e l’irritazione. Le persone possono acquistare blandi corticosteroidi da banco, come la crema all’idrocortisone, per trattare questa problematica.

Trattamenti per l’acne

E’ possibile provare a usare trattamenti per l’acne, come perossidi di benzoile e tretinoina. Questi prodotti possono aiutare a ridurre l’infiammazione e rimuovere le cellule morte della pelle per incoraggiare i peli intrappolati a fuoriuscire dalla pelle.

Antibiotici

In alcuni casi, un breve ciclo di antibiotici orali può aiutare a curare l’infezione e fornire alcuni effetti antinfiammatori. Ad esempio, un medico può prescrivere la tetraciclina se una persona ha una grave infiammazione o in caso di numerose pustole.

Esfoliazione

Uno scrub fisico o meccanico per rimuovere le cellule morte della pelle che potrebbero ostruire i pori e intrappolare i peli potrebbe essere un valido aiuto. Esfoliare la pelle usando un pennello o una spugna oppure applicando uno scrub per la cura della pelle che può contenere zucchero, sale o piccole perle.

È importante evitare di strofinare troppo forte, poiché ciò potrebbe causare ulteriore irritazione.

Pinzette o aghi sterili

Se i peli incarniti sono vicini alla superficie della pelle e sono visibili, si potrebbe procedere alla rimozione delicatamente dei peli intrappolati usando un ago sterile o una pinzetta.

E’ ovvio che si dovrebbe utilizzare esclusivamente un ago sterile o le pinzette per prevenire l’infezione. Dovrebbero anche evitare di scavare per i capelli, poiché ciò potrebbe causare ulteriori irritazioni o lesioni.

Rimedi naturali

E’ possibile optare per i rimedi naturali, come il tea tree oil,  amamelide, o Aloe Vera, per trattare la pseudo-follicolite. Poiché questi prodotti naturali hanno proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche, possono ridurre i colpi di rasoio e alleviare il disagio.

Peli incarniti vs infiammazione da rasoio e follicolite

I peli incarniti post rasoio sono peli incarniti ottenuti dopo aver usato una tecnica di rimozione dei peli come la rasatura. Sono diversi sia dall’abrasione da rasoio che dalla follicolite.

La follicolite è simile alle protuberanze da rasoio o pseudofollicolite, ma la differenza tra le due è la causa dell’infiammazione nel follicolo pilifero.

La follicolite si verifica quando il follicolo pilifero, che è una piccola cavità cutanea da cui crescono i peli, si infiamma a causa di un’infezione. D’altra parte, la pseudofollicolite si verifica a causa dell’infiammazione da irritazione e peli incarniti dopo la depilazione.

Perché si verifica nella zona genitale

I peli incarniti si verificano comunemente in aree del corpo soggette all’uso di tecniche di depilazione. Queste aree includono il viso, le gambe e l’area pubica.

I peli nella regione pubica sono tipicamente più spessi e folti dei peli di altre parti del corpo. È anche una delle zone più pelose sul corpo di molte persone. Si potrebbe non prestare la stessa attenzione a quest’area come si farebbe con il viso o le gambe. Tutti questi motivi possono contribuire a creare delle irritazioni da rasoio nell’area genitale.

La regione pubica è un’area soggetta ad attrito a causa del camminare, degli indumenti stretti e del contatto sessuale. Pertanto, è consigliabile che le persone indossino biancheria intima traspirante e non abbiano rapporti sessuali subito dopo la rasatura. Poiché l’area pubica sarà sensibile, qualsiasi irritazione potrebbe causare disagio e aumentare la probabilità di irritazioni da rasoio.

In cosa differisce dalle IST

Oltre a essere in grado di distinguere tra pelo incarnito, irritazione da rasoio e follicolite, è importante essere in grado di determinare quando i sintomi potrebbero essere dovuti a qualcosa di più grave. Alcune infezioni a trasmissione sessuale (IST) possono causare sintomi simili alle irritazioni da rasoio.

Ad esempio, l’herpes genitale può anche presentarsi con protuberanze, ma queste saranno piaghe aperte che possono croste. Inoltre, l’herpes genitale produrrà altri sintomi, come febbre, mal di testa, dolori muscolari e ghiandole gonfie.

Anche le verruche genitali presentano protuberanze, ma si tratta di verruche dai bordi irregolari che possono avere un aspetto di cavolfiore. Queste verruche possono anche essere soggette a sanguinamento.

Come prevenire le irritazioni da rasoio

E’ possibile prevenire la comparsa di protuberanze da rasoio nella regione pubica.

Sospendere semplicemente o ridurre la frequenza della depilazione è il metodo migliore per prevenire le irritazioni da rasoio. La rasatura dell’area pubica è una scelta personale  tuttavia, evitare la depilazione potrebbe non essere preferibile o possibile per alcune persone.

Prima della rasatura o della ceretta, le persone possono provare a ridurre il rischio di irritazioni da rasoio preparando la pelle. Possono farlo seguendo questi passaggi:

  • pulizia ed esfoliazione della pelle nella zona pubica
  • rimozione dei peli solo dopo un bagno o la doccia o con un impacco caldo e umido sulla zona pubica
  • utilizzare una crema da barba, un gel da barba o un prodotto per la ceretta appropriati
  • evitare prodotti per la cura della pelle contenenti ingredienti che possono irritare la pelle
  • usare un rasoio nuovo, affilato e sterile
  • radersi nella direzione della crescita dei peli
  • è possibile usare un rasoio elettrico per radere la zona interessata, poiché ciò manterrà i peli leggermente più lunghi rispetto all’utilizzo di un rasoio, è meno probabile avere irritazioni o peli incarniti.

Altre tecniche di depilazione

Una persona che desidera rimuovere i peli dalla propria regione pubica ma desidera evitare  le fastidiose irritazioni da rasoio può considerare di provare un’altra tecnica di depilazione.

Ad esempio, potrebbero provare creme depilatorie o prodotti per la depilazione, che dissolvono la peluria. Questa opzione dovrebbe essere indolore ed è improbabile che causi irritazione da rasoio. Tuttavia, la crema contiene sostanze chimiche che possono irritare la pelle. Pertanto, si consiglia di eseguire un patch test e seguire attentamente le istruzioni del prodotto per ridurre al minimo il rischio di sintomi.

Come soluzioni a lungo termine sono da valutare elettrolisi e depilazione laser.

L’elettrolisi comporta l’inserimento di una sonda molto sottile nel follicolo pilifero e l’invio di una corrente elettrica attraverso di esso per distruggere il follicolo pilifero. La terapia laser, o luce, utilizza una luce intensa per danneggiare i follicoli piliferi e ridurre la crescita dei capelli.

Entrambe le tecniche offrono soluzioni a lungo termine alla crescita dei peli superflui, ma possono causare dolore o disagio e una persona richiederà più trattamenti.

Per concludere

Le irritazioni del rasoio si formano quando le tecniche di rimozione dei peli, come la rasatura, portano a peli incarniti. Si verificano comunemente nella zona pubica, dove la peluria tendono ad essere più spessa e folta.

E’ possibile trattare le irritazioni del rasoio usando esfolianti delicati, pinzette o farmaci.

Per prevenire ciò basterà preparare adeguatamente la pelle prima della depilazione o provare una tecnica di depilazione diversa.


Riferimenti scientifici

spot_img

Per commentare gli articoli abbonati a Myskin oppure accedi, se sei già abbonato

Le idee di Myskin

In molti ci chiedete: ma che prodotti devo utilizzare? Quale solare scegliere, quale detergente? Come faccio a scegliere ciò che è più giusto per me?

Scopri la lista delle idee di Myskin!

Redazione medico-scientifica di Myskin
Articoli, studi scientifici e tecnologie per la rivoluzione digitale in Dermatologia.

Desideri gli aggiornamenti di Myskin?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti dei dermatologi esperti di Myskin!
Inserisci il tuo indirizzo e-mail.

spot_img