Dermatite seborroica: la comorbidità

La Dermatite Seborroica spesso si associa ad altre patologie o condizioni, quali ad esempio l'assunzione di farmaci, e tale associazione si chiama comorbidità

Pubblicato il :

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Per quanto riguarda la Dermatite seborroica oggi mi voglio soffermare solo su due concetti, quali sono le fasce d’età che soffrono maggiormente della dermatite seborroica e il secondo concetto, un pò più articolato, ma cercherò di semplificarlo al massimo è quello della comorbidità sul quale ci ritornerò successivamente.
Fermo restando che tutte le fasce di età possono essere interessate dalla dermatite seborroica, in realtà ce ne sono due ben precise che sono maggiormente interessate dal problema.
Il primo periodo della vita durante il quale compare la dermatite seborroica è quello dell’infanzia, nei bambini molto piccoli, l’altro è quello dei giovani adulti.
Nel primo caso il problema della dermatite seborroica compare già dopo alcune settimane di vita e tende poi a scomparire, sia dovuto ai trattamenti ma anche spontaneamente ed è rarissima dopo i tre anni.
Nei giovani adulti invece compare per la prima volta alla pubertà fino all’età di 50-60 anni e con il massimo di espressione della problematica quindi a volte anche della gravità del problema tra i 30 e i 40 anni, ed è il periodo in cui durante i 30 e i 40 anni le ghiandole sebacee hanno la loro massima attività.
Il concetto della comorbidità invece è un pò più complesso e sostanzialmente definisce quella che l’associazione da un lato della dermatite seborroica con tutta una serie di condizioni che vi faccio vedere per maggiore chiarezza in questa tabella e come potete vedere ci sono diverse patologie, mi soffermerò in particolar modo su alcuni aspetti delle voci riportate in tabella.
Prima di tutto l’umore, i disturbi dell’umore, in realtà non è ben chiara la relazione tra la dermatite seborroica e i disturbi dell’umore, non si sa se ci sia una correlazione con le problematiche neurologiche o al contrario sia una conseguenza invece della mancata o ridotta esposizione al sole, è comunque un aspetto da approfondire e da chiarire meglio.
Un altro aspetto interessante è quello dell’epilessia, in questo caso dovete sapere che non c’è una correlazione diretta tra l’epilessia e la dermatite seborroica, ma spesso i farmaci che vengono utilizzati per l’epilessia possono causare dermatite seborroica e proprio a proposito dei farmaci dovete sapere che ce ne sono altri utilizzati per diverse patologie che possono far peggiorare, poi scatenare la dermatite seborroica e in particolar modo i farmaci che sono maggiormente incriminati sono il buspirone, la clorpromazina, la cimetidina, la griseofulvina, l’alloperidolo, l’interferone alfa, il litio, la metildopa e le fenotiazine.
Vi consiglio, se assumere dei farmaci, di guardare il principio attivo e se riconoscete uno di questi principi attivi, parlatene con il vostro medico di famiglia per valutare la fattibilità di sostituirlo ovviamente nel caso in cui soffriste anche di dermatite seborroica, può essere un valido aiuto.
Un altro aspetto importante è quello dell’aids, nel caso dell’aids la dermatite seborroica è molto molto presente, pensate che il 35 e l’85 % di questi soggetti con infezione da hiv ne soffrono in una maniera molto importante e molto estesa.
E quando è così estesa la dermatite seborroica?
Quando un dermatologo vede un paziente con una dermatite seborroica particolarmente estesa, particolarmente grave, viene quasi pensato che possa essere un segno di infezione da hiv per cui se a questo si associano dei fattori di rischio o altre manifestazioni cliniche sospette, il medico prescrive sempre delle indagini per approfondire o per escludere la presenza appunto dell’infezione dell’hiv.
E da ultimo mi soffermo sul concetto della psoriasi.
Dermatite seborroica e psoriasi spesso possono convivere insieme, nello stesso soggetto possono trovarsi manifestazioni tipiche della dermatite seborroica e altre tipiche della psoriasi, tant’è vero che abbiamo un quadro clinico a metà tra le due patologie che ha un nome e un cognome ben preciso che si chiama sebopsoriasi, che non è l’argomento di questo nostro video e magari lo affronteremo in un secondo momento

3 Commenti

  1. Buona sera, avrei bisogno di un consiglio , ho mio figlio di quasi 4 anni e che è più di un anno oramai che li sono sparse queste croste inizialmente sul cuoio capelluto e pian piano anche sulla schiena, dopo un bel periodo che il pediatra mi ha prescritto varie pomate , pur non sapendo di che si tratta , ho consultato uno specialista in dermatologia e venearologia da cui ho scoperto che mio figlio ha la dermatite storica.il quale mi ha prescritto clobetasolo Iddio una volta a settimana e e la crema riparatrice lenitiva Ducray da metterla ogni mattina e uno shampoo anti forfora da usarlo due volte a settimana.Ma il punto è e e più di un mese che gli faccio sto testamento e voglio dire che è peggiorato. Gli sono sparse molte di più sia sulla pancia che sulla schiena e anche sulle gambe e sui genitali.Mi dia un consiglio, che cosa dovrei fare, a chi dovrei rivolgermi per un miglioramento Grazie

    • Ciao Nela,
      è evidente che il trattamento consigliato dal dermatologo fatica a risolvere il problema che non ho ben compreso quale possa essere in quanto nel tuo commento fai riferimento ad una dermatite storica. Storica nel senso che è presente da anni?
      ad ogni modo consiglio vivamente di consultare nuovamente il dermatologo per fare il punto della situazione o per rivedere la diagnosi esatta o per modificare /implementare la terapia

  2. La ringrazio per la risposta,e il prima possibile lo porterò di nuovo dal dermatologo,e poi volevo chiarire che la dermatite ce l’ha da più di un anno,nel quale ho sempre usato delle pomate col cortisone,e a un certo punto le macchie apparivano,ma poi ricomparivano peggiorando

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome