Rosacea: come detergere il viso

Pubblicato il :

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Aggiornato il:

Ciao a tutti!
Ask myskin, questo mese, parliamo di rosacea.
Ci avete chiesto come fare a scegliere il detergente giusto. Beh la detersione è un momento fondamentale della salute della nostra pelle e va eseguita due volte al giorno. Ha la finalità di allontanare dalla nostra pelle non solo le cellule morte o l’eccesso di sebo, ma anche tutti quei microrganismi che si depositano sulla nostra pelle durante la giornata, in particolare sul viso. Inoltre va ad eliminare quelle polveri inquinanti che potrebbero andarci a occludere i pori e quindi a creare dei comedoni.

Per chi soffre di rosacea il momento della detersione non è sempre un momento piacevole, spesso i detergenti risultano troppo aggressivi e alcune persone trovano addirittura difficoltà ad utilizzare l’acqua semplice. Per le persone che soffrono di rosacea quindi l’indicazione è quella di scegliere i cosiddetti saponi non saponi o sindet, questi infatti contengono solo una piccola percentuale di sapone vero e proprio, il quale è troppo aggressivo per queste tipologie di pelle, inoltre sono più facilmente risciacquabili e quindi non c’è necessità di passare più e più volte le mani sul viso o di utilizzare grosse quantità di acqua, rendendo in questo modo la detersione molto più delicata.

Se la vostra pelle è una pelle normale che non ha particolari problemi di eccesso di sebo o di secchezza, potete scegliere in farmacia tranquillamente tra una vasta gamma di sindet, se invece la vostra pelle tende ad essere secca allora fra i sindet in commercio scegliete dei prodotti un pochino più cremosi e che facciano meno schiuma possibile, c’ è proprio scritto nelle confezioni che sono prodotti con alto potere anche idratante, in questo caso quindi sono da preferire soprattutto se avete la pelle secca.

Se la vostra pelle invece è una pelle grassa mi raccomando non utilizzate dei prodotti che abbiano un effetto scrub perché questo tipo di atteggiamento nelle persone che soffrono di rosacea o di pelle sensibile seppure oleosa, potrebbe peggiorare l’infiammazione e quindi sempre utilizzare prodotti delicati specifici per pelli un pochino più oleose.

E ora qualche informazione un pochino più pratica, ossia come lavare il viso. Innanzitutto sono da evitare le spugne o le salviette detergenti, è sempre meglio utilizzare le dita.
Le dita sono molto più gentili, molto meno traumatizzati sul viso e soprattutto sono più pulite. Quindi lavate bene le mani prima poi utilizzate un sapore non sapone e lo cospargete massaggiando su tutto il viso e risciacquate sempre utilizzando le mani.

Dopo aver lavato il viso con le dita mi raccomando di utilizzare per asciugarvi una salvietta di cotone però non sfregate, utilizzate invece i polpastrelli anche in questo caso per tamponare, quindi non questo atteggiamento ma questo. In questo modo sarete più delicati e non sarete arrossati dopo aver lavato il viso.

Molte persone dopo aver lavato il viso, dopo averlo asciugato, anche se seguono queste indicazioni che vi ho appena dato, possono avere rossore e sensazione di fastidio alla pelle, vi consiglio quindi se soffrite di questi problemi di aspettare circa una mezz’ora prima di applicare ulteriori prodotti come delle creme idratanti.

Lasciate che la pelle si rinfreschi di nuovo, perda il calore dell’acqua e poi successivamente potrete applicare la vostra crema quotidiana.

Se avete già consultato un dermatologo e vi ha dato un prodotto farmacologico per curare la rosacea come per esempio delle creme a base di metronidazolo o di vermentina, queste vanno applicate per prime, successivamente, aspettando circa 10-15 minuti potrete applicare anche il vostro idratante quotidiano oppure il fotoprotettore o qualsiasi altra crema cosmetica che vi sia stata consigliata.

La rosacea è una malattia che può coinvolgere anche gli occhi e le palpebre, se avete questo tipo di problema mi raccomando dopo aver lavato il viso utilizzate dei detergenti specifici per le palpebre e asciugate le palpebre con una salvietta di cotone pulita diversa da quella che avete utilizzato per il viso.

Ecco queste erano delle indicazioni molto più pratiche per gestire la detersione in caso di rosacea, se avete delle domande, dei commenti o volete condividere con noi le vostre storie scrivetecele pure qui sotto.
Se invece il video vi è sembrato utile e volete condividerlo con altri vostri amici noi saremo sono felici.

Ciao alla prossima!

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome