La Morfea o Sclerodermia localizzata è un raro tipo di malattia che provoca l’indurimento o la decolorazione di aree della pelle.

Queste chiazze possono comparire su viso e collo, mani, piedi, schiena o petto. Meno spesso, la morfea appare anche sulle gambe e sulle braccia.
La Morfea colpisce meno di 3 persone su 100.000.

La Morfea è solitamente indolore e scompare da sola, ma potrebbe durare diversi anni. La malattia può ripresentarsi più volte nel corso della vita.

Cause della Morfea

La Morfea è considerata una malattia autoimmune inusuale, in cui il sistema immunitario attacca la pelle. Tuttavia, la causa esatta della condizione rimane sconosciuta.

Quando si verifica la morfea, le cellule  producono una quantità eccessiva di collagene, provocandone l’accumulo e l’indurimento.

Questo potrebbe essere il risultato di:

  • ripetuti casi di trauma alla pelle
  • trattamenti aggressivi, come la radioterapia
  • un’infezione
  • danni alla pelle causati dall’esposizione ambientale

La morphea non è una malattia contagiosa e non può diffondersi da persona a persona.

Sintomi della sclerodermia

I sintomi della morfea differiscono a seconda dello stadio e della gravità della condizione.

morfea
foto: morfea localizzata sul braccio

Segni e sintomi comuni includono:

  • chiazze di pelle rossastra o lilla, più comunemente sul tronco, sullo stomaco o sulla schiena
  • macchie lineari depigmentate sulle braccia o sulle gambe
  • chiazze di pelle che diventano gradualmente più chiare o hanno un centro biancastro o giallastro
  • chiazze di pelle che gradualmente si induriscono e hanno un aspetto spesso e lucido
  • perdita di capelli nella zona interessata

La morfea di solito colpisce solo la pelle e il tessuto sottostante, sebbene possa colpire anche le ossa.

Tipi di morfea

Esistono diversi tipi di morfea:

Morfea in chiazze

La morfea in chiazze consiste solitamente in alcune lesioni ovali che appaiono sulla pelle. Le lesioni sono in genere indolori, ma possono diventare pruriginose. La morfea in chiazze è il tipo più comune di morfea.

Morfea in chiazze generalizzata

La morfea in chiazze generalizzata è più diffusa della morfea in chiazze. Una persona con morfea in chiazze generalizzata avrà più lesioni su un’area più estesa della pelle. Può anche interessare i tessuti più profondi, portando eventualmente a deturpazione estetica e lesioni che si uniscono.

Morfea pansclerotica

Questa forma di morfea è rara e richiede un trattamento aggressivo. La morfea pansclerotica si verifica quando le lesioni coprono quasi tutto il corpo, tranne le mani e i piedi. Progredisce rapidamente e l’intervento medico è necessario per cercare di gestirla.

Morfea lineare

La morfea lineare si trova di solito sulle gambe e appare come una singola fascia di pelle spessa e scolorita. Le lesioni possono estendersi al tessuto sotto la pelle, così come ai muscoli, che possono portare a deformità.

A volte, la morfea lineare appare come una linea sulla fronte, che può causare problemi alla vista e all’allineamento dei denti. Questo tipo di morfea ha maggiori probabilità di presentarsi nei bambini in età scolare.

Diagnosi della Morfea

Se una persona si accorge di cambiamenti della pelle, come ad esempio la comparsa di macchie dure, ispessite o rossastre, è essenziale che consulti un dermatologo il prima possibile.

Non esiste un test per la morfea, quindi una diagnosi verrà solitamente fatta mediante l’osservazione diretta.

Si può effettuare anche una biopsia per escludere altre condizioni.

Fattori di rischio e complicazioni

La morfea è più probabile che si verifichi nelle donne rispetto agli uomini. Sebbene possa colpire adulti e bambini, la morfea viene solitamente diagnosticata nei bambini di età compresa tra 2 e 14 anni o negli adulti intorno ai 40 anni.

Le complicazioni della morfea comprendono:

  • ridotta mobilità articolare
  • dolore alle articolazioni
  • deformità cosmetiche, che possono portare a una bassa autostima
  • danni permanenti agli occhi
  • perdita di capelli nella zona interessata
  • lichen sclerosus genitale, che è una condizione associata che può causare prurito e bruciore

Trattamento della Morfea

Nonostante non esiste una cura per la morfea, ci sono vari trattamenti che possono aiutare ad arrestare la sua progressione, ridurre la comparsa di lesioni sulla pelle e controllare i sintomi fino alla sua scomparsa.

Il trattamento dipende dalla gravità e dal tipo di morfea. Alcune opzioni di trattamento includono:

  • Fototerapia, che è una forma di terapia della luce che utilizza la luce ultravioletta artificiale.
  • Farmaci topici quali il Calcipotriene, un derivato dalla vitamina D.

Ci sono molte altre precauzioni che una persona può prendere per ridurre il tempo necessario per curare la morfea. Tra queste:

  • applicare la crema solare con un fattore di protezione alto prima di uscire
  • evitare lunghe docce calde
  • applicare una crema idratante immediatamente dopo il bagno
  • utilizzare solo prodotti naturali senza profumo
  • utilizzare un umidificatore in casa durante l’inverno
  • fare esercizio fisico regolarmente, che può migliorare la circolazione sanguigna

In alcuni casi, possono essere prescritti farmaci per via orale, come il metotrexato o gli steroidi ad alte dosi.

Quando le lesioni minacciano la mobilità articolare o la deturpazione, i medici possono suggerire un trattamento più aggressivo, a base di:

  • corticosteroidi
  • metotressato
  • fisioterapia

Se un bambino ha morfea su testa o collo, potrebbe essere necessario effettuare visite regolari presso un oculista.

Riassumendo

Consulto online con il dermatologo - Myskin

La Morfea è una malattia rara della pelle che, di solito, ha ripercussioni esclusivamente estetiche e che scompare senza alcun trattamento.

Tuttavia, nei casi più gravi, la morfea può causare problemi di mobilità o deformità.

Nei bambini, la morfea può causare danni agli occhi e problemi alla crescita e al movimento degli arti.

Chiunque sospetti di avere la morfea dovrebbe consultare un dermatologo per assicurarsi di seguire cure appropriate e ricevere i giusti consigli su come gestirla.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome