Ematoma, lividi, ecchimosi: cosa sono e come curarli

Pubblicato il :

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Aggiornato il:

Che cosa causa l’ecchimosi?

Chi di noi in seguito ad un piccolo infortunio non ha mai notato un piccolo ematoma?
La maggior parte delle persone dopo un trauma contusivo può notare una macchia inizialmente rossastra o bluastra tipica del travaso di sangue nel tessuto sottocutaneo. Questa tipica manifestazione identificata comunemente come livido non è di solito motivo di preoccupazione ed è possibile trattare a casa. Tuttavia, se l’ecchimosi è di grave entità, spontanea o cronica, generalmente richiederà cure mediche per prevenire complicazioni.

In questo articolo analizzeremo da cosa dipendono i lividi, cosa può causarli ed alcuni rimedi per farli guarire velocemente.

Cosa succede alla pelle quando si forma un ematoma?

Se un vaso sanguigno si rompe, il sangue all’interno può fuoriuscire nei tessuti e negli spazi circostanti. Questo è noto come emorragia. Quando l’emorragia si verifica sottopelle, la pelle assume una tonalità mista di rosso, blu, nero o viola.

Il numero e il tipo di vasi sanguigni che si rompono influenzeranno la dimensione e l’aspetto della colorazione della pelle, nonché l’entità del sanguinamento.

Rompere solo alcuni piccoli vasi sanguigni, o capillari, tende a causare lesioni petecchiali: piccoli punti rossi di larghezza inferiore a 2 mm che appaiono sulla superficie della pelle.

La rottura di più capillari nella stessa zona può causare porpora. Le persone con questa condizione hanno macchie più grandi di decolorazione rosso-porpora, che sono generalmente tra 2 mm e 1 cm di larghezza.

ecchimosi
foto: ecchimosi

Quando un gran numero di capillari si rompono vicini, il sangue può accumularsi sotto la superficie della pelle per formare un’ecchimosi. Questo è un livido bluastro-viola o nero che può variare di dimensioni.

La maggior parte dei lividi si presenta con colore rossastro, ma assume una tonalità nero-blu più scura entro poche ore.

Man mano che i lividi guariscono tendono a modificare la loro colorazione passando al viola per qualche tempo prima di assumere un colore giallo-verdastro.

Le aree cutanee contuse sono solitamente molto delicate e possono essere leggermente gonfie.

I lividi variano nel loro tempo di guarigione da pochi giorni a diverse settimane, a seconda dalla dimensione e dall’entità. Normalmente un livido moderato richiede circa due settimane per svanire completamente. I lividi della parte inferiore delle gambe a volte possono richiedere più tempo per guarire.

ematoma-dito
Foto: ematoma-dito (sindrome del dito blu)

Quando un livido si verifica in profondità nei tessuti del corpo o cavità  si parla di ematoma, che è una condizione più grave.

Le cause

Le cause comuni includono:

  • sport di contatto
  • esercizio fisico
  • urti contro oggetti
  • cadute o scivolamenti
  • indossare occhiali, vestiti o scarpe inadeguati
  • reazione allergica
  • utilizzando determinati dispositivi medici, come bretelle, stampelle o calchi
  • invecchiamento, avere più di 65 anni
  • consumando quantità eccessive di alcool
  • fumo
  • assumere integratori specifici per la salute, come oli di pesce , vitamina E ad alto dosaggio, gingko biloba, erba di San Giovanni e aglio

La comparsa di lividi o ecchimosi può anche verificarsi come effetto collaterale di:

  • chemioterapia
  • radioterapia
  • la maggior parte degli interventi chirurgici
  • degenza a letto o in ospedale

Diverse condizioni di salute e farmaci possono interferire con la capacità del corpo di formare coaguli di sangue. Questo può portare ad ecchimosi eccessivi o spontanei.

Le condizioni che possono aumentare il rischio di sanguinamento e lividi includono:

  • leucemia
  • sistemico lupus eritematoso
  • emofilia
  • malattia renale o epatica
  • anemia aplastica
  • coagulazione intravascolare disseminata
  • porpora trombotica trombocitopenica
  • sindrome emolitica uremica
  • carenza di vitamina C, K, B12 o acido folico
  • vasculite
  • meningite
  • mal di gola
  • infezioni del sangue
  • scarlattina
  • endocardite infettiva
  • enterovirus
  • Sindrome di Marfan
  • Sindrome di Ehlers-Danlos
  • malattia di von Willebrand

farmaciFarmaci comuni che possono aumentare il rischio di sanguinamento e lividi includono:

  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), come l’ibuprofene
  • farmaci fluidificanti per il sangue e anticoagulanti come aspirina, clopidogrel, apixaban, rivaroxaban, warfarin ed eparina
  • corticosteroidi sistemici o topici

Diagnosi

Di solito i medici effettuano un esame fisico per diagnosticare l’ecchimosi e le lesioni risultanti.

Il medico può anche esaminare la storia medica della persona, ponendo domande su:

  • potenziali cause di lesioni o contusioni
  • tutti i sintomi, compresi i sintomi che possono sembrare non correlati
  • uso di farmaci, in particolare farmaci che fluidificano il sangue e FANS
  • precedenti infortuni o interventi chirurgici
  • storia medica di famiglia
  • uso di integratori a base di erbe o farmaci naturali
  • Se un medico vede qualcuno con molti lividi o frequenti lividi, potrebbe anche aver bisogno di porre loro alcune domande per escludere la possibilità di abuso fisico e violenza.

Se il medico non è sicuro della causa o pensa che potrebbe esserci una condizione medica di base, potrebbe richiedere degli esami diagnostici che includono:

  • Emocromo completo
  • Conta piastrinica
  • Coagulazione
  • Analisi delle urine
  • Biopsia del midollo osseo
  • raggi X
  • ultrasuono

Trattamento e rimedi casalinghi

Le contusioni possono essere difficili da trattare, poiché la maggior parte del danno è sotto la superficie della pelle. Tuttavia, alcuni rimedi casalinghi potrebbero essere in grado di accelerare la guarigione, minimizzare il loro aspetto e impedire che si verifichino in primo luogo.

Rimedi casalinghi comuni

borsa ghiaccio
Applicare una borsa di ghiaccio sull’area colpita al più presto

Applicare un impacco di ghiaccio sull’area colpita per 10-15 minuti al più presto possibile e ripetere l’applicazione più volte al giorno. E’ sempre consigliato avvolgere il ghiaccio in un asciugamano o un panno per impedirne il congelamento.

  • Cercare di mantenere sollevata l’area ferita.
  • Applicare una lieve pressione alle aree sanguinanti.
  • Evitare di esporre la ferita al calore da docce, vasche idromassaggio o saune per 2 giorni dopo l’infortunio.
  • Dopo circa 3 giorni dall’infortunio iniziare ad applicare un impacco caldo sull’area per un massimo di 20 minuti alla volta e ripetere più volte al giorno.
  • Massaggiare delicatamente il livido e l’area circostante più volte al giorno una volta che il dolore e il gonfiore sono scomparsi.
  • Mangiare molta frutta e verdura ricca di antiossidanti e vitamine A, C, D ed E.
  • Evitare di fumare o usare prodotti a base di tabacco.
  • Astenersi dall’alcool, specialmente per i primi 2-3 giorni dopo aver sviluppato la ferita.
  • Evitare l’esercizio fisico intenso per 24 ore.
  • Applicando gel a base di erbe e creme come l’arnica o la vitamina K più volte al giorno fino a quando il livido guarisce.
  • Prendere 200-400 milligrammi (mg) di bromelina tre volte al giorno.
  • I medici non raccomandano l’uso di farmaci antinfiammatori non steroidei perché possono peggiorare il sanguinamento sottocutaneo.

I seguenti rimedi casalinghi sono sicuri per lievi lividi e possono aiutare a sbarazzarsi dei lividi più velocemente.

Arnica montana

arnica
L’arnica può essere un rimedio efficace per i lividi

Arnica montana, o arnica, è un’erba ampiamente usata per il dolore e le contusioni. Questo perché contiene composti noti per avere un effetto antinfiammatorio che può essere assorbito attraverso la pelle.

Alcune ricerche hanno scoperto che l’arnica può essere un rimedio efficace per lividi.

Uno studio ha scoperto che le persone che hanno assunto l’arnica orale dopo una rinoplastica hanno migliorato l’aspetto dei lividi post-chirurgici.
Un altro studio ha rilevato che l’applicazione di un unguento all’arnica al 20% ha accelerato i tempi di guarigione.
Le persone dovrebbero utilizzare arnica almeno al 20% di arnica.

Bromelina

Bromelina
La bromelina è una miscela di enzimi trovati nella pianta di ananas.

La bromelina è una miscela di enzimi trovati nella pianta di ananas. Questi enzimi possono avere proprietà antinfiammatorie e aiutare a ridurre lividi e gonfiore quando applicati sulla pelle.

Uno studio del Journal of Oral and Maxillofacial Surgery ha rilevato che la bromelina orale migliora il dolore e il gonfiore dopo l’estrazione del dente rispetto ad un antidolorifico.

Una persona può applicare una crema o un gel contenente bromelina due o tre volte al giorno.

Gli integratori di bromelina orale possono causare effetti collaterali indesiderati, inclusi problemi digestivi e aumento della frequenza cardiaca. Le persone allergiche all’ananas non dovrebbero usare la bromelina.

Quercetina

Alcune creme per la pelle utilizzate per curare i lividi contengono quercetina.
Simile alla bromelina, la quercetina è un flavonoide derivato da alcuni frutti. Può avere poteri anti-infiammatori naturali che possono aiutare a guarire le contusioni.

Alcune creme e gel per la pelle destinati ad aiutare con lividi contengono quercetina, solitamente in combinazione con la bromelina, vitamina K o altri ingredienti.

L’assunzione di quercetina per via orale non è stata dimostrata sicura. Può anche interagire con molti farmaci. Evitare l’assunzione di integratori di quercetina orale se non indicato da un medico.

Crema alla vitamina K

crema-corpoIl corpo ha bisogno di vitamina K per aiutare il coagulo di sangue quando necessario. Ma una pillola potrebbe non essere la soluzione migliore, specialmente per quelli che assumono anticoagulanti o altri farmaci. La vitamina K topica, tuttavia, è un buon rimedio per i lividi ed è generalmente sicura per la maggior parte delle persone da usare.

RISO

RISO significa riposo, ghiaccio, compressione e sollevazione. Molte persone che hanno subito un intervento chirurgico o hanno distorsioni impiegano questo rimedio per aiutare il recupero, ma ha anche benefici per le contusioni.

Queste azioni mirano a ridurre temporaneamente il flusso di sangue alla zona lesa, che può aiutare a prevenire alcuni gonfiori e lividi.

Elevando e riposando l’area, oltre ad applicare il ghiaccio per un massimo di 20 minuti all’ora e utilizzando un leggero bendaggio compressivo, può aiutare a ridurre il flusso sanguigno e l’infiammazione che contribuiscono alla formazione di lividi.

Oli essenziali

L’olio essenziale di incenso può aiutare donando sollievo dal dolore e rilassamento. Funziona bene quando alcune gocce vengono aggiunte a un prodotto a base di vitamina K o arnica.

olio-essenziale-lavanda
Foto: olio essenziale di lavanda

Effettuare un impacco freddo rilassante per le ferite con un asciugamano fresco e alcune gocce di oli essenziali di rosmarino e lavanda.

È importante diluire gli oli con un olio vettore o una lozione prima di applicare direttamente sulla pelle se non indicato diversamente. L’uso di olii essenziali senza diluirli può causare irritazioni alla pelle.

Una dieta curativa contro i lividi

L’alimentazione di una persona ha impatto sulla salute, compreso il modo in cui le ferite e le contusioni guariscono. Alcuni alimenti possono rafforzare i vasi sanguigni del corpo, che possono ridurre al minimo lividi.

Altri alimenti possono aiutare a mantenere la pelle e i tessuti del corpo più forti. Una dieta sana ed equilibrata che include i seguenti alimenti può aiutare a prevenire o guarire le contusioni:

  • Ananas: Mangiare ananas fresco dà al corpo una dose naturale di bromelina, che può aiutare il livido a guarire più velocemente.
  • Frutta con quercetina naturale: Gli alimenti con elevate quantità di quercetina includono mele, agrumi, cipolla rossa, bacche e ciliegie scure e verdure a foglia verde.
  • Agrumi: Uno studio ha scoperto che i flavonoidi di agrumi hanno significativamente migliorato lividi negli anziani che presentavano porpora senile o lividi in corso. Gli agrumi includono arance, mandarini e limoni.
  • Gli alimenti con vitamina K: Una dieta che include la vitamina K previene il deficit e può aiutare una persona a guarire prima. Buone fonti includono cavolo, spinaci, broccoli, cavoletti di Bruxelles, lattuga, soia, fragole e mirtilli.
  • Proteine ​​magre: Pesce, pollame, tofu e carne magra forniscono proteine ​​per aiutare a rafforzare i capillari. Evitare fonti di proteine ​​con elevate quantità di grassi saturi e colesterolo, come hamburger o carni fritte.
  • Cibi ricchi di zinco: Lo zinco aiuta il corpo a guarire ferite e tessuti. Buone fonti di zinco includono granchio, aragosta, spinaci, zucca, semi e legumi.

Solitamente la comparsa di ecchimosi raramente causa preoccupazione.

Tuttavia, chiunque abbia episodi di lividi senza causa apparente che dura più di due settimane dovrebbe parlare con un medico. Anche le persone che assumono farmaci fluidificanti che soffrono di lividi o ecchimosi frequenti e/o gravi dovrebbero consultare il dermatologo.

Per i casi più gravi di sanguinamento nella pelle e lividi, o quelli derivanti da una condizione medica sarà il medico a definire un piano di trattamento su misura. Ematomi molto grandi possono richiedere la rimozione chirurgica.

È meglio chiedere un consulto medico se l’ecchimosi è accompagnata da:

  • dolore estremo
  • sangue nelle feci o nelle urine
  • gengive sanguinanti
  • la pelle intorno al livido nel tempo assume una colorazione molto scura
  • febbre
  • nausea o vomito
  • emorragia
  • vertigini o svenimento
  • dolore alle articolazioni o alle ossa

Non c’è un trucco magico per prevenire o cancellare i lividi. La buona notizia è che la maggior parte dei lividi sono innocui, e ci sono rimedi casalinghi per ridurre il loro aspetto e aiutarli a guarire più velocemente.

La maggior parte dei prodotti topici sono sicuri da provare, gli integratori orali per i lividi invece andrebbero utilizzati solo dopo aver chiesto consulto al dermatologo.

Per approfondire guarda anche:

dermatite seborroicavideo
Oggi vi voglio parlare della terapia farmacologica della Dermatite seborroica, più esattamente della terapia topica, ovvero di tutto ciò che come farmaco può essere applicato sul cuoio capelluto sul volto o sul tronco nel caso in cui un adulto soffre di dermatite seborroica. La mia vuole essere solamente una esemplificazione e non dare delle indicazioni terapeutiche che rimando sempre alla scelta del dermatologo e invito fin da...
Redazione di Myskin
Redazione di Myskin
Notizie e aggiornamenti: studi scientifici, tecnologie e dispositivi medici per la rivoluzione digitale in Dermatologia

Lascia un commento per chiedere maggiori dettagli o chiarimenti! Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome