La panniculite o pannicolite provoca la comparsa di rigonfiamenti estesi e morbidi sotto la pelle. Di solito si manifesta sulla parte inferiore delle gambe, ma può interessare anche altre parti del corpo.
In questo articolo, esploriamo le cause e i tipi di pannicolite, nonché come viene trattata.

Cos’è la panniculite?

La panniculite è una malattia della pelle relativamente rara. Si manifesta con grosse protuberanze sotto la pelle, di solito sulla parte inferiore delle gambe.
I rigonfiamenti, chiamati anche noduli, sono morbidi al tatto e possono apparire rossi o viola.
I noduli sono causati da un’infiammazione nello strato di grasso sotto la pelle. Questo strato è chiamato pannicolo adiposo.

panniculite
Foto: panniculite alla gamba

Esistono molti tipi di panniculite, compresi quelli causati da infezioni, temperature rigide ed effetti collaterali dei farmaci.
Il tipo più comune è l’eritema nodoso che causa la comparsa di noduli sugli stinchi. Questo tipo è più frequente nelle donne e nei giovani.

Sintomi della panniculite

I sintomi principali della panniculite includono:

  • Grandi rigonfiamenti che sono morbidi al tatto. I noduli, che possono apparire rossi o viola, si trovano in profondità sotto la pelle e possono essere larghi diversi centimetri.
  • Rigonfiamenti su gambe, piedi o braccia. Meno comunemente, si possono sviluppare noduli sui glutei, sull’addome e sul viso.
  • Rigonfiamenti che producono un fluido oleoso.
  • Ecchimosi in alcuni tipi di pannicolite.
  • Macchie di pelle lesionata denominate placche.
  • Segni di infiammazione generale, inclusi febbre, dolori, stanchezza e una sensazione generale di malessere.

Diversi tipi di panniculite possono sembrare simili, ma hanno differenze fondamentali.

La diagnosi esatta dipende da quale parte del corpo è interessata e dalla causa della panniculite.

pannicolite
foto: pannicolite

Durante la diagnosi può essere eseguita una biopsia, che consiste nel prelevare un campione di cellule della pelle dal paziente e inviarlo ad un laboratorio per la valutazione.

Le cause

Le cause più comuni di panniculite sono le infezioni, ma anche le malattie non infettive o le lesioni possono portare a questo disturbo.
Tra le possibili cause abbiamo:

  • infezioni, come mal di gola, tubercolosi e polmonite
  • disturbi autoimmuni, tra cui il morbo di Crohn, la colite ulcerosa, il lupus eritematoso e la sclerosi sistemica
  • cause fisiche, come lesioni o temperature rigide
  • deficit di alfa-1 antitripsina, che è una malattia ereditaria che può causare varie malattie polmonari e del fegato
  • la sarcoidosi è una condizione rara che provoca l’infiammazione degli organi e del tessuto cutaneo
  • alcuni farmaci, compresi i contraccettivi orali e la penicillina
  • la gravidanza
  • disturbi del pancreas

Se la causa è sconosciuta, la condizione verrà definita panniculite idiopatica.

Tipi di panniculite

Anche se esistono molti tipi di panniculite, i sintomi sono simili.Tutti i tipi sono poco comuni o rari.
I tipi di panniculite sono:

  • Eritema nodoso. Questo è il tipo più comune e si riferisce a rigonfiamenti ed ecchimosi sugli stinchi. Sono presenti anche segni di infiammazione generale, come febbre e stanchezza.
  • Eritema indurato. I noduli si trovano sul dorso dei polpacci. Questo tipo di pannicolite è spesso correlato alla tubercolosi.
  • Vasculite nodulare. Noduli e vasi sanguigni infiammati si verificano sui polpacci e sugli stinchi.
  • Necrobiosi lipoidica. Rigonfiamenti e ulcere si sviluppano nella parte inferiore delle gambe. Questo tipo colpisce generalmente le donne con diabete.
  • Lipodermatosclerosi. Un tipo di panniculite che è causata da una scarsa funzionalità delle vene nelle gambe ed è legata all’obesità. Questo tipo è più comune nelle donne e negli anziani.
  • Malattia di Weber-Christian. Una forma relativamente grave di pannicolite che causa infiammazione generale e problemi agli organi. Non c’è attualmente alcuna causa nota.
  • Panniculite pancreatica. Causata da malattie del pancreas, è rara, colpisce solo dallo 0,3 al 3 per cento delle persone con disturbi del pancreas.
  • Panniculite da Lupus eritematoso. Causata dal lupus, colpisce generalmente la fronte, le guance e le natiche, ma raramente colpisce le gambe.
  • Panniculite traumatica. Causata da traumi o lesioni alla pelle.
  • Panniculite da esposizione al freddo. Può verificarsi quando la pelle è esposta a temperature fredde. Questo tipo è più comune nei bambini.
  • Panniculite gottosa. Nella gotta, i cristalli di acido urico possono accumularsi causando pannicolite. Si sviluppa spesso nella parte inferiore delle gambe e dei piedi.

Dal punto di vista medico, i tipi di panniculite possono essere suddivisi in due grandi gruppi in base al tipo di tessuto interessato. Le infiammazioni nei lobuli adiposi sono chiamate lobulari e le infiammazioni nel tessuto connettivo intorno all’adipe sono chiamate settali.
La maggior parte dei tipi sono sia lobulari e settali.

Cura della panniculite

La Panniculite spesso scompare senza nessuna cura, ma alcuni trattamenti possono accelerarne la guarigione.

Il miglior trattamento è affrontare la causa sottostante.

Se non c’è una causa nota, i medici possono trattare la pannicolite riducendo l’infiammazione e, in alcuni casi, rimuovendo chirurgicamente i noduli o le zone della pelle interessate.
I trattamenti usuali comprendono:

  • il trattamento delle cause sottostanti, come l’assunzione di antibiotici per le infezioni
    farmaci anti-infiammatori, come aspirina, naprossene o ibuprofene
  • calze a compressione, che hanno dimostrato di aiutare ad alleviare i sintomi alle gambe
  • riposo a letto per aiutare il corpo a recuperare
  • corticosteroidi
  • intervento chirurgico per rimuovere i noduli, anche se generalmente non è necessario.

Riassumendo

La forma più comune di panniculite, l’eritema nodoso, generalmente guarisce senza trattamento entro 2 o 6 settimane. Il tempo di recupero dipende dalla causa scatenante.
Individuando le cause alla base della panniculite si possono trattare eventuali sintomi correlati. Dopo la prima comparsa della malattia, tuttavia, è possibile che questa condizione si ripresenti.
I noduli spesso scompaiono senza lasciare segni permanenti, ma alcuni tipi possono lasciare macchie o uno scolorimento sulla pelle.
E’ opportuno consultare un dermatologo, se i noduli non scompaiono dopo 6 settimane, se ci sono molti noduli o se i sintomi stanno avendo ripercussioni negative sulla vita quotidiana.

Consulto online

Risposta entro 5 ore

2 Commenti

  1. Da circa 5mesi sono apparsi noduli su ambe due le gambe ..la dermatologa ha fatto 3 prelievi cn biopsia …ma tutti gli esami sono negativi …quindi pannicolite ma nn sappiamo da dove sia partita l infezione ….ora sono più preoccupata di prima …Nn ho una terapia da fare e i noduli continuano a crescere …cosa devo fare mi dica lei …grazie

Lascia un commento per chiedere maggiori dettagli o chiarimenti! Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema. Per chiedere un parere personale e riservato ti segnaliamo il CONSULTO ONLINE CON IL DERMATOLOGO.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome