Lividi che si formano con facilità: scopriamo le cause

I lividi possono essere un segnale di avvertimento precoce che qualcosa non va negli organi o nei vasi sanguigni

Pubblicato il :

Aggiornato il:

Un livido si forma quando il sangue rimane intrappolato sotto la pelle, di solito a causa di un trauma che danneggia un piccolo vaso sanguigno, come una caduta, un urto o qualsiasi altra cosa che improvvisamente crea una forte pressione sulla pelle.

I traumi molto forti possono danneggiare le ossa, causando emorragie profonde e lividi che richiedono diverse settimane per guarire. Lividi minori invece guariscono spesso in pochi giorni.

Alcune persone scoprono di ferirsi così facilmente da non ricordare la causa. Altri sviluppano grandi lividi dopo lievi ferite o notano che le loro contusioni richiedono molte settimane per guarire.
Quando una persona si accorge di avere dei lividi o che i lividi si formano con molta facilità non significa che soffre di una particolare patologia, ma, un improvviso cambiamento nel numero di lividi che sviluppa può giustificare un consulto dal medico.

Le cause

Le persone, con l’età, tendono a sviluppare più facilmente dei lividi perché i vasi sanguigni si indeboliscono e la pelle si assottiglia.
Può essere difficile valutare se una persona sviluppa più lividi rispetto ad un’altra.

Alcuni segni tipici sono:

  • lividi molto grandi e dolorosi in risposta a ferite lievi
  • avere molti lividi senza ricordare la causa
  • lividi che richiedono molte settimane per guarire
  • sanguinamento per più di 10 minuti dopo un infortunio

Numerose condizioni mediche e stili di vita possono causare più facilmente lo sviluppo di lividi.

I più comuni sono:

Farmaci

I farmaci anticoagulanti possono causare un maggiore sanguinamento e la formazione di lividi. Alcuni tra più comuni fluidificanti del sangue sono:

  • warfarin
  • eparina
  • rivaroxaban
  • dabigatran
  • apixaban
  • aspirina

Altri farmaci possono indebolire o modificare il comportamento dei vasi sanguigni, peggiorare l’infiammazione o aumentare il rischio di sanguinamento:

  • rimedi a base di erbe, come ginkgo biloba, ginseng, partenio, grandi quantità di aglio, zenzero, saw palmetto e corteccia di salice
  • corticosteroidi e glucocorticoidi, ad esempio, prednisone (Rayos)
  • alcuni antidepressivi, come il citalopram (Celexa) e la fluoxetina (Prozac)

farmaci
Alcuni farmaci,come gli anticoagulanti possono causare una maggiore formazione di lividi

Le persone che assumono farmaci e che notano un aumento di sanguinamento o di lividi dovrebbero chiedere al proprio medico se la causa può essere il farmaco. Se così fosse, si può discutere con lui dei rischi e dei benefici nel continuare il trattamento.

Abuso di alcol e malattie del fegato

L’abuso di alcol è un fattore di rischio chiave per le malattie del fegato, come la cirrosi.
La cirrosi e altre malattie del fegato lentamente minano la funzionalità epatica.

Man mano che la malattia epatica progredisce, il fegato può smettere di produrre le proteine ​​che aiutano la coagulazione del sangue

Di conseguenza, una persona può sviluppare facilmente dei lividi o avere un sanguinamento eccessivo.

A volte può essere presente prurito, sensazione di stanchezza, gambe gonfie, urina scura e la pelle o gli occhi ingialliti.

vino rosso
L’abuso di alcol è un fattore di rischio chiave per le malattie del fegato

Le malattie del fegato sono curabili, soprattutto quando un medico le diagnostica precocemente.
Le persone che abusano di alcool dovrebbero smettere immediatamente quando sviluppano sintomi di problemi di salute del fegato.
Un medico può fornire consigli sulla giusta combinazione di trattamenti medici e di stile di vita.

Disturbi emorragici

Molte condizioni genetiche possono far sì che il sangue di una persona si coaguli lentamente o per niente.

La malattia di Von Willebrand, il disturbo emorragico più diffuso, colpisce circa l’1% della popolazione. Una persona con questa patologia ha la proteina di von Willebrand difettosa o assente, che invece è importante per la coagulazione del sangue.
Il trattamento ormonale sintetico può migliorare la coagulazione del sangue nelle persone affette da questa malattia.

L’emofilia, un’altra patologia emorragica di natura genetica causata da un deficit del fattore VIII (emofilia A) o del fattore IX (emofilia B). Entrambe queste proteine ​​sono importanti per la coagulazione del sangue.

Le versioni sintetiche di questi fattori di coagulazione possono aiutare a trattare l’emofilia e ridurre il rischio di gravi emorragie, inclusi i lividi.

quando un disturbo genetico di natura emorragica favorisce la formazione di lividi, è anche possibile che la persona possa addirittura avere delle emorragie che la mettono in pericolo la vita.

I sintomi non appaiono all’improvviso, sono presenti fin dalla nascita. I disturbi genetici legati alla coagulazione sono più comunemente presenti nei neonati e nei bambini piccoli.

Carenze vitaminiche

Alcune vitamine permettono al corpo di guarire e al sangue di coagularsi.
La carenza di vitamina C può causare una condizione chiamata scorbuto.
Lo scorbuto causa gengive sanguinanti, ferite che non guariscono e facile formazione di lividi.

La vitamina K aiuta il corpo a formare coaguli per fermare il sanguinamento. I neonati hanno spesso livelli molto bassi di vitamina K, per questo si integra nella loro dieta.
Anche gli adulti che sono molto carenti di vitamina K possono notare una facile e aumentata formazione di lividi.

Gli integratori possono essere d’aiuto per risolvere eventuali carenze di vitamina C o K

Le carenze di vitamine sono in genere ragionevolmente facili da correggere. Tuttavia, è importante che un medico diagnostichi queste carenze con un esame del sangue in modo che si possa assumere l’integratore vitaminico più appropriato.

Se gli integratori vitaminici non curano il problema, ciò può significare che una persona ha un altro problema, come un disturbo metabolico o gastrointestinale che rende difficile all’organismo l’assorbimento di determinati nutrienti.

Vasculite

La vasculite si riferisce ad una particolare condizione che causa l’infiammazione dei vasi sanguigni, oltre a sanguinamento e lividi in eccesso.

Una persona può soffrire di mancanza di respiro, intorpidimento degli arti, ulcere, grumi o macchie viola sulla pelle.
Il tipo di trattamento dipende dalla gravità della vasculite e da quale area del corpo colpisce.
Diversi farmaci, inclusi gli steroidi, possono aiutare.

Porpora senile

La porpora senile di solito colpisce le persone anziane, tra cui circa il 10% delle persone di età superiore ai 50 anni. Provoca lesioni cutanee simili a un livido rosso-violaceo sulla pelle ed è più probabile che colpisca le braccia e le mani.
Solitamente durano molto più a lungo delle contusioni e di solito sono molto più grandi.
A volte, la pelle rimane marrone anche dopo la guarigione della lesione stessa.

mani vecchio
Circa il 10% degli anziani soffre di porpora senile

Proteggere la pelle dal sole può ridurre la gravità dei sintomi. Le persone con porpora senile devono essere consapevoli dei loro lividi e cercare di proteggere la pelle dalle ferite. Non esiste una cura, ma il dermatologo può dare i giusti consigli e raccomandare il miglior stile di vita per ridurre la frequenza e la gravità delle lesioni.

Cancro

Raramente, un improvviso aumento del sanguinamento, inclusi i lividi, possono essere segnali di cancro. I tumori che colpiscono il sangue e il midollo osseo, come la leucemia, possono comunque causare la formazione di lividi.
Molti tumori sono altamente curabili, soprattutto con una diagnosi precoce.

Le persone non dovrebbero mai permettere alla paura di ritardare il trattamento, ma dovrebbero consultare immediatamente il medico

La chemioterapia, i farmaci e la chirurgia possono salvare vite umane.

Quando consultare il medico

La formazione facile e frequente di lividi diventa un’emergenza medica se c’è un livido grande e massiccio che sembra sanguinare continuamente sotto la pelle.
Anche le lesioni agli organi sono un’emergenza, quindi una persona dovrebbe andare al pronto soccorso se subisce un duro colpo alla schiena, al torace o allo stomaco, se un livido è molto doloroso, o se è insolitamente nero o gonfio.
Nella maggior parte dei casi, tuttavia, è sicuro aspettare per vedere se il livido si risolve da solo.

Le persone dovrebbero consultare un dermatologo se:

  • si sviluppano facilmente dei lividi in maniera più frequente rispetto al solito
  • hanno altri sintomi, come pelle gialla, febbre, mancanza di energia o cambiamenti della pelle
  • stanno assumendo dei farmaci e iniziano a svilupparsi dei lividi
  • dei lividi diventano dolorosi e sono molto lenti a guarire

Conclusioni

Nella maggior parte dei casi, la facilità con cui si sviluppano dei lividi è un piccolo inconveniente dovuto a fattori genetici o a una condizione medica di poca rilevanza. Tuttavia, i lividi possono anche essere un segnale di avvertimento precoce che qualcosa non va negli organi o nei vasi sanguigni. Pertanto, è meglio non ignorare un cambiamento e chiedere un punto di vista medico. Nella maggior parte dei casi, la causa sottostante ai lividi è benigna o altamente trattabile.


Riferimenti scientifici

Harrison, L. B., et al. (2017). Investigating easy bruising in an adult [Abstract]. 

Hiu-Kan, K. (2014). Senile purpura

Narum, S., et al. (2014). Corticosteroids and risk of gastrointestinal bleeding: A systematic review and meta-analysis

Schulman, S. (2010). About bleeding disorders: Drugs that can cause bleeding

Vasculitis. (2017). 

What is vitamin K deficiency bleeding? (2018).

 

- Pubblicità -

per il tuo problema

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

Rosacea: come detergere il visovideo
Ciao a tutti! Ask myskin, questo mese, parliamo di rosacea. Ci avete chiesto come fare a scegliere il detergente giusto. Beh la detersione è un momento fondamentale della salute della nostra pelle e va eseguita due volte al giorno. Ha la finalità di allontanare dalla nostra pelle non solo le cellule morte o l'eccesso di sebo, ma anche tutti quei microrganismi...