I giorni della merla sono ritenuti quelli più freddi dell’anno.

Le nostre labbra facilmente possono soffrire il freddo e le basse temperature e, pertanto, possono screpolarsi, favorendo la formazione di piccole pellicine che, se rimosse, lasciano il posto a dolorose ferite lineari.

La sensazione di secchezza invita a leccarsi ripetutamente le labbra per idratarle con la saliva ma la sua composizione chimica instaura un circolo vizioso, seccandole ulteriormente, determinando, inoltre, la comparsa di una dermatite periorale irritativa.

Al labbro superiore e intorno al mento può comparire una macchia brunastra, ovalare, ben delimitata, disidratata e dolente. Il contatto con i cibi caldi o freddi può creare disagio ma anche parlare può essere un problema.

Pericolo di infezioni

La dermatite periorale e le ferite sulle labbra sono un chiaro segnale dell’alterazione morfologica e funzionale della pelle che oltre agli agenti fisici può essere aggredita da quelli biologici, quali batteri, miceti o funghi e di conseguenza infettarsi.

La minaccia dell’infezione può arrivare dalle mani sporche o molto più semplicemente dallo scolo di un naso raffreddato.

In questi casi compaiono crosticine giallastre, adese alla pelle e un gemizio di siero che tende a cristallizzare.

Cosa fare per risolvere il problema?

E’ doveroso distinguere il trattamento per risolvere una dermatite delle labbra e/o periorale in atto dalla prevenzione.

Trattamento della dermatite periorale e delle labbra

Evitare l’automedicazione impropria che spesso può complicare ulteriormente il quadro clinico.

Consultare il medico per confermare la presenza di un’infezione dopo aver eseguito dei tamponi cutanei per identificare il tipo di battere e la sua sensibilità al principio attivo per poi eseguire una terapia antibiotica mirata.

Rimossa l’eventuale infezione, iniziare un trattamento reidratante e ristrutturante per risolvere la dermatite. I principi attivi maggiormente indicati sono la vitamina E e i sui derivati, il burro di Karitè e la cera bianca d’api. Se la pelle si presenta disidratata eviterei l’applicazione di prodotti contenenti ossido di zinco perché potrebbe disidratare ulteriormente la cute.

I principi attivi citati possono essere usati anche per prevenire l’insorgenza della dermatite alle labbra e di quella periorale indotta dal freddo oppure dall’assunzione di alcuni farmaci, quali l’isotretinoina.

E’ preferibile scegliere la formulazione in balsamo e/o unguento perché molto più idratanti della crema.

Scegliere cosmetici che non contengono conservanti e/o profumo per evitare che la loro applicazione cronica, possa favorire l’insorgenza di un’allergia da contatto.

Infine, evitare tutte le cause inducenti la comparsa della dermatite come ad esempio leccarsi le labbra.

Consulto online

Risposta entro 5 ore

LASCIA UN COMMENTO! Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema. Per chiedere un parere personale e riservato ti segnaliamo il CONSULTO ONLINE CON IL DERMATOLOGO.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome