Prurito in gravidanza

Pubblicato il :

- Pubblicità -

Aggiornato il:

Il prurito in gravidanza è molto comune e colpisce pancione, mani, piedi e occhi. Scopriamo insieme quando tale prurito indica qualcosa di più serio e come è possibile alleviare questo fastidioso prurito.

Il prurito alla pancia in gravidanza è fastidiosissimo ma di solito non è molto grave e ci sono degli accorgimenti da seguire per minimizzare la voglia di grattarsi.

Durante la gravidanza è possibile avere prurito praticamente su tutto il corpo. In questo articolo analizziamo le aree più comuni: pancione, mani, piedi e occhi.

L’ostetrica Janine Smith ha affermato che due terzi delle donne incinte lamentano prurito diffuso.

Il più delle volte il prurito si concentra sul pancione, ma non è raro che coinvolga anche i piedi.

Perché il prurito colpisce il pancione durante la gravidanza?

Quando il corpo in gravidanza inizia a cambiare, la pelle inizia ad tendersi, specialmente sulla pancia.

Per alcune donne, quando la pelle tira diventa più secca del solito innescando la sensazione di prurito e fastidio.

Anche i cambiamenti ormonali hanno un impatto in quanto il corpo produce una quantità maggiore di estrogeni durante la gravidanza: questo può scatenare prurito più intenso del normale.

La temperatura corporea aumenta (correlata al fatto che il metabolismo basale sale in gravidanza) causando gonfiore in aggiunta al fattore prurito.

Perché le mie mani e i miei piedi prudono in gravidanza?

Durante la gravidanza, almeno la metà delle donne sperimenta pelle arrossata e dolorante sui palmi delle mani o sulle piante dei piedi, che spesso iniziano anche a prudere, sebbene solo leggermente.

Ovviamente, l’aumento della temperatura corporea fa sudare più spesso mani e piedi causando prurito.

prurito
Il prurito in gravidanza può interessare anche le mani.

Il podologo Junaid Ahmed di Feet4Life aggiunge che il prurito e altri problemi ai piedi, come calli e duroni, possono aumentare più rapidamente durante la gravidanza, specialmente nel terzo trimestre quando il peso aumenta e i piedi tendono a gonfiarsi.

Se si manifestano irritazioni, occorre rivolgersi ad un dermatologo per assicurarsi di trovare un trattamento sicuro da applicare sulla pelle durante la gravidanza.

Perché i miei occhi prudono durante la gravidanza?

Ormoni, ormoni, ormoni – ecco perché! Questa volta, è l’ormone androgeno la causa del prurito agli occhi.

Il prurito è normale durante la gravidanza?

Per la maggior parte delle donne, il prurito addominale e il bisogno di grattarsi in varie parti della pelle è un sintomo comune e fastidioso della gravidanza.

Fortunatamente, di solito non c’è nulla di cui preoccuparsi – anche se ci sono una serie di altre condizioni in gravidanza che iniziano con intenso prurito, come la scabbia e l’eczema, quindi è importante tenere d’occhio i sintomi.

Se hai un’eruzione cutanea pruriginosa sulla pancia, potrebbe trattarsi di Eruzione Polimorfa di Gravidanza (PEP), che in realtà è abbastanza innocua. Tuttavia, il forte prurito (grave) dappertutto potrebbe essere un segno di una condizione epatica più grave chiamata Colestasi Ostetrica (OC).

Se il prurito diventa davvero doloroso e costante, e specialmente se si presenta su tutto il corpo, chiedi consiglio alla tua ostetrica o al tuo dermatologo.

Cos’è la Colestasi Ostetrica (OC)?

L’OC è una malattia del fegato che colpisce circa 1 su 140 gravidanze nel Regno Unito. La causa esatta non è ben chiara, ma si ipotizza che si sviluppi quando si diventi ipersensibile agli ormoni della gravidanza.

È più probabile sviluppare OC per chi ha già familiarità, di origine indiana e/o pakistana, o se in caso di OC in una gravidanza precedente. Un esame del sangue può confermare la diagnosi di OC.

La colestasi ostetrica (OC) provoca un prurito costante e intenso su tutto il corpo che si estende sulle braccia, sulle gambe, sulle mani e sulle piante dei piedi.

Di solito si verifica negli ultimi 4 mesi di gravidanza. Poichè spesso di notte peggiora, molte future mamme soffrono di insonnia. Altri sintomi includono urine scure, ittero e feci di colore pallido.

La colestasi gravidica può colpire il bambino?

Alcune ricerche collegano l’OC con il travaglio prematuro e morte endouterina fetale. Per questo motivo, è comune che il bambino nasca tra le 37/38 settimane di gravidanza, sebbene non sia sempre così.

Come alleviare il prurito durante la gravidanza

Ecco alcuni rimedi da provare:

  • Utilizza un gel doccia delicato, senza profumo o con un pH equilibrato;
  • Fai un bagno fresco o immergi mani e piedi in acqua fresca;
  • Riduci i bagni caldi
  • Applica una lozione alla calamina sulle chiazze che prudono o aggiungi un po’ di farina d’avena al tuo bagno
  • Utilizza un po’ di crema idratante rinfrescante su mani, piedi o pancia
  • Evita scarpe e vestiti aderenti, preferendo tessuti larghi e traspiranti come il cotone
  • Controlla sempre che le tue lozioni, creme e oli preferiti siano sicuri per l’uso in gravidanza (evitare le marche contenenti urea, oli essenziali, acido salicilico o retinoidi). Esistono molte creme per il corpo consigliate durante la gravidanza.

I prodotti contenenti vitamina e sono particolarmente indicati per il prurito della pelle.

- Pubblicità -

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

Unghie Fragili: rimedi per renderle perfettevideo
Ciao a tutti, secondo appuntamento con ask myskin. Questo mese parliamo di unghie. Oggi rispondo a chi ci ha chiesto come si fa ad avere delle unghie sane e perfette come le definisce Evelyn che ci ha scritto e ci ha detto di avere delle unghie orribili, secondo lei, in quanto si sfaldano, si spezzano ed hanno delle antiestetiche righe verticali e,...