Hai un pelo incarnito? Ecco cosa fare

Pubblicato il :

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Aggiornato il:

Un pelo diventa incarnito quando un singolo filamento di pelo cresce verso il basso anziché verso l’alto e rimane intrappolato sotto la pelle. A volte, un pelo incarnito può trasformarsi in una cisti, che può essere un piccolo nodulo indolore oppure grande, infetto e doloroso.

I peli incarniti non sono solitamente pericolosi, ma possono essere molto dolorosi. Se un’infezione non viene trattata correttamente può peggiorare e innescare un’infiammazione sistemica.

In questo articolo, discutiamo le cause e il trattamento delle cisti dei peli incarniti e come si possono prevenire.

Cos’è una cisti di peli incarniti?

Le cisti dei peli incarnati iniziano come peli incarniti che si trasformano in grumi pieni di liquido facendo diventare l’area visibilmente più gonfia.

Una cisti può essere dura, morbida, grande o più piccola di un pisello. Alcune cisti possono crearsi in profondità sotto la pelle, mentre altre possono trovarsi vicino alla superficie dove si manifestano con una punta bianca o gialla.

Di solito, le cisti non fanno male a meno che non vengano infettate. Una cisti infetta può essere arrossata e provocare prurito.

Come trattare una cisti?

Solitamente le cisti guariscono senza trattamento, ma in alcuni casi per accelerare la guarigione è possibile provare alcuni rimedi

  • Mantenere la cisti e l’area circostante sempre pulita.
  • Evitare di rasare la zona attorno alla cisti, per evitare di introdurre batteri e causare un’infezione.
  • Applicare impacchi caldi per 10-15 minuti più volte al giorno, questo dovrebbe permetterle di drenare. Se i peli sono intrappolati sotto la pelle, gli impacchi caldi possono aiutarli a liberarli dalla pelle.
  • Applicare una soluzione antisettica, come tea tree oil, per prevenire l’infezione.

Bisogna evitare di spremere o schiacciare la cisti. Questo tipo di cisti si sviluppa con una sacca sotto la pelle, che può riempirsi di una sostanza densa e giallastra che prende il nome di cheratina. Schiacciando la cisti, questa può rilasciare il liquido, ma ciò non libererà la sacca, portando la cisti a ricrescere. Schiacciando la cisti inoltre i batteri possono insinuarsi sotto la pelle, causando infezioni e peggiorando la situazione.

A volte, un pelo incarnito è visibile sopra la pelle prima che continui la sua crescita al di sotto della pelle. Se questo è il caso, è consigliabile rimuoverlo con una pinzetta pulita per accelerare la guarigione.

Se, invece, il pelo è completamente sottopelle o è necessario scavare nella pelle per rimuoverlo, allora è meglio non fare nulla e lasciarlo così com’è.

Trattamento medico

E’ sempre consigliabile far visionare la cisti dal medico sopratutto se :

  • la cisti non guarisce da sola
  • la cisti è molto dolorosa, arrossata o continua a drenare
  • la pelle vicino alla cisti è accaldata
  • è presente un corpo estraneo nella cisti, come una scheggia o un pezzo di vetro
  • il sistema immunitario è indebolito da condizioni come l’HIV o l’AIDS, diabete o farmaci
  • la cisti è molto grande e crea disagio

Un medico può prescrivere antibiotici per curare l’infezione sottostante o può raccomandare di rimuovere chirurgicamente la cisti.

La rimozione di una cisti è di solito eseguita in uno studio medico, in anestesia locale. Questo tipo di anestesia consente un rapido recupero e permette al paziente di rimanere sveglio durante l’intervento.

Cause di una cisti derivante da peli incarniti

Tutti i peli crescono da un follicolo pilifero, comunemente chiamato poro, che è una piccola apertura nella pelle, con una complessa struttura sottostante che nutre i peli.

A volte, un pelo incarnito si sviluppa quando un pelo resta intrappolato sotto la pelle prima che lasci il follicolo. Altre volte, un pelo cresce dal follicolo, ma si arriccia su se stesso e rientra nella pelle.

Quando i peli rimangono intrappolati sotto la pelle, la pelle può diventare irritata. Si blocca anche il follicolo pilifero, intrappolando varie sostanze nel poro: ciò causa una cisti.

Le cisti della pelle contengono spesso cheratina, una proteina che mantiene la pelle forte e flessibile. In alcuni casi le cisti possono derivare anche da batteri o da una risposta infiammatoria a un’infezione.

Come prevenire una cisti da peli incarniti

Per ridurre il rischio:

  • usa una crema da barba e un dopobarba per lenire la pelle
  • utilizza solo un rasoio affilato per raderti
  • idrata bene la pelle quando è secca o dopo la rasatura con una lozione
  • esfolia la pelle opaca e secca prima di raderti
  • durante la rasatura segui la direzione di crescita dei peli
  • non raderti sulla pelle irritata o arrossata

Fattori di rischio

Chiunque può sviluppare peli incarniti. I fattori di rischio per lo sviluppo di peli incarniti includono:

  • Tecniche di depilazione: Rasatura, ceretta e pinzetta possono irritare la pelle. Dopo la rasatura, i peli che ricrescono potrebbero avere una punta più tagliente, rendendo più facile la loro crescita nella pelle.
  • Pelle molto secca: la pelle secca e morta può accumularsi su un follicolo pilifero, intrappolando sotto i peli in crescita.
  • Pressione o frizione: questo può essere un problema, in particolare in un’area già vulnerabile ai peli incarniti. Irritando la pelle è più probabile avere peli incarniti.
  • Avere peli grossolani, ricci o folti: questo tipologia di peli ha un a probabilità più alta  che si pieghi all’indietro sotto la pelle quando fuoriesce dal follicolo pilifero.

Come identificare una cisti da peli incarniti

Quando appare un nodulo in un’area dove è presente peluria si tratta spesso di una cisti di peli incarniti.

Per identificare una cisti, si dovrebbe cercare una piccola protuberanza rossa con un pelo dentro che lentamente si trasforma in un grumo più grande. Molte cisti di peli incarniti si sviluppano in aree dove è presente un’irritazione da rasoio.

Alcuni segni che il problema potrebbe non essere una cisti da peli incarniti includono:

  • un punto nero che ha cambiato forma, colore o si è gonfiato
  • macchie rosse o irritate sulla pelle
  • la pelle si sta screpolando o ha chiazze secche
  • una ferita sulla pelle, anche piccola da una scheggia o da un piccolo taglio, potrebbe significare un’infezione della pelle
  • la cisti non è ben definita. Normalmente, le cisti sono grumi rotondi, quindi un gonfiore di forma insolita, o uno che cambia forma, potrebbe essere qualcos’altro.
  • ci sono molti peli incarniti dolorosi, che potrebbero essere dovuti a un’infezione batterica nei follicoli piliferi.
  • la pelle è molto secca con molte piccole protuberanze che possono avere le punte. Questa potrebbe essere una condizione chiamata cheratosi pilaris.

Quando consultare un medico

È facile confondere una cisti innocua per una condizione della pelle più seria. Chiunque abbia una cisti che non guarisce dopo una settimana o due dovrebbe consultare il proprio medico.

Un trattamento tempestivo può salvare la vita in caso di cancro alla pelle, gravi infezioni e  altri pericolosi problemi della pelle.

Prospettiva

Prevenire i peli incarniti è il modo migliore per evitare lo sviluppo di cisti. Tuttavia, se le cisti appaiono, sono generalmente innocue e spesso vanno via da sole.

Le persone che spesso sviluppano cisti, irritazioni da rasoio o peli incarniti dovrebbero discutere col proprio medico le strategie migliori per ridurre il verificarsi di queste fastidiose condizioni della pelle.

Nella maggior parte dei casi, alcuni cambiamenti nella routine di cura della pelle di una persona possono ridurre significativamente il rischio di peli incarniti e la relativa irritazione.

Per approfondire guarda anche:

videomicroscopia melanomavideo
Quando controllo i nei ad un paziente, e utilizzando la metodica della videomicroscopia, che, come sapete si chiama anche epiluminescenza, spesso mi viene chiesto: "dottore, ma come fa a capire se un neo è buono o cattivo?". Ovviamente la risposta più semplice che potrei dare sarebbe: "sa, sono anni e anni di studio". In realtà la curiosità del paziente è...
Redazione di Myskin
Redazione di Myskin
Notizie e aggiornamenti: studi scientifici, tecnologie e dispositivi medici per la rivoluzione digitale in Dermatologia

Lascia un commento per chiedere maggiori dettagli o chiarimenti! Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome