Creme che funzionano contro le rughe: quali sono?

Scritto da:

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Spesso mi chiedono” Dottore, mi consiglia una crema che funziona contro le rughe?”

Una richiesta molto semplice e, aggiungo, anche frequente perché mi viene chiesto il rimedio per le rughe sotto gli occhi, le rughe del collo, le rughe della fronte o le rughe delle labbra e che altre volte è, invece, il rimedio per le macchie al viso, spesso chiamate impropriamente macchie solari, o per il colorito spento del viso.

Una richiesta però che racchiude in se diversi messaggi da snocciolare prima di capire quale potrebbe essere questa crema.

Il primo messaggio è la consapevolezza che la propria pelle sta invecchiando e il desiderio di cercare di contrastare tale fenomeno.
Il secondo è l’aspettativa che tutto ciò sia possibile con una crema, ovvero con qualcosa da applicare sulla pelle
Il terzo, la delusione per i trattamenti precedentemente eseguiti e che non hanno sortito alcun effetto.

Tre messaggi racchiusi in una singola frase che implicitamente ne nasconde anche un quarto: l’invecchiamento della pelle è un fenomeno dovuto al passare del tempo.

- Pubblicità -

Se la percezione dell’invecchiamento è di rughe, macchie e perdita di lassità della pelle che compaiono solo perché trascorrono gli anni della nostra vita non capisco quale potrebbe essere quella crema che possa contrastare tutto ciò. Un crema che arresti il progredire degli anni?

Intuite benissimo che tutto ciò non è possibile però se invece indaghiamo e conosciamo le cause del nostro invecchiamento cutaneo, come si formano le rughe e quindi i vari tipi di rughe, intuite come intervenendo su di esse è possibile contrastare tutti i segni del tempo e quindi capire qual è quella crema veramente efficace contro i segni del tempo.

Perché la pelle invecchia?

L’invecchiamento cutaneo è un fenomeno complesso quotidianamente e continuamente influenzato dall’Esposoma.

L’Esposoma è un concetto recente, definito per la prima volta nel 2005 da Cristofher Wild direttore del Centro Internazionale per la Ricerca sul Cancro, che ha descritto l’impatto di tutti i fattori che dal giorno del concepimento fino alla nostra morte condizionano la nostra vita e in questo caso l’invecchiamento della pelle.

Questi fattori possono essere suddivisi in fattori interni, esterni e comportamentali.

I fattori esterni comprendono:
• radiazioni solari
• inquinamento
• contaminanti chimici
• agenti infettivi
• campi elettromagnetici
• rumore

Invece, i fattori interni sono:
• metabolismo
• ormoni androgeni
• microbioma
• microflora intestinale
• perossidazzione lipidica
• stress ossidativo
• infiammazione

Infine, i fattori interni, invece, comprendono:
• stress psico-fisico
• clima
• fumo
• alcol
• dieta
• attività fisica
• mancanza di sonno
• stato finanziario
• occupazione

Il concetto innovativo dell’Esposoma è che per la prima volta, oltre ad essere stati identificati tutti i fattori responsabili dell’invecchiamento cutaneo, è stato studiato l’impatto di questi sulla persona, ovvero in che modo ognuno di essi e tutti insieme interagiscono con la nostra pelle e quali sono le conseguenze visibili ad occhio nudo.

E’ evidente che compresi i meccanismi di interazione tra i vari fattori elencati e la pelle, identificati i meccanismi biochimici dovuti a tale interazione e in ultima analisi le manifestazioni cliniche che da essi derivano – siano esse rughe, macchie, perdita di tono – solo intervenendo in maniera mirata e selettiva su tali meccanismi è possibile contrastarli.

Proprio per questo la crema, il trattamento da applicare sulla pelle, che funziona contro l’invecchiamento cutaneo funziona solo se è in grado di contrastare e interferire con tali meccanismi.

Qual è la crema antirughe più efficace?

La crema antirughe più efficace non è quella più gradevole al tatto o all’olfatto perché queste caratteristiche non ci dicono nulla dei suoi attivi, della sua composizione e del razionale scientifico che ha portato alla sua formulazione.

La crema antirughe più efficace, e a questo punto aggiungerei più in generale più efficace contro i segni del tempo, deve essere cosmeticamente gradevole ma prima di tutto essere in grado di interferire con i danni indotti dall’Esposoma!

I laboratori di ricerca Vichy hanno messo appunto la linea Slow Age in grado di fare tutto ciò, ideando e realizzando un linea specifica per il viso:
Slow Age fluido indicata per tutti i tipi di pelle
Slow Age crema per chi ha la pelle secca
Slow Age Contorno Occhi

Vichy Slow Age per le rughe del viso
Immagine gentilmente concessa da Vichy – contenuto sponsorizzato

Linea Slow Age: recensione

Il razionale scientifico della linea Slow Age si basa su tre concetti:
1. prevenire l’interazione dei fattore esterni dell’esposoma con la pelle
2. rafforzare la barriera cutanea
3. neutralizzare i meccanismi biochimici dell’interazione tra l’esposoma e la pelle

Come la linea Slow Age previene i danni cutanei da radiazioni ultraviolette?

Tutti i prodotti della linea sono dotati di filtri (SPF 25/PPD 12) che garantiscono una protezione ad ampio spettro nei confronti degli UVB, UVA corti e UVA lunghi.

Applicando i prodotti della linea Slow Age è possibile prima di tutto prevenire i danni solari sulla pelle che insieme agli altri fattori esterni sono responsabili dell’80% dell’invecchiamenti cutaneo.

Come la linea Slow Age rafforza la barriera cutanea?

Grazie alla presenza del Bifidobacterium Longum e all’Acqua Thermale Vichy.

Diversi studi hanno dimostrato che il Bifidobacterium Longum applicato quotidianamente ulla pelle è in grado di rafforzarla rendendola più resistente alle aggressioni esterne siano esse chimiche o fisiche.

Il Bifidobacterium Longum derivato da probiotico oltre a fortificare la barriera cutanea è in grado di idratare e ridurre la sensibilità della pelle e l’Acqua Thermale Vichy ricca di 15 minerali attivi è in grado di aiutare la pelle contro le aggressioni interne ed esterne.

Come la linea Slow Age neutralizza i meccanismi biochimici dell’interazione esposoma-cute?

Gli attivi della linea comprendono anche un pool di anti-ossidanti che neutralizzano le reazioni ossidati e i radicali liberi dell’ossigeno che si sviluppano all’interno della cute.

In particolare, contengono la Baicalina, estratta da una radice, in grado di:
• ridurre significativamente la formazione dei dimessi di pirimidina ciclobutano (CPDs) indotti dai raggi UVB direttamente al DNA delle cellule cutanee.
• prevenire la distruzione delle fibre collagene dovute ai raggi UVB
• ridurre la formazione di macchie cutanee dovute ai raggi UVA.

Conclusioni

Gli attivi della linea Slow Age sono in grado di agire nella prevenzione, nel trattamento e nel mantenimento contro l’invecchiamento della pelle dovuta all’Esposoma conferendo alla pelle maggiore idratazione, luminosità, tono e levigatezza cutanea in quando sono in grado di contrastare efficacemente la comparsa di rughe, macchie perdita del tono, colorito spento, pelle secca e ruvida.

- Pubblicità -

per il tuo problema

2 Commenti

  1. Buongiorno, sono un ragazzo di 32 anni, ho la pelle mista con punti neri concentrati maggiormente sul naso. Sto usando la crema a base di acido ialuronico della satin naturel accompagnata dalla anti age della bottega verde come crema idratante.. consiglia questa linea vicky per le mie esigenze o ha altri consigli da darmi? Cordialmente

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

video neivideo
Una domanda che spesso le mamme mi pongono è: perché compaiono i...