Come distinguere la Psoriasi e la Dermatite Seborroica alla testa?

Scritto da:

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Sia la Psoriasi sia la Dermatite Seborroica sono due patologie molto comuni e con aspetti simili quando si manifesta al cuoio capelluto.

A volte sono talmente simili che è facile confonderle senza considerare che a volte esistono anche delle sovrapposizioni.

Ci sono persona infatti che possono manifestare al cuoio capelluto sia la Psoriasi sia la Dermatite Seborroica, condizione nota con il nome di Sebopsoriasi.

Cosa è la Sebopsoriasi?

- Pubblicità -

La Sebopsoriasi, che alcuni chiamano anche Seborriasi,  si manifesta solo al cuoio capelluto e presenta manifestazioni cliniche alcune riconducibili alla Psoriasi del cuoio capelluto e altre alla Dermatite Seborroica.

Il sospetto di Sebopsoriasi nasce nel momento in cui le manifestazioni invadono tutto il cuoio capelluto, le pieghe dell’orecchio esterno, i solchi retroauricolari e si estendono oltre il limite dell’attaccatura dei capelli.

Di solito la Sebopsoriasi risponde bene a tutti i trattamenti normalmente utilizzati per la cura della Dermatite Seborroica

Se la Sebopsoriasi è una condizione overlap tra due differenti patologie, la situazione più comune è che una persona abbia solo la Psoriasi oppure la Dermatite Seborroica.

Distinguere una dall’altra non è sempre facile e capita spesso che una persona si senta dire che soffre di Dermatite Seborroica una prima volta e poi di Psoriasi quella successiva.

E’ evidente che, trattandosi di due patologie a se stanti, una corretta diagnosi è fondamentale per un approcccio terapeutico mirato che da un lato deve risolvere la malattia e dall’alto gestire l’impatto estetico caratterizzato dalla presenza di “forfora” sui vestiti all’altezza delle spalle e delle croste a livello del cuoio capelluto.

Sia la Psoriasi sia la Dermatite Seborroica quando si localizzano al cuoio capelluto non causano mai la caduta dei capelli.

I capelli però possono essere strappati, creando delle aree di Alopecia, solo quando si riumove energicamente la squamo-crosta in quanto vi rimangono intrappolati al suo interno.

Vediamo di seguito in maniera schematica quali sono le differenze tra la Psoriasi e la Dermatite Seborroica quando si localizza al cuoio capelluto.

Quali sono al cuoio capelluto le differenze tra la Psoriasi e la Dermatite Seborroica?

PSORIASIDERMATITE SEBORROICA
Come si manifesta?Macchie o placche arrossate e ben definite e demarcate ricoperte da squame e/o croste biancastre o argentee molto aderenti. Macchia o placche arrossate non ben definite ricoperte da squame giallastre e untuose
Dove di manifesta oltre al cuoio capelluto?Gomiti, ginocchia, unghie e in altre parti del corpoSopracciglio, palpebre, pieghe nasolabiali, orecchie, sterno e dorso 
Quali sono i sintomi?Prurito moderato/intensoPrurito lieve
Quali i fattori che causano un peggioramento?Traumi fisici, stress fisici o emozionali, febbre, farmaci quali ad esempio i Beta-bloccanti e il LitioScarsa igiene
Quali sono le possibili associazioni?Artrite, distrofie unguealiParkinson, AIDS
Esiste predisposizione familiare?Si, altri in famiglia possono avere la PsoriasiNo, manca la predisposizione familiare. Il 5% degli adulti può avere la Dermatite Seborroica e il 33% dei soggetti con AIDS
Quali sono le differenze istologiche?Ipercheratosi, Acantosi, presenza di neutrofili nell’epidermide, proliferazione di capillari nel derma, infiammazione perivascolareMancano segni istologici tipici in quanto simili a quelli di una dermatite non specifica
Quali sono gli esami da fare?NessunoNessuno tranne HIV nei casi in cui è presente una Dermatite Seborroica importate, diffusa e resistente alle cure
Qual è il decorso?Cronico e recidivanteCronico e recidivante

 

La Psoriasi del cuoio capelluto

Se normalmente la Psoriasi quando si localizza sul corpo regredisce con l’esposizione al sole quella del cuoio capelluto non regredisce.

Siccome il prurito può essere particolarmente intenso, spesso oltre alle presenza della manifestazioni tipiche della malattia sono presenti segni di grattamento che può essere volontario o inconscio.

psoriasi-cuoio-capelluto
Psoriasi localizzata al cuoio capelluto

La Psoriasi quando si localizza al cuoio capelluto, oltre alle manifestazioni riportate in tabella può presentare segni di Lichenificazione, ovvero di ispessimento della pelle del cuoio capelluto, conseguente al grattamento cronico. Inoltre possono essere presenti fissurazioni ed essudazioni soprattutto dietro le orecchie.

Le placche della Psoriasi del cuoio capelluto possono essere isolate oppure confluenti tra loro fino a formare quello che viene comunemente chiamato “casco” di Psoriasi.


Approfondimento da non perdere

Psoriasi: dalla A alla Z


Come si cura la Psoriasi del cuoio capelluto?

Da un punto di vista teorico se presente una Psoriasi lieve, caratterizzata dalla presenza di desquamazione superficiale senza placche spesse, è possibile usare Shampoo con attivi a base di catrame vegetale o derivati magari associati a lozioni o gel con azione cheratolitiche da applicare e massaggiare diversi minuti prima di lavare i capelli.

Se la Psoriasi, invece, è molto più importante e complessa con la presenza di placche eritemato-squamose spesse e infiltrate è necessario un trattamento dermatologico più incisivo che da un lato punti alla rimozione delle croste e poi al trattamento della lesione sottostante.

A tal proposito esistono vari rimedi a base di derivati della vitamina D che possono contenere anche acido salicilico oppure essere associati a cortisonici che devono essere applicati diversi minuti prima dello shampoo.

La Dermatite Seborroica del cuoio capelluto

Anche la Dermatite Seborroica del cuoio capelluto, oltre alle manifestazioni riportate in tabella, può essere caratterizzata dalla presenza di fissurazioni con lesioni che possono essere, anche in questo caso, isolate tra di loro, oppure confluenti interessando tutto il capillizio.

dermatite-seborroica-testa
Dermatite Seborroica localizzata sul cuoio capelluto


Approfondimento da non perdere

Il trattamento della Dermatite Seborroica


Se la Psoriasi è la patologia con la quale entra più frequentemente in diagnosi differenziale ci sono altre patologie da non dimenticare e tenere sempre presenti quali:

  • Impetigine
  • Micosi (Dermatofitosi o Tinea del cuoio capelluto)
  • Lupud Eritematoso Subacuto
  • Pemfigo foliaceo

Conclusioni

Se anche per il Dermatologo ci possono essere delle criticità per distinguere la Psoriasi e la Dermatite Seborroica del cuoio capelluto, il consiglio per quanto possa sembrare scontato è di evitare l’auto-diagnosi e il fai da te.

Sono entrambe due patologie croniche che durano nel tempo e recidivanti in quanto alternano fasi di remissione ad altri con la ricomparsa dei segni e sintomi tipici.

Siccome sono due patologie a se stanti, lo sono anche le terapie e proprio per questo solo se correttamente diagnosticate è possibile immaginare di poter eseguire una cura efficace e valida che gestisca la fase acuta per poi allungare il più possibile l’intervallo libero di malattia.

Chiede sempre il consulto al Dermatologo se avete notato la presenza di rossore e croste al cuoio capelluto.

Desideri chiarimenti sul contenuto dell’articolo? Pubblica il tuo commento! Sarò lieto di risponderti. 

- Pubblicità -

per il tuo problema

4 Commenti

  1. Psoriasi pustulosa, eczema nummulare, dermatite seborroica… é vero che la dermatologia é la tomba della medicina ma qualche certezza non sarebbe male. Possibile che sia così difficile diagnosticare con certezza! C’è a questo punto un esame specifico che metta ordine

    • Ciao,
      chi l’ha detto che la dermatologia è la tomba della medicina? Questa mi è nuova! Il fatto stesso che tu abbia nominato tre diverse patologie significa implicitamente che è possibile riconoscere e differenziare una dall’altra.

  2. buona sera, da alcuni anni sono affetta da prurito intenso localizzato dietro alla nuca all’attaccatura dei capelli. Per esclusione ho dedotto che è un problema di dermatite seborroica, un’ esclusione dedotta che almeno da 10 anni ho questo sintomo solo e sempre localizzato come su scritto con assenza nelle altre parti del corpo. Cmq vorrei far fare da laboratori pertinenti un’analisi della zona interessata , per conoscere in maniera scientifica di cosa si tratta, ma non conosco laboratori e né indagini pertinenti per indagare il problema. La ringrazioo della risposta e di chiarimenti in merito.
    Saluti
    Anna

    • Ciao Anna,
      spesso, aahimè le auto-deduzioni non portano a nulla e fanno perdere tempo e spendere soldi inutilmente. Il consiglio, per quanto scontato possa sembrare, è richiedere una visita dermatologuica per una valutazione specialistica accurata e di conseguenza avere una diagnosi di certezza

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

I nei non si toccanovideo
“I nei non si toccano dottore!” E’ vero, è quello che...