La piattaforma professionale di Salute Digitale dedicata alla Dermatologia.
Diffidate dalle imitazioni.

La piattaforma professionale di Salute Digitale dedicata alla Dermatologia.

Diffidate dalle imitazioni.

Il colesterolo alto si vede dalla pelle del viso!

Livelli elevati di colesterolo possono presentarsi come chiazze giallastre o protuberanze sulle palpebre medio-superiori e inferiori appena sotto la pelle.

Supervisione scientifica a cura del DOTT. A. MARTELLA

I ricercatori collegano il colesterolo alto a molte condizioni infiammatorie della pelle: tali lesioni possono essere trattare con il laser e altri trattamenti cosmetici al fine di per ridurle al minimo.

Questo articolo discute i segni del colesterolo alto sul viso, i trattamenti per il colesterolo e altro ancora.

Panoramica

Le persone con colesterolo alto o trigliceridi alti, chiamate anche iperlipidemia, possono mostrare sintomi facciali.

Ad esempio, alcuni soggetti con iperlipidemia possono sviluppare macchie o protuberanze giallastre indolori, da molli a sode sulle palpebre chiamate xantelasmi.

I ricercatori associano livelli elevati di colesterolo ad altre condizioni dermatologiche infiammatorie, tra cui lichen planus e psoriasi.

Inoltre, il colesterolo alto può presentarsi come un anello grigio nell’occhio chiamato arcus corneale. Questo è particolarmente vero per quelli con una storia familiare di colesterolo alto.

Tuttavia, l’unico modo per sapere se una persona ha livelli elevati di colesterolo è tramite un esame del sangue e un pannello lipidico.

La ricerca del 2022 suggerisce che i livelli elevati di colesterolo nel sangue possono aumentare il rischio di una persona di:

  • ictus
  • cardiopatia
  • pancreatite acuta
  • malattia vascolare periferica

Xantelasmi

Gli xantomi sono lesioni cutanee solide e dall’aspetto ceroso che si verificano a causa di un accumulo di colesterolo, causando depositi di colesterolo sotto la superficie della pelle. Possono apparire come piccole protuberanze, noduli o tumori benigni che si ingrandiscono nel tempo.

Gli xantomi presenti sulle palpebre sono chiamati xantelasmi o xantelasma palpebrarum. Possono comparire sulle palpebre superiore e inferiore o agli angoli degli occhi.

Sebbene non tutti quelli con colesterolo alto abbiano xantelasmi, i livelli elevati di colesterolo possono causarli.

xantelasma

La maggior parte delle persone con colesterolo alto non sviluppa xantelasmi e non sono necessariamente un segno di colesterolo alto. Tuttavia, un medico controllerà i livelli di colesterolo di chiunque presenti xantelasmi.

Arco corneale

Un arcus corneale si presenta come un cerchio grigio-bianco attorno alla cornea.

Secondo il National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI), un arcus corneale può segnalare un colesterolo molto alto. La cornea è la sezione trasparente che copre l’iride e la pupilla.

Si sviluppa principalmente nelle persone che hanno una storia familiare di colesterolo alto.

Lichen planus

Il lichen planus orale può presentarsi come macchie bianche formate da piccoli punti sulla lingua o all’interno delle guance.

Il lichen planus (LP) è una condizione comune che provoca un’eruzione cutanea pruriginosa sulla pelle o all’interno della bocca.

I ricercatori hanno collegato il lichen planus alla dislipidemia o ad alti livelli di lipidi, che possono includere il colesterolo alto.

Uno studio del 2020 ha rilevato che, su 148 persone, quelle con LP avevano livelli sierici più elevati di trigliceridi, colesterolo totale e colesterolo LDL (low-density lipoprotein).

I sintomi più comuni sono protuberanze lucide viola o rosse che possono prudere. Possono apparire in qualsiasi parte del corpo, compreso il viso, ma è più probabile che si presentino su polsi, braccia, schiena e caviglie.

Il lichen planus si sviluppa quando il sistema immunitario attacca la pelle creando delle eruzioni cutanee.
Il lichen planus si sviluppa quando il sistema immunitario attacca la pelle creando delle eruzioni cutanee.

Se sono all’interno della bocca, si possono notare macchie bianche formate da piccoli punti sulla lingua o all’interno delle guance. Una persona può sentire una sensazione di bruciore in bocca.

Tuttavia, LP può essere presente senza alcun sintomo.

Sebbene alcune prove mostrino una correlazione tra LP e colesterolo alto, non tutti quelli con LP avranno livelli elevati di colesterolo.

Psoriasi

La psoriasi è una condizione immunomediata che provoca chiazze spesse e squamose sulla pelle. Si verificano comunemente sul cuoio capelluto, sulle ginocchia, sui gomiti e sulla parte bassa della schiena, ma possono verificarsi anche sul viso.

Sulla pelle più chiara, le macchie possono apparire rosa o rosse. Sulla pelle più scura, le macchie di psoriasi possono essere più scure o avere un colore violaceo.

Le persone con psoriasi di solito manifestano sintomi che si alternano tra riacutizzazioni – durante le quali sono intense – e remissione, quando i sintomi si riducono.

Secondo uno studio del 2016, livelli elevati di colesterolo possono attivare il gene IL-17A e causare un accumulo di cheratinociti.

Xantoma eruttivo

Gli xantomi eruttivi appaiono come protuberanze color pelle. Si verificano più comunemente sui glutei e possono essere pruriginosi.

Lo xantoma eruttivo è una rara condizione della pelle che provoca la comparsa di piccole lesioni sulla pelle.

Lo xantoma eruttivo si presenta come protuberanze multiple rosa, rossastre o gialle ovunque sulla pelle, ma di solito sui gomiti, sulle mani e sulle ginocchia. Questo è un segno di trigliceridi molto alti, che mette il soggetto a rischio di pancreatite acuta.

Può anche apparire sul viso, comprese le guance, la fronte e le palpebre superiori.

La ricerca del 2016 suggerisce che circa il 10% delle persone con colesterolo alto svilupperà la condizione.

Colesterolo e condizioni dermatologiche

La ricerca del 2015 ha collegato il colesterolo alto a molte altre condizioni infiammatorie della pelle, come l’istiocitosi, il granuloma anulare e il pemfigo volgare o il pemfigo foliaceo.

Alcuni farmaci per le condizioni dermatologiche possono anche aumentare i trigliceridi e il colesterolo.

Un soggetto con queste condizioni dovrebbe consultare un medico per comunicare i suoi livelli di colesterolo in modo da poter fornire pannelli lipidici regolari e raccomandare modi per ridurre il colesterolo.

Altri sintomi di colesterolo alto

Il NHLBIT osserva che alti livelli di colesterolo LDL di solito non causano sintomi.

La maggior parte delle persone non sa di avere il colesterolo alto fino a dopo un esame del colesterolo nel sangue.

Test dei livelli di colesterolo

L’American Heart Association (AHA) raccomanda agli adulti di età pari o superiore a 20 anni di sottoporsi a test del colesterolo e dei fattori di rischio tradizionali ogni 4-6 anni.

Dopo i 40 anni, un operatore sanitario potrebbe voler valutare i propri fattori di rischio per il colesterolo alto. Potrebbero quindi raccomandare test più frequenti.

L’AHA consiglia inoltre che le persone ad alto rischio di colesterolo alto, come quelle con malattie cardiovascolari o una storia familiare di colesterolo alto, effettuino test più frequenti.

Il test dei livelli di colesterolo può anche aiutare un medico a calcolare il rischio cardiovascolare per tutta la vita di una persona.

Diagnosi

I medici utilizzano un test completo del colesterolo o del pannello lipidico per controllare i livelli di colesterolo nel sangue di una persona.

I medici considerano auspicabile una lettura inferiore a 200 milligrammi per decilitro (mg/dL). Il colesterolo alto è una lettura di 240 mg/dL o superiore. Una lettura di 200–239 mg/dL è al limite dell’alto.

Cause del colesterolo alto

Il NHLBIT afferma che il colesterolo alto può essere dovuto ai seguenti fattori:

  • Dieta: mangiare cibi ricchi di grassi saturi può elevare i livelli di colesterolo nel sangue.
  • Stile di vita: le abitudini di vita come il fumo, lo stress, la mancanza di attività fisica e il consumo eccessivo di alcol possono aumentare i livelli di colesterolo.
  • Alcuni farmaci: alcuni farmaci che i medici raccomandano per il trattamento di malattie cardiache, cancro e infiammazioni possono ridurre il colesterolo delle lipoproteine ​​​​ad alta densità (HDL) di una persona, spesso noto come colesterolo “buono”.
  • Storia familiare: una storia familiare di colesterolo alto, nota come ipercolesterolemia familiare, può aumentare il rischio di una persona della condizione.
  • Altre condizioni mediche: le persone con determinate condizioni mediche, tra cui diabete, malattia renale cronica, obesità e apnea notturna, hanno maggiori probabilità di sviluppare colesterolo alto.

Trattamento e gestione

Un medico consiglierà le seguenti opzioni per trattare il colesterolo alto.

  • Farmaci
    Il medico può prescrivere  farmaci per abbassare il colesterolo alto di una persona:
    • statine, che sono farmaci che riducono il colesterolo rallentando la produzione di colesterolo da parte del fegato
    • sequestranti degli acidi biliari, che bloccano l’assorbimento degli acidi biliari
    • niacina, che agisce aumentando il colesterolo HDL e abbassando il colesterolo LDL
    • fibrati, che riducono la produzione di trigliceridi nel fegato
    • farmaci iniettabili come gli inibitori PCSK9 che riducono i recettori LDL che aumentano il colesterolo
  • Modifiche dello stile di vita

Una persona può aiutare a gestire il proprio colesterolo:

    • limitare i cibi ricchi di grassi saturi
    • mangiare una dieta ricca di fibre
    • impegnarsi in un regolare esercizio fisico
    • Smettere di fumare
    • riducendo l’assunzione di alcol

Veduta

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), circa 94 milioni di adulti hanno livelli di colesterolo totale superiori a 200 mg/dL, di cui 28 milioni hanno colesterolo superiore a 240 mg/dL.

La ricerca del 2019 indica che la terapia farmacologica può offrire benefici significativi per le persone con patologie cardiache di nuova insorgenza e ricorrenti a causa del colesterolo alto.

Uno studio del 2021 ha dimostrato che la modifica dello stile di vita è un’efficace terapia complementare nel trattamento del colesterolo alto.

Domande frequenti

Questa sezione risponde a domande comuni sui segni di colesterolo alto sul viso.

Come sbarazzarsi dei depositi di colesterolo sul viso?

Se una persona ha depositi di colesterolo sul viso, dovrebbe evitare di provare a farlo scoppiare. Piuttosto, dovrebbero prima parlare con un dermatologo che aiuterà a rimuovere la crescita.

Un professionista medico può rimuovere i depositi di colesterolo attraverso l’escissione, l’ablazione laser, la crioterapia, l’elettroessiccazione o i peeling chimici. Tuttavia, possono ripresentarsi e sono difficili da trattare.

Il dermatologo può provare a trattare la causa sottostante per ridurre la probabilità di recidiva.

Quali sono i segni premonitori del colesterolo alto?

Il colesterolo alto in genere non causa alcun sintomo. Senza trattamento, può portare a un accumulo di placche nelle arterie, che possono causare ictus o infarto.

Per questo motivo, le persone dovrebbero prendere in considerazione regolari test del colesterolo.

Mentre il colesterolo alto può essere asintomatico, può apparire sul viso come xantomi, psoriasi, lichen planus, xantoma eruttivo o come arcus corneale.

Inoltre, i ricercatori collegano il colesterolo alto a molte altre condizioni infiammatorie della pelle, come l’istiocitosi, il granuloma anulare e il pemfigo. Alcuni farmaci per le condizioni dermatologiche possono anche aumentare i trigliceridi e il colesterolo.

Nel caso si notino eruzioni cutanee o protuberanze giallastre sul viso o sul corpo è consigliato contattare un medico, soprattutto se si ha una storia di familiariarità di colesterolo alto.

Il medico prescriverà un test per escludere il colesterolo alto o i trigliceridi e determinare il miglior trattamento.


Riferimenti scientifici

 

spot_img

Per commentare gli articoli abbonati a Myskin oppure accedi, se sei gia' abbonato

Redazione scientifica di Myskin
Redazione scientifica di Myskin
Articoli, studi scientifici e tecnologie per la rivoluzione digitale in Dermatologia

Desideri gli aggiornamenti di Myskin?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti dei dermatologi esperti di Myskin!
Inserisci il tuo indirizzo e-mail.

spot_img