La piattaforma professionale di Salute Digitale dedicata alla Dermatologia

Cheratosi pilare: cosa è e come trattarla

Cos’è la cheratosi pilaris?

La cheratosi pilaris, a volte chiamata “pelle di pollo”, è una comune condizione della pelle che provoca la comparsa di piccole chiazze e ruvide protuberanze sulla pelle. Questi piccoli bozzi o brufoli sono in realtà cellule morte della pelle che ostruiscono i follicoli piliferi. A volte appaiono di colore rosso o marrone.

La cheratosi pilaris si trova comunemente sulla parte superiore delle braccia, sulle cosce, sulle guance o sui glutei. Non è contagioso e queste protuberanze di solito non causano alcun disagio o prurito.

È noto che questa condizione peggiora nei mesi invernali, quando la pelle tende a seccarsi, e può peggiorare anche durante la gravidanza.

Non esiste una cura per questa innocua condizione genetica della pelle, ma ci sono alcuni modi per trattarla o impedire che peggiori. La cheratosi pilaris di solito si risolve naturalmente quando raggiungi i 30 anni.

Quali sono i sintomi della cheratosi pilaris?

Il sintomo più evidente della cheratosi pilaris è legato al suo aspetto. I bozzi visibili che appaiono sulla pelle assomigliano a quelli della pelle d’oca o alla pelle di un pollo spennato. Per questo motivo, è comunemente noto come “pelle di pollo”.

Le protuberanze possono apparire ovunque sulla pelle dove esistono i follicoli piliferi e quindi non appariranno mai sulla pianta dei piedi o sui palmi delle mani. La cheratosi pilaris si trova comunemente sulla parte superiore delle braccia e sulle cosce. Solo in rari casi, può estendersi agli avambracci e alla parte inferiore delle gambe.

Altri sintomi ad esso associati includono:

  • pelle lievemente rosa o arrossata intorno alle protuberanze
  • pelle pruriginosa e irritabile
  • pelle secca
  • puntini sulla pelle che sembrano carta vetrata
  • protuberanze che possono apparire in diversi colori a seconda del tono della pelle (color carne, bianco, rosso, rosa, marrone o nero)

Cause di cheratosi pilaris

Questa condizione benigna della pelle è il risultato di un accumulo di cheratina, una proteina dei capelli, nei pori.

La cheratina dei peli del corpo si intasa nei pori, bloccando l’apertura dei follicoli piliferi in crescita e di conseguenza si forma una piccola protuberanza proprio dove dovrebbe esserci un pelo. Pizzicando la protuberanza, si potrebbe notare un piccolo pelo del corpo affiorare.

La causa esatta dell’accumulo di cheratina è sconosciuta, ma i medici pensano che possa essere associata a condizioni della pelle come la dermatite atopica e malattie genetiche.

Chi può sviluppare la cheratosi pilaris?

La cheratosi pilare è comune nelle persone con:

  • pelle secca
  • eczema
  • ittiosi
  • febbre da fieno
  • obesità
  • donne
  • bambini o adolescenti
  • ascendenza celtica

Chiunque può essere sensibile a questa condizione della pelle, ma è più comune nei bambini e negli adolescenti. La cheratosi pilare inizia spesso nella tarda infanzia o durante l’adolescenza. Di solito si risolve a metà dei 20 anni, con la maggior parte dei casi completamente scomparsi all’età di 30 anni.

I cambiamenti ormonali possono causare riacutizzazioni durante la gravidanza per le donne e durante la pubertà per gli adolescenti. La cheratosi pilaris è più comune nelle persone con pelle chiara.

Come sbarazzarsi della cheratosi pilaris

Non esiste una cura conosciuta per la cheratosi pilaris. Di solito si risolve da solo con l’età. Ci sono alcuni trattamenti che puoi provare per alleviare l’aspetto, ma la cheratosi pilaris è in genere resistente al trattamento. Il miglioramento può richiedere mesi, se la condizione migliora del tutto.

Trattamenti dermatologici

Un dermatologo può raccomandare un trattamento idratante per lenire la pelle secca e pruriginosa e migliorare l’aspetto della pelle dall’eruzione cutanea da cheratosi. Molte creme topiche da banco e da prescrizione possono rimuovere le cellule morte della pelle o impedire il blocco dei follicoli piliferi.

Due ingredienti comuni all’interno dei trattamenti idratanti sono l‘urea e l’acido lattico. Insieme, questi ingredienti a rimuovere le cellule morte della pelle e ad ammorbidire la pelle secca. Altri metodi di trattamento domestico che sono consigliati sono:

  • microdermoabrasion, un trattamento esfoliante intenso
  • peeling chimici
  • creme al retinolo

Fai attenzione agli ingredienti di queste creme perché alcune creme topiche includono acidi che possono causare effetti collaterali negativi, tra cui:

  • arrossamento
  • irritazione
  • secchezza

Sono disponibili anche alcune opzioni di trattamento sperimentale, come la terapia fotopneumatica e trattamento laser vascolare.

Rimedi casalinghi cheratosi pilaris

Ci sono alcune tecniche che possono aiutare a trattare la cheratosi piliare a casa. Sebbene la condizione non possa essere curata, i trattamenti di auto-cura possono aiutare a ridurre al minimo sfoghi, prurito e irritazione.

  • Fai bagni caldi: Fare bagni brevi e caldi può aiutare a sbloccare e sciogliere i pori. Strofina la pelle con una spazzola rigida per rimuovere potenzialmente le protuberanze. Tuttavia, è importante limitare il tempo trascorso nella vasca da bagno, poiché tempi di lavaggio più lunghi possono rimuovere gli oli naturali del corpo.
  • Esfoliare: L’esfoliazione quotidiana può aiutare a migliorare l’aspetto della pelle. I dermatologi raccomandano di rimuovere delicatamente la pelle morta con aluffa o pietra pomice.

    Esfoliare la pelle è molto importante!
  • Cheratolitico: Dopo l’esfoliazione, applica questo prodotto per la cura della pelle. Aiuta a rimuovere l’eccessivo accumulo di cellule morte della pelle. Un altro nome per questo prodotto è esfoliante chimico.Che si tratti di un esfoliante cheratolitico o chimico, ti consigliamo di utilizzare un prodotto che contenga uno dei seguenti ingredienti: Acido alfa idrossile, Acido glicolico, Acido lattico,Un retinoide (retinolo, tretinoina, adapalene, tazarotene), Acido salicilico,Urea. Usare un cheratolitico esattamente come descritto nelle istruzioni. Applicare troppo o usarlo più spesso di quanto indicato può causare pelle irritata e cruda.
  • Applica una lozione idratante: Le lozioni con alfaidrossiacidi (AHA) come gli acidi lattici possono idratare la pelle secca e favorire il ricambio cellulare.  La glicerina, che si trova nella maggior parte dei negozi di prodotti di bellezza, può anche ammorbidire le protuberanze, mentre l’acqua di rose può lenire l’infiammazione della pelle.
  • Evita i vestiti stretti: Indossare abiti stretti può causare attrito che può irritare la pelle.
  • Usa gli umidificatori: Gli umidificatori aggiungono umidità all’aria in una stanza, che può mantenere l’umidità nella pelle e prevenire riacutizzazioni pruriginose.

Riferimenti Scientifici

Ciliberto H, et al. (2013). Terapia fotopneumatica per il trattamento della cheratosi pilaris.
jddonline.com/articles/dermatology/S1545961613P0804X

Ibrahim O, et al. (2015). Trattamento della cheratosi pilaris con laser a diodi 810-nm: uno studio clinico randomizzato. DOI:
10.1001/jamadermatolo.2014.2211

Cheratosi pilare. (nd).
aocd.org/page/KeratosisPilaris

Cheratosi pilaris: panoramica. (nd).
aad.org/public/diseases/az/keratosis-pilaris-treatment

Personale della Mayo Clinic. (2019). Cheratosi pilare.
mayoclinic.org/diseases-conditions/keratosis-pilaris/symptoms-causes/syc-20351149

Alai AN. “Cura chirurgica della cheratosi pilaris”. Medscape.

spot_img

Per commentare gli articoli abbonati a Myskin oppure accedi, se sei gia’  abbonato

Le idee di Myskin

In molti ci chiedete: ma che prodotti devo utilizzare? Quale solare scegliere, quale detergente? Come faccio a scegliere ciò che è più giusto per me?

Scopri la lista delle idee di Myskin!

Redazione medico-scientifica di Myskin
Articoli, studi scientifici e tecnologie per la rivoluzione digitale in Dermatologia.

Desideri gli aggiornamenti di Myskin?

Iscriviti gratuitamente alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti dei dermatologi esperti di Myskin!
Inserisci il tuo indirizzo e-mail.

spot_img