18 cibi per una pelle perfetta

Pubblicato il :

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Aggiornato il:

Non devi necessariamente spendere una fortuna in prodotti per la cura della pelle per ottenere una carnagione luminosa.
Puoi avere una pelle luminosa e sana mangiando proteine, acidi grassi e antiossidanti.
Il sito INSIDER ha intervistato diversi dermatologi e un nutrizionista per scoprire quali sono i cibi migliori per la tua pelle.

Potrebbe esserci del vero nel detto: “tu sei ciò che mangi”, almeno quando si tratta della tua pelle.

Oltre a dormire tanto, gestire lo stress e applicare la protezione solare, mangiare cibi nutrienti è la chiave per mantenere una pelle sana e luminosa.

Per scoprire quali alimenti possono migliorare la tua pelle, INSIDER ha parlato con la dott.ssa Kathleen Suozzi, assistente professore di dermatologia e direttore di dermatologia estetica presso la Yale School of Medicine, la dermatologa Dr. Sandra Lee (alias Dr. Pimple Popper) e la dietista Lisa Moskovitz, CEO e fondatore di The NY Nutrition Group.

In generale, oltre a bere molta acqua, una dieta a base di frutta, verdura, proteine e grassi sani è la chiave per purificare la pelle. È anche importante evitare qualsiasi cosa possa  aumentare la disidratazione corporea, come troppo alcol o caffeina, che può influenzare il tono della pelle, il colore e l’elasticità.

Ma quali sono gli alimenti che rendono più giovane la tua pelle?

Ecco una lista di cibi che dovresti mangiare se vuoi una pelle sana.

1. Mirtilli

mirtilliI mirtilli sono ricchi di antiossidanti, utilissimi per la salute della pelle, e di vitamina C, che protegge dal fotodanneggiamento e dal fotoinvecchiamento provocato dai raggi UV, proteggendo dagli effetti dei radicali liberi che causano danni cellulari alla pelle.

2. Fragole

fragoleCome i mirtilli, anche le fragole contengono antiossidanti e vitamina C.
Sono anche una valida alternativa ai dolci perché sono a basso contenuto di zucchero e possono essere introdotte in una dieta alimentare per mantenere stabile la glicemia.
I cibi con alto indice glicemico possono favorire i processi infiammatori cutanei e, nei soggetti predisposti all’acne, contribuire a far peggioare i punti neri (comedoni).

3. Pomodori

pomodoriI pomodori sono ricchi di vitamina A e C, essenziali per il ricambio cellullare.
La vitamina A è anche conosciuta come retinolo, un ingrediente comune nei prodotti anti-età e per l’acne, che promuove la produzione di collagene.

4. Avocado

avocadoGli avocado contengono grassi polinsaturi e monoinsaturi, che hanno molti vantaggi quando si tratta di tono e consistenza della pelle. Uno di questi vantaggi è che aiutano a prevenire l’acne riducendo l’infiammazione sotto l’epidermide.

5. Tonno

tonnoIl tonno è un’altra grande fonte di grassi sani, in particolare di acidi grassi omega-3, che aiutano ad avere una pelle morbida.
Sebbene le innumerevoli tendenze dietetiche ci abbiano insegnato ad evitare i cibi grassi, i grassi sono una parte importante di qualsiasi dieta sana e non c’è motivo di temerli.

6. Olio d’oliva

olioL’olio d’oliva è un’altra grande fonte di grassi sani. Oltre a rendere la pelle morbida, i grassi sani rendono la pelle più luminosa.
Se sei preoccupato all’idea di aggiungere olio d’oliva alla tua dieta per paura che possa danneggiare la tua pelle, puoi essere certo che non lo farà.
Gli esperti concordano sul fatto che i cibi grassi e oleosi non causano direttamente l’acne, ma tendono ad aumentare l’infiammazione per altri motivi: quando vengono elaborati e quando contengono troppi grassi saturi.

7. Pollo

polloLe proteine sono parte integrante di qualsiasi dieta sana e lo stesso è vero quando si tratta di una dieta che fa bene alla pelle. Le proteine sono una fonte essenziale di aminoacidi, che promuovono la produzione cellulare.
Gli aminoacidi sono gli elementi costitutivi del collagene, che è una proteina molto importante per la pelle perché gli conferisce elasticità e previene la formazione delle rughe.

8. Salmone

salmoneIl salmone è ricco di aminoacidi e proteine ed è una delle migliori fonti di acidi grassi omega-3.
I grassi del salmone mantengono la pelle rimpolpata e idratata e danno sazietà, prevenendo il consumo eccessivo di zuccheri, che sono legati all’infiammazione e al peggioramento dell’acne.

9. Cavolo

cavoloIl cavolo è ricco di retinolo e dei suoi derivati, noti come retinoidi.
I retinoidi promuovono la produzione di collagene e il ricambio cellulare, in questo modo proteggono dalle rughe e hanno molti benefici anti-invecchiamento.
I retinoidi nei prodotti per la cura della pelle vengono assorbiti dalla pelle e aiutano a promuovere il ricambio cellulare nello strato superiore della pelle, l’epidermide, curano l’acne prevenendo la formazione dei comedoni e promuovono anche il collagene.

10. Carote

caroteLe carote contengono beta-carotene, che viene convertito nella molecola attiva retinolo o vitamina A, dal metabolismo del fegato. I benefici del beta-carotene sono gli stessi della vitamina A, perché è la sua molecola precursore.

11. Patate dolci

patate dolciLe patate dolci sono una fonte primaria di beta-carotene e, quindi, di vitamina A.

Sono anche ricchi di vitamina C, che promuove la formazione di collagene e aiuta la pelle a mantenere l’elasticità.

12. Spinaci

spinaciGli spinaci sono un’ottima fonte di zinco, un’altra vitamina che ha proprietà importanti per la pelle.

Lo zinco ha molte proprietà curative e ci sono anche alcune prove che dimostrano che può essere d’aiuto con i comedoni dell’acne.

Anche le verdure a foglia verde scure come cavoli, spinaci e broccoli sono fonti significative di beta-carotene. La clorofilla verde, in questi casi, copre il pigmento arancione.

13. Noci

nociLe noci non sono solo una grande fonte di grassi sani, ma contengono anche zinco, che è necessario per il corretto funzionamento delle ghiandole sebacee del viso.

Lo zinco agisce come un idratante nella nostra pelle. Per questo, il mantenimento di adeguati livelli di zinco, manterrà la nostra pelle giovane.

14. Broccoli

broccoliI broccoli contengono sia vitamina A che C. La vitamina C, in particolare, contrasta la formazione della melanina nella pelle e ne elimina l’accumulo a livello delle macchie cutanee. Attraverso questo meccanismo, che viene detto “depigmentante”, la vitamina C svolge anche la funzione di illuminare la nostra pelle.

15. Arance

aranceLe arance sono una grande fonte di vitamina C, che è un importante antiossidante per la produzione di collagene, perché è un cofattore per la sintesi del collagene.

La vitamina C può anche aiutare a prevenire i danni provenienti dai raggi UV, tra i quali la rottura del collagene che può verificarsi con l’invecchiamento della pelle.

16. Vino rosso

vino rossoIl vino rosso contiene un antiossidante chiamato resveratrolo, dal quale la pelle può trarre giovamento. E’ comunque importante berlo con moderazione, perché troppo alcol non fa bene alla salute e aumenta la disidratazione. Per le donne, va bene bere un bicchiere di vino al giorno, per gli uomini anche due.

17. Semi

semiI semi sono una fonte di grassi sani, gli omega-3, e di molti altri antiossidanti.
I semi di zucca, i semi di chinoa e i semi di girasole sono anche ricchi di zinco, che aiuta a mantenere la pelle idratata, ridurre le rughe, combattere i radicali liberi e rafforzare il sistema immunitario.

I semi sono anche una facile aggiunta a quasi tutti i pasti e uno snack comodo quando si è in viaggio.

18. Brodo di ossa

brodoLe ossa sono una buona fonte di collagene naturale e bevendo il brodo fatto con le ossa, come il brodo di pollo, puoi rafforzare la pelle dall’interno verso l’esterno.

A questo punto potresti pensare: perché mangiare tutti questi cibi quando puoi semplicemente prendere degli integratori?

Anche se è vero che gli integratori sono ricchi di molte di queste vitamine, gli esperti convengono che è più efficace introdurre le vitamine con i cibi.
In generale, gli alimenti naturali, sono la migliore fonte migliore di vitamine.

Per approfondire guarda anche:

pitiriasi versicolor videovideo
La Pitiriasi Versicor è una patologia molto comune e nelle zone tropicali può interessare fino al 40% della popolazione. Tipica del soggetto giovane adulto, saltuariamente è possibile riscontrarla anche nei bambini e negli anziani.
Redazione di Myskin
Redazione di Myskin
Notizie e aggiornamenti: studi scientifici, tecnologie e dispositivi medici per la rivoluzione digitale in Dermatologia

Lascia un commento per chiedere maggiori dettagli o chiarimenti! Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome