La carenza di vitamina D provoca la caduta dei capelli?

Pubblicato il :

Aggiornato il:

La vitamina D è un nutriente essenziale che gioca un ruolo importante in molte delle funzioni del corpo. Una carenza di vitamina D può causare numerosi problemi, tra cui la caduta dei capelli.

In questo articolo, esploriamo la correlazione tra vitamina D e crescita dei capelli, se una carenza di vitamina D provoca la caduta dei capelli e se quest’ultima è reversibile.

La carenza di vitamina D provoca la caduta dei capelli?

Ci sono diverse studi che confermano che avere una carenza di vitamina D provoca la perdita di capelli e altri problemi ai capelli. La vitamina D stimola la crescita dei follicoli piliferi e quindi, quando vi è una carenza, i capelli possono risentirne.

Una carenza di vitamina D può anche essere legata all’alopecia areata, una condizione autoimmune che causa la perdita di capelli a chiazze.

La ricerca mostra che le persone con alopecia areata hanno livelli molto più bassi di vitamina D rispetto alle persone che non hanno l’alopecia.

La carenza di vitamina D può anche causare la caduta dei capelli nelle persone senza alopecia. Altre ricerche mostrano che le donne che hanno altre forme di perdita di capelli hanno anche bassi livelli di vitamina D.

In che modo la vitamina D influisce sui capelli?

La vitamina D influisce sulla salute di molte parti del corpo, compresi pelle e capelli.

Questa svolge un ruolo fondamentale nella creazione di nuovi follicoli piliferi.
I follicoli piliferi sono i minuscoli pori dai quali crescono nuovi peli.
I nuovi follicoli possono aiutare i capelli a mantenere lo spessore dei capelli ed evitare che cadano prematuramente.

L’assunzione, quindi, di quantità adeguate di vitamina D, può favorire la crescita e la ricrescita dei capelli.

Altri sintomi di carenza di vitamina D

Le persone con una carenza di vitamina D possono non avere sintomi o i loro sintomi possono essere aspecifici e cambiare nel tempo.

I sintomi di una carenza di vitamina D includono:

  • cambiamenti di umore, tra cui depressione o ansia
  • fratture frequenti
  • lenta guarigione delle ferite
  • perdita di densità ossea
  • debolezza muscolare
  • aumento o peggioramento della pressione del sangue
  • affaticamento costante
  • dolore cronico
  • infertilità
  • diminuzione della soglia del dolore

Una bassa esposizione alla luce solare o non mangiare abbastanza alimenti ricchi di vitamina D sono le cause più comuni di una carenza di questa vitamina.

Tuttavia, alcune persone possono avere carenze di vitamina D a causa di altre condizioni di base, tra cui il morbo di Crohn o la celiachia, che impedisce al corpo di assorbire completamente i nutrienti.

Anche alcuni farmaci possono fare in modo che l’organismo elimini la vitamina D prima che possa essere utilizzata. I farmaci che possono causare una carenza di vitamina D includono:

  • antimicotici
  • glucocorticoidi
  • farmaci per l’HIV
  • anticonvulsivanti

Se un farmaco sta causando una carenza di vitamina D o perdita di capelli, bisognerebbe rivolgersi al proprio medico per discutere le alternative possibili.

Trattamento

La ricerca suggerisce che quando una persona è carente di vitamina D, il trattamento più efficace è assumere integratori di vitamina D.

vitamina-DGli integratori di vitamina D devono essere assunti con i pasti, in particolare quelli con molti grassi salutari. Il grasso aiuta la vitamina D ad essere assorbita nel corpo.

Buone fonti di grassi alimentari sono presenti in:

  • avocado
  • uova
  • semi di chia
  • alcuni pesci come salmone, trota e sardine
  • nocciole
  • formaggio

Gli integratori sono disponibili in una varietà di forme. Alcuni possono essere assunti ogni giorno, altri, una volta alla settimana o una volta al mese.
Quando viene trattata una carenza di vitamina D, un medico prescriverà degli esami del sangue ad intervalli di alcuni mesi per verificare se i livelli nel paziente aumentano.

La Endocrine Society raccomanda che gli adulti di età compresa tra i 19 ei 55 anni ricevano 600 UI di vitamina D al giorno. L’unità “IU”, che sta per unità internazionale, è un’unità di misura della quantità di una sostanza, basata sul suo effetto, ovvero sulla sua attività biologica.

Si raccomanda, inoltre, che gli adulti di età superiore a 55 anni ricevano tra 600 e 800 UI al giorno di vitamina D e tra 400 e 600 UI al giorno di vitamina D per i bambini.

Nei casi in cui una condizione medica sottostante sta causando la carenza di vitamina D, occorrerà effettuare un trattamento per curare questa condizione primaria.

Sia il morbo di Crohn che la celiachia possono causare una carenza di vitamina D.
Queste malattie bloccano parzialmente o completamente l’assorbimento della vitamina D da parte dell’intestino.

Se invece sono i farmaci la causa, il paziente dovrebbe discutere delle alternative con il proprio medico.

Per carenze lievi, può anche essere utile aumentare la quantità di tempo trascorso al sole. Tuttavia, è importante applicare una protezione solare ed evitare un’esposizione prolungata per ridurre il rischio di danni alla pelle.

Prevenzione

vitamina-d-soleLa prima difesa di una persona contro la caduta dei capelli causata da una carenza di vitamina D consiste nel trascorrere da 15 a 20 minuti al giorno all’aperto e mangiare cibi ricchi di vitamina D.Si può eventualmente anche aggiungere un integratore di vitamina D alla propria dieta per supportare i propri obiettivi di assunzione di vitamina D.

Conclusioni

La vitamina D influisce su molti aspetti della salute e del benessere di una persona, inclusa la crescita dei capelli. Se si ha una carenza di vitamina D è più probabile sperimentare la caduta dei capelli e molti altri problemi.

Le persone preoccupate per la perdita di capelli dovuta alla carenza di vitamina D dovrebbero consultare un dermatologo che probabilmente suggerirà integratori, cambiamenti nella dieta quotidiana e di trascorrere più tempo all’aperto per combattere tale carenza.


Riferimenti scientifici

Cerman, A. A., Solak, S. S., & Altunay, I. K. (2014, March). Vitamin D deficiency in alopecia areataBritish Journal of Dermatology170(6)

Rasheed, H., Mahgoub, D., Hegazy, R., El-Komy, M., Abel Hay, R., Hamid, M. A., & Hamdy, E. (2013). Serum ferritin and vitamin d in female hair loss: Do they play a role? Skin Pharmacology and Physiology26(2)

Redazione di Myskin
Redazione di Myskin
Notizie e aggiornamenti: studi scientifici, tecnologie e dispositivi medici per la rivoluzione digitale in Dermatologia

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

Disidrosi, dermatite e prurito alle manivideo
Ciao a tutti! Terzo appuntamento con askmyskin, questo mese parliamo di dermatite delle mani. Ci avete mandato numerose fotografie delle vostre mani e la domanda più frequente che ci avete fatto è stata: “cosa posso avere? cosa può causare questo mio problema?” E’ difficile capirlo per quanto riguarda la dermatite delle mani perché questa zona anatomica può essere interessata da numerosi tipi di...