Iperpigmentazione: macchie scure sulla pelle quali sono i rimedi?

Una condizione della pelle innocua che le persone possono trattare usando cosmetici, creme e rimedi casalinghi

Pubblicato il :

Aggiornato il:

Per definizione l’iperpigmentazione è il nome utilizzato per definire macchie di pelle che diventano più scure rispetto alle aree circostanti di cute sana.
Il termine di macchie scure della pelle viene usato comunemente per indicare diverse tipologie di manifestazioni dermatologiche che spaziano ad esempio dalle macchie senili, al melasma, all’ iperpigmentazione postinfiammatoria.

Le cause responsabili di tali manifestazioni sono diverse così come i trattamenti possibili.

Cos’è l’iperpigmentazione?

L’iperpigmentazione si verifica quando la pelle produce più melanina, il pigmento che dà alla pelle il suo colore, creando delle macchie di pelle più scure rispetto alle aree circostanti.

L’iperpigmentazione è una condizione della pelle comune e colpisce le persone di tutti i tipi di pelle.

Alcune forme di iperpigmentazione, tra cui il melasma e le macchie solari, hanno maggiori probabilità di colpire le aree della pelle esposte al sole, inclusi viso, braccia e gambe.

Altri tipi di iperpigmentazione si formano dopo un’infiammazione della pelle, come tagli, ustioni, acne o lupus ma anche dermatiti e quindi possono interessare qualsiasi patte del corpo.

In questi casi specifici, l’iperpigmentazione presente sul corpo è innocua mentre in altre può essere il segnale di una manifestazione o problematica dermatologica più impegnativa.

Come sbarazzarsi dell’ iperpigmentazione

Sebbene l’iperpigmentazione sia innocua, alcune persone desiderano liberarsene principalmente per motivi estetici.

Per prevenire l’iperpigmentazione o per evitare che diventi più importante:

  • Evitare l’esposizione al sole. Utilizzare una crema solare con un fattore di protezione 50 o superiore per proteggere la pelle e impedire che l’iperpigmentazione diventi più scura.
  • Evitare di irritare la pelle . Per prevenire la formazione di iperpigmentazione dopo una lesione, evitare tutto ciò che possa contribuire a far comparire eritema, croste e peggio ancora possibili sovrainfezioni.
    E’ possibile provare i seguenti trattamenti per schiarire le zone scure della pelle e rimuovere l’iperpigmentazione:

Creme per uso topico

Molte persone usano trattamenti topici per l’iperpigmentazione, tali trattamenti come composizione hanno ingredienti che tendono a schiarire la pelle, come ad esempio:

  • acido azelaico
  • corticosteroidi
  • idrochinone
  • acido kojico
  • retinoidi, come la tretinoina
  • vitamina C

Procedure cosmetiche

Alcune procedure cosmetiche possono schiarire le aree della pelle per ridurre l’aspetto di iperpigmentazione.

Le procedure cosmetiche per l’iperpigmentazione includono:

  • terapia laser
  • luce pulsata intensa
  • peeling chimici
  • microdermoabrasione

Le persone che valutano di sottoporsi a una di queste procedure dovrebbero discutere il processo e i possibili effetti collaterali con un dermatologo.

Rimedi casalinghi per l’iperpigmentazione

In rete si trovano diversi rimedi casalinghi per schiarire le macchie scure dell’iperpigmentazione che a tutt’oggi non hanno alcun riscontro scientifico.

Prestare a non utilizzare tali rimedi perchè privi di scientificità ma soprattutto possono concorrere a far peggiorare l’iperpigmentazione presente sulla pelle.

Di seguito, solo alcuni dei rimedi che è facile trovare in internet e la loro azione decadantata sull’iperpigmentazione.

Aloe Vera

L’aloesina, un composto presente nell’aloe vera è riferita essere valida per alleggerire l’iperpigmentazione. L’aloeina agisce inibendo la produzione di melanina nella pelle.

Uno studio suggerisce che l’assunzione di capsule di aloe vera può alleviare il melasma nelle donne in gravidanza.

Tuttavia, nessuna ricerca ha direttamente collegato l’aloe vera a aree di iperpigmentazione ridotte, quindi gli studiosi non riconoscono ancora l’efficacia dell’uso di questa tecnica.

Liquirizia

Estratti di liquirizia possono ridurre l’iperpigmentazione. La ricerca suggerisce che un estratto di liquirizia chiamato glabridina può avere effetti antinffiammatori, antiossidanti e sbiancanti per la pelle.

Tè verde

Gli estratti di tè verde possono migliorare l’iperpigmentazione. I ricercatori hanno studiato a lungo il tè verde per le sue potenziali proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

C’è una ricerca molto limitata che suggerisce che gli estratti di tè verde possono migliorare il melasma e ridurre le scottature. Sono necessarie ulteriori ricerche prima che gli scienziati possano comprendere appieno se il tè verde può effettivamente migliorare i sintomi.

Tipi e sintomi

Di seguito è riportata una tabella dei tipi più comuni di iperpigmentazione e dei loro sintomi:


Cause di iperpigmentazione

Le cause più comuni di iperpigmentazione sono:

Esposizione solare

Il corpo produce più melanina per proteggere la pelle dall’esposizione prolungata al sole. Ciò può causare macchie scure o macchie sulla pelle chiamate macchie dell’età o macchie solari.

Infiammazione della pelle

Le aree della pelle possono scurirsi dopo che le persone hanno avuto un’infiammazione della pelle. Questo può includere l’acne, l’eczema, il lupus o una lesione alla pelle. Le persone con la pelle più scura hanno maggiori probabilità di sviluppare iperpigmentazione post-infiammatoria.

Melasma

Si possono formare chiazze più scure della pelle quando le persone hanno cambiamenti ormonali. Questo tipo di iperpigmentazione è comune durante la gravidanza.

Condizioni mediche

Cause più gravi di iperpigmentazione includono la malattia di Addison e l’emocromatosi.

La malattia di Addison colpisce le ghiandole surrenali. Può causare iperpigmentazione in alcune aree del corpo, tra cui:

  • pieghe della pelle
  • labbra
  • gomiti e ginocchia
  • nocche
  • dita dei piedi
  • dentro la guancia

Altri sintomi della malattia di Addison includono:

  • stanchezza e muscoli deboli
  • nausea
  • vomito e diarrea
  • perdita di peso
  • mal di stomaco
  • vertigini

L’emocromatosi è una condizione ereditaria che induce il corpo a contenere troppo ferro. Può causare iperpigmentazione, facendo apparire la pelle più scura o abbronzata.

Una persona dovrebbe consultare il proprio medico se nota i seguenti sintomi di emocromatosi:

  • fatica
  • mal di stomaco
  • dolori articolari
  • perdita di peso
  • Iperpigmentazione e melasma

Il melasma colpisce più donne che uomini.

Il melasma è un tipo di iperpigmentazione. Il melasma di solito copre un’area più ampia della pelle rispetto ad altri tipi di iperpigmentazione e di solito appare sul viso.

Il melasma colpisce soprattutto le donne, colpendo gli uomini solo il 10% delle volte. Altri tipi di iperpigmentazione colpiscono ugualmente uomini e donne. Il melasma è più comune nelle persone con pelle più scura e può essere ereditario.

La gravidanza e l’assunzione di pillole anticoncezionali possono causare melasma. I medici a volte chiamano melasma la “maschera della gravidanza”, poiché può causare una pelle più scura sul viso.
Quando una persona non è più incinta, o smette di prendere le pillole anticoncezionali, il melasma di solito scompare.

Il melasma può scomparire da solo, ma senza trattamento, ciò potrebbe non accadere.
Le persone possono sbiadire o ridurre il melasma nello stesso modo in cui avrebbero altri tipi di iperpigmentazione.

Diagnosi

Le persone con iperpigmentazione potranno eseguire un esame istologico esaminando un piccolo campione di pelle o una biopsia per determinare la causa dell’iperpigmentazione.

Di solito i medici diagnosticano il melasma e altri tipi di iperpigmentazione osservando semplicemente la pelle, a volte possono usare una luce speciale chiamata luce di Wood.

Un medico o un dermatologo sarà quindi in grado di creare un piano di trattamento, se necessario.

Per concludere

L’iperpigmentazione è una condizione della pelle comune che può colpire molte persone per molte ragioni.
I tipi di iperpigmentazione includono macchie senili, melasma e iperpigmentazione postinfiammatoria.

L’iperpigmentazione è una condizione della pelle innocua che le persone possono eliminare usando tecniche di rimozione come trattamenti cosmetici, creme e rimedi casalinghi.

Se una persona nota altri sintomi insieme a iperpigmentazione della pelle, deve chiedere consiglio al proprio dermatologo.

Se una persona desidera trattare l’iperpigmentazione per ragioni estetiche, può chiedere consiglio a un dermatologo, che sarà in grado di consigliarlo sui migliori metodi di trattamento disponibili.

4 Commenti

  1. Come si differenzia una voglia caffellatte da un iperpigmentazione? Mio figlio in mezzo alle chiappette dove struscia il pannolino ha una macchia ovale. Con contorni netti ma dentro più chiara Un dermatologo ha detto iperpigmentazione un altro voglia caffelatte. Ci può spiegare bene? È dove struscia il pannolino e dove ha avuto tante infiammazioni. Andrà via? È lì da un anno circa. Grazie

    • Ciao Samira,
      sono due cose differenti. Di solito, per iperpigmetazione s’intende una macchia di colore più scuro rispetto alla pelle sana che ad esempio può insorgere dopo una feritao un trauma mentre la macchia caffè latte è caratterizzata da un aumento dei melanociti che producono la melanina.
      Scritto ciò non sono però in grado di poter formulare un sospetto per suo figlio

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

melanoma storiesvideo
Questa è una storia vera, una storia di melanoma. E' la storia di Simona e ora è una Myskinstory