Il Melanoma: il tumore maligno della pelle che origina dai melanociti che producono la melanina.

I melanociti sono localizzati a livello della pelle ma anche in sedi extracutanee quali l’occhio, l’orecchio interno, le meningi, ecc.

Incidenza del Melanoma

Attualmente, a livello mondiale l’incidenza del Melanoma (numero di nuovi casi ogni 100.000 abitanti) è in aumento sia nelle donne sia negli uomini con una velocità di raddoppiamento superiore a quella di ogni altro tumore. In Italia manca un registro nazionale e le uniche indicazioni a riguardo è possibile estrapolarle solo da alcuni registri regionali con dati pari a circa 16-17 nuovi casi di Melanoma ogni 100.00 abitanti ogni anno.

melanoma infografica

Cos’è il Melanoma?

Il termine Melanoma identifica diversi tipi di Melanoma maligno che hanno un comportamento biologico e una storia evolutiva differente tra loro. Esistono i melanomi a crescita lenta e quelli altamente aggressivi come il Melanoma nodulare, caratterizzato da una crescita estremamente rapida e invasiva, che ha un tasso di mortalità elevato.

Come si sviluppa il Melanoma?

Il Melanoma può svilupparsi:

  • de novo sulla cute sana in circa 3/4 dei casi;
  • in associazione ad un nevo congenito o acquisito che si è modificato.

Quali sono le cause del Melanoma?

I principali fattori di rischio per l’insorgenza del Melanoma sono:

  • razza caucasica e fenotipo chiaro (I e II)
  • età superiore a 15 anni, sebbene siano stati diagnosticati casi di Melanoma anche prima di tale età
  • ustioni e scottature solari nell’infanzia
  • familiarità per Melanoma (documentata nel 10% dei casi)
  • pregressa asportazione di Melanoma (un soggetto già operato per asportazione di Melanoma è maggiormente a rischio rispetto alla popolazione sana)

Oltre a cause appena citate altre riguardano i nei (nevi) che uno ha.

Tipi di nei pericolosi

  • presenza di numerosi nevi > 50
  • presenza di nei atipici (nevi con irregolarità morfologiche cliniche)
  • presenza di un nevo che si è modificato
  • presenza di nevi congeniti, soprattutto se gigante (diametro alla nascita superiore a 20 mm)

Come si manifesta il Melanoma? Tipi di melanoma

L’aspetto clinico di un Melanoma è variabile e si può presentare come una macchia perfettamente piana oppure può essere rilevata da pochi mm fino a qualche cm nella sua forma nodulare.

I segni del melanoma

Inoltre, può essere asimmetrico, ovvero tracciando una linea immaginaria passante per il centro della lesione le due metà non sono sovrapponibili, i bordi possono essere irregolari, sfrangiati, può essere caratterizzato dalla presenza di più colori, le dimensioni possono essere superiori a 6 mm.

Il Melanoma può localizzarsi in ogni distretto corporeo della pelle. Generalmente, nelle donne si localizza più frequentemente agli arti inferiori mentre negli uomini al dorso.

Il cuoio capelluto, la conca auricolare, il padiglione retro-auricolare, gli spazi interdigitali delle mani e dei piedi, la superficie palmare e plantare, il letto sub ungueale (localizzato sotto la lamina dell’unghia), la congiuntiva dell’occhio, la mucosa orale e quella genitale possono essere sedi tipiche per l’insorgenza dei nevi, manifestazioni assolutamente benigne, ma anche del Melanoma.

I sintomi del Melanoma

Il Melanoma in fase iniziale è sempre asintomatico, raramente pruriginoso, ed è per questo che i criteri usati fino agli anni ’70 consentivano solo una diagnosi tardiva con una sopravvivenza decisamente scarsa in quanto il tumore aveva già dato luogo a metastasi.

I criteri clinici degli anni ’70 (ulcerazione, prurito, sanguinamento) sono stati ormai decisamente superati e abbandonati ed anche i segni clinici che è possibile osservare in una neoformazione pigmentata, adottando la nota regola ABCDE, consentono al dermatologo esperto di avere un’accuratezza diagnostica solo del 65-85%, ovvero la possibilità di individuare un Melanoma solo nel 65-85% dei casi.

Melanomi come riconoscerli: la prevenzione del Melanoma

La regola ABCDE può essere solamente un ausilio per l’autocontrollo ma è fondamentale la prevenzione. Il vostro dermatologo di fiducia oggi può avvalersi di tecniche strumentali computerizzate avanzate, basate sull’epiluminescenza, per lo screening, il follow-up (mappatura dei nevi) e la diagnosi precoce del Melanoma, quando la semplice asportazione chirurgica in anestesia locale è sufficiente per la guarigione clinica e una sopravvivenza pari al 100%.

La sensibilizzazione della popolazione per un’adeguata prevenzione, facendo controllare sistematicamente i nevi – che non sono come tatuaggi naturali sulla pelle ma possono cambiare e modificarsi con il tempo – è determinante per una corretta conoscenza del tumore, come dimostrano le campagne di informazione in Australia (paese molto sensibile alla tematica del Melanoma perché l’incidenza di tale patologia arriva anche a 40 nuovi casi su 100.000 abitanti ogni anno).

Consulto online

Risposta entro 5 ore

LASCIA UN COMMENTO!
Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema.
Per chiedere un parere personale e riservato ti segnaliamo il CONSULTO ONLINE CON IL DERMATOLOGO.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome