Mappatura nei: i 15 suggerimenti del dermatologo

Aggiornato il :

Pubblicato il :

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Si avvicina la data del tuo primo appuntamento dal dermatologo per il controllo dei nevi e ti stai chiedendo come presentarti? Meglio acqua e sapone oppure truccata?

E’ possibile immaginare una serie di indicazioni e suggerimenti per eseguire correttamente la videodermatoscopia (mappatura) per lo screening e il follow-up dei nevi?

Mappatura dei nei: il manuale per il paziente

Ecco 15 suggerimenti semplici e pratici di Myskin per eseguire la videodermatoscopia digitale ad epiluminescenza:

  1. Indossare abiti comodi per svestirsi facilmente. Consigliato un abbigliamento informale e confortevole
  2. Evitare il trucco agli occhi, alle labbra e al viso per consentire un’accurata ispezione di tutte le aree del volto, palpebre comprese
  3. Evitare lo smalto perché le lesioni pigmentate possono localizzarsi anche sotto le unghie
  4. Evitare di eseguire la tintura dei capelli nei giorni immediatamente precedenti la visita perché a volte residuano sul cuoio capelluto tracce di pigmento esogeno che possono coprire e quindi nascondere piccoli nevi
  5. Presentarsi con i capelli lunghi raccolti perché è più facile ispezionare il cuoio capelluto
  6. Evitare d’indossare monili, gioielli, orologi oppure rimuoverli prima di sdraiarsi sul lettino per visionare completamente tutta la superficie corporea. La presenza di eventuali piercingall’ombelico potrebbero nascondere un nevo
  7. Rimuovere eventuali protesi audiometriche per osservare in dettaglio la conca auricolare
  8. Sfoltire la barba o i baffi se possibile
  9. Segnalare al medico la presenza di eventuali macchie in sede genitale per evitare che non vengano ispezionate perché il melanoma non disdegna le mucose
  10. Rimandare l’appuntamento in caso di mestruazioni qualora fosse necessario ispezionare i genitali
  11. Non indossare lenti a contatto colorate per osservare più facilmente l’iride oltre alla congiuntiva per documentare la presenza di lesioni pigmentate
  12. Evitare di masticare chewing gum perché il dermatologo deve controllare anche il tuo cavo orale dove i nevi possono localizzarsi sul palato, sulle guance interne oppure sulle gengive.
  13. Evitare se possibile di prenotare l’appuntamento quando si è abbronzati perché tutte le lesioni pigmentate in seguito all’esposizione ai raggi ultravioletti manifestano segni di foto-attivazione che potrebbero ostacolare l’esame strumentale
  14. Far controllare tutti i nevi e le macchie pigmentate e non solo il nevo che pensi possa essere considerato pericoloso. La segnalazione è importante ma è fondamentale un’ispezione sistematica per un’eventuale diagnosi precoce del melanoma
  15. Riferire al dermatologo se in famiglia si sono verificati casi di melanoma perché nel 10% è documentata la familiarità
- Pubblicità -

- Pubblicità -

per il tuo problema

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

dermatite seborroicavideo
Come si fa la diagnosi di Dermatite Seborroica? A cosa prestare...