Cos’è l’onicoressi?

Le alterazioni delle unghie possono essere naturali o dovute ad una condizione medica di base o a carenze nutrizionali

Pubblicato il :

Aggiornato il:

L’onicoressi è una condizione medica che causa la formazione di fissurazioni e fratture longitudinali sulle unghie.
L’unghia non apparirà liscia, ma presenterà solchi o nervature. L’onicoressi può manifestarsi su tutte le unghie o solo su una.

Di solito questa condizione non è motivo di preoccupazione. Tuttavia, le alterazioni delle unghie possono talvolta suggerire una condizione medica di base o carenze nutrizionali. Esistono trattamenti che possono aiutare a rinforzare le unghie e migliorare il loro aspetto generale.

Le cause

L’onicoressi può essere una variazione naturale dell’aspetto dell’unghia e talvolta i medici non riescono a identificarne la causa.

Il modo in cui tratti le unghie, ciò che mangi e le condizioni mediche sottostanti possono potenzialmente contribuire

Alcune delle potenziali cause di onicoressi includono:

  • amiloidosi, una condizione che causa l’accumulo di livelli eccessivi di proteina amiloide nel corpo
  • anemia
  • disturbi alimentari, come la bulimia
  • eczema
  • stuzzicare o mordere eccessivamente le unghie, rendendole più deboli
  • esposizione a sostanze chimiche e umidità eccessiva, come accade in professioni come parrucchiere o governante
  • uso frequente di solvente per unghie, che può assottigliare l’unghia
  • ipotiroidismo
  • lichen planus, una malattia infiammatoria della pelle
  • psoriasi
  • artrite reumatoide
  • trauma all’unghia o alle unghie

I medici hanno anche trovato un collegamento tra queste fratture delle unghie e carenze nutrizionali.
Gli esempi includono carenze di acido folico, ferro o proteine. Il corpo ha bisogno di questi componenti nutrizionali per far crescere unghie sane e forti.

Anche l’avanzare dell’età causa onicoressi. Le unghie tendono a diventare più sottili e più fragili con l’invecchiamento, il che può rendere più pronunciate le striature.

mani anziana
Con l’età le unghie tendono a diventare più sottili e fragili

Sintomi

Tutti noi abbiamo striature sulle unghie, ma in alcuni sono più evidenti, in altri meno. E’ possibile osservare onicoressi quando le unghie sono più sottili o mancano dei componenti che le rendono forti.

Il sintomo principale dell’ onicoressi (onychorrexis) è facilmente visibile: si tratta di linee che attraversano l’unghia longitudinalmente.

Anche se le unghie non sono perfettamente lisce per natura, queste linee si sentiranno irregolari al tatto passando il dito sull’unghia

Come anticipato, l’onicoressi può interessare una sola unghia o tutte le unghie.
Se hai avuto una ferita o subito un trauma ad un’unghia specifica (che è stata schiacciata o piegata all’indietro), è più probabile che l’onicoressi si manifesti su quell’unghia.

A volte, queste fissurazioni o fratture si accompagnano a unghie fragili che si sfaldano leggermente alle estremità. Questa condizione viene denominata onicoschizia (onychoschisis).
Le unghie soggette a onicoressi sono spesso più sottili e più soggette a rottura rispetto a quelle che non hanno i solchi pronunciati.

Trattamento

Poiché l’onicoressi è solitamente un effetto collaterale dell’invecchiamento o di qualcos’altro di relativamente comune, non sempre richiede un trattamento.
Tuttavia, se senti che le tue unghie sono più fragili e che tendono a rompersi, ci sono alcuni suggerimenti che possono aiutarti.
Inoltre, se la tua onicoressi è il risultato di una condizione medica di base, identificare e curare quella condizione può essere d’aiuto.

Trattamenti medici

I trattamenti medici per l’onicoressi di solito comportano il trattamento delle cause sottostanti.
Ad esempio, se si soffre di un disturbo infiammatorio, come la psoriasi o l’eczema, il dermatologo può raccomandare di iniettare, assumere o applicare corticosteroidi topici per ridurre l’infiammazione sottostante. E’ possibile iniettare steroidi direttamente nelle unghie per migliorarne l’aspetto.

In altri casi i trattamenti prescritti possono riguardare sostanze o farmaci che vanno applicati con un pennello sulle unghie per proteggerle e prevenire ulteriori danni. Esempi di queste sostanze comprendono:

  • poliuretano
  • smalto idrosolubile per unghie

Rimedi casalinghi

Proteggi e cura le tue unghie seguendo alcuni consigli:

  • Applica prodotti idratanti su mani e unghie, come olio di vitamina E, vaselina o olio d’oliva. Dopo l’applicazione puoi indossare guanti di cotone morbido che permettono alla pelle di assorbire meglio il prodotto idratante.
  • Evita di immergere le unghie nell’acqua o di esporle a sostanze chimiche contenute in prodotti per la pulizia per un periodo di tempo eccessivo, perché possono indebolirle.
  • Evita gli smalti per unghie che non contengono vitamine e minerali per nutrire le unghie. Per permettere alle unghie di rafforzarsi e crescere puoi anche evitare di applicare lucidi e solventi per un po’ di tempo.

acqua pelle secca
Mantenersi idratati contribuisce ad avere unghie più forti e sane

  • Bevi la giusta quantità di acqua ogni giorno, in modo che l’urina sia di colore giallo chiaro. Le unghie contengono circa il 18% di acqua e quando sei disidratato sono soggette a diventare più fragili. I medici associano spesso alle unghie fragili un’alimentazione povera e un’insufficiente assunzione di acqua.
  • Introduci nella tua dieta alimenti sani ricchi di vitamine e minerali, come frutta, vegetali, verdure a foglia verde e proteine magre. Se hai difficoltà ad incorporare una varietà di alimenti nella tua dieta quotidiana, chiedi al tuo medico di un integratore vitaminico.

Frutta, ortaggi e verdura
Frutta e verdura sono ricchi di minerali e vitamine utili a mantenere in salute le unghie

  • Mantieni le unghie corte e pulite. Più sono lunghe, più sono soggette a traumi e rotture.
  • Prendi un integratore di biotina. I medici collegano questa forma di vitamina B a pelle e unghie sane. Gli integratori di biotina sono prodotti da banco. Chiedi al tuo medico qual è la dose ideale da assumere in base al tuo stato di salute.
  • Indossa guanti protettivi quando utilizzi prodotti per la pulizia o lavi i piatti. Indossare guanti sottili di cotone con un guanto di plastica sopra ti aiuta a proteggere unghie e mani dall’acqua e dalle sostanze chimiche aggressive.

Seguire queste buone abitudini ti aiuta a proteggere le unghie non solo dall’onicoressi, ma anche da ulteriori danni.

In sintesi

L’onicoressi di solito non è motivo di preoccupazione e può essere un effetto collaterale di qualcosa che non puoi prevenire: l’invecchiamento. Quando, invece, è un sintomo di un disturbo sistemico, trattare quel disturbo e mantenere le unghie corte e idratate può aiutare a prevenire ulteriore fragilità.

Se hai problemi con le unghie che si rompono, chiedi consiglio al dermatologo che ti saprà dare le giuste indicazioni e i consigliare i migliori trattamenti per rafforzarle e proteggerle.


Riferimenti scientifici

 

Redazione di Myskin
Redazione di Myskin
Notizie e aggiornamenti: studi scientifici, tecnologie e dispositivi medici per la rivoluzione digitale in Dermatologia

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

melanomavideo
Melanoma: cosa fare per una diagnosi precoce? L'importanza della sensibilizzazione per conoscere il melanoma e sospettarlo precocemente per un'asportazione tempestiva