Come trattare la dermatite delle palpebre

Pubblicato il :

Specialista in Dermatologia e Venereologia

Aggiornato il:

La dermatite delle palpebre è una condizione comune che provoca secchezza, prurito e irritazione della pelle sulla palpebra o attorno alla palpebra.

La dermatite può essere dovuta ad un eczema, alla psoriasi o alla dermatite seborroica sulle palpebre. Quando la causa è un allergene o una sostanza irritante, la condizione è chiamata dermatite da contatto palpebrale.

Questo articolo spiega come curare la dermatite delle palpebre, usando trattamenti e rimedi casalinghi, approfondendo anche i sintomi e le cause.

Quali sono i trattamenti

Per tutti i tipi di dermatite palpebrale è consigliato mantenere la zona degli occhi pulita ed evitare di toccarla o graffiarla al fine di prevenire ulteriori irritazioni o infezioni.

Ove possibile, è utile identificare ed evitare il contatto con sostanze irritanti e allergeni che possono causare riacutizzazioni:

  • trucco
  • creme solari
  • profumi
  • occhialini da nuoto
  • gocce per gli occhi
  • ciglia finte
  • soluzione per lenti a contatto
  • allergeni aerodispersi.

Per trattare la dermatite delle palpebre causata da dermatite atopica (eczema) o psoriasi e per un immediato sollievo dai sintomi, si può:

  • Idratare. Le creme idratanti possono alleviare secchezza e prurito. Una vasta gamma di creme è disponibile con e senza prescrizione medica. Le creme idratanti sono più efficaci per il trattamento di dermatiti lievi.
  • Utilizzare inibitori della calcineurina. Questo farmaco è usato per il trattamento di disturbi infiammatori, tra cui dermatite atopica e psoriasi. Può essere applicato come crema o assunto per via orale. Questo farmaco deve essere usato con cautela, in quanto potrebbe sopprimere la funzione immunitaria.
  • Utilizzare corticosteroidi. Le creme a base di steroidi possono essere applicate direttamente sulle palpebre per trattare l’infiammazione e ridurre la secchezza. Per i casi diffusi di dermatite o eczema, i corticosteroidi possono essere assunti in compresse. L’efficacia del farmaco dipende dalla gravità dei sintomi.

Le creme corticosteroide dovrebbero essere usate con cautela poiché se applicate troppo a lungo possono perdere la loro efficacia. Se usate vicino agli occhi e per lunghi periodi di tempo, possono favorire l’insorgenza di un glaucoma.

Tra gli effetti collaterali di queste creme ci sono anche acne, comparsa di peluria sulle aree trattate e l’assottigliamento della pelle.

Le compresse di corticosteroidi vengono somministrate in presenza di sintomi più gravi, poiché i loro effetti collaterali possono essere gravi: ipertensione, diabete e osteoporosi.

Quali sono i sintomi 

La dermatite delle palpebre provoca infiammazione della pelle sottile e sensibile intorno agli occhi. Le palpebre diventano irritate, gonfie, secche e arrossate. Può colpire uno o entrambi gli occhi.

Se questa condizione persiste, le palpebre possono diventare ispessite in un processo chiamato lichenificazione.

Quando la dermatite è causata da un irritante o da un allergene, i sintomi si manifestano tipicamente entro poche ore o giorni dal contatto con la sostanza scatenante. I sintomi dovrebbero ridursi quando viene eliminato il fattore scatenante.

Tipologie e Cause

Le forme comuni di dermatite agli occhi includono:

  • La dermatite allergica da contatto che si sviluppa a causa di una reazione allergica portando all’infiammazione della pelle (es. il polline). Anche alcuni prodotti cosmetici o metalli, come il nichel, possono causare delle comuni reazioni allergiche della pelle.
  • La dermatite da contatto irritante è causata dal contatto diretto della palpebra con una sostanza che danneggia lo strato esterno della pelle, come alcune tipologie di trucco, saponi e detergenti.
  • La dermatite atopica è una forma di eczema che può colpire le palpebre.
  • La dermatite seborroica è una condizione comune che causa infiammazione e scottature della pelle. Si presenta spesso sul cuoio capelluto, ma può anche interessare le aree oleose della pelle, come le palpebre.

Non è chiaro cosa causi la dermatite atopica, anche se sembra esserci una componente genetica.

detergente-sapone-pellePrevenzione

I seguenti consigli possono aiutare a prevenire i focolai di dermatite palpebrale:

  • Evitare di graffiare o sfregare le palpebre. Questo può causare ulteriori danni alla pelle e aumenta il rischio di infezione.
  • Variare le abitudini alimentari. Le allergie alimentari possono scatenare la dermatite delle palpebre. I latticini, in particolare, possono far emergere i sintomi della dermatite atopica. Si dovrebbe consultare un medico prima di apportare variazioni significative delle abitudini alimentari.
  • Utilizzare prodotti anti-prurito. Farmaci da banco possono ridurre il bisogno di grattarsi. Un impacco caldo o freddo può anche aiutare.
  • Evitare alcuni idratanti. I prodotti contenenti formaldeide, lanolina, parabeni o con una fragranza possono causare ulteriore irritazione alla pelle.
  • Indossare indumenti protettivi. Proteggere gli occhi da potenziali irritanti, usando occhialini o occhiali, può aiutare.
  • Idratare regolarmente. L’uso di una crema idratante sulle palpebre ogni giorno può impedire lo sviluppo dei sintomi. Le persone dovrebbero fare attenzione a non far andare la crema idratante negli occhi.
  • Usare meno sapone. Facendo docce o bagni più brevi si riduce il tempo di esposizione della pelle a potenziali sostanze irritanti. Può anche aiutare l’utilizzo di saponi più delicati, sapone antibatterico o saponi senza profumo.
  • Limitare l’uso del trucco. Usando il trucco intorno agli occhi, come l’ombretto o il mascara, si può irritare l’area sensibile degli occhi. Usare meno make-up o passare a marche ipoallergeniche può essere di aiuto.

Le cause, le tipologie e i fattori scatenanti della dermatite palpebrale sono varie. Potrebbe essere necessario provare diversi di questi rimedi prima di trovare quelli più efficaci.

Fattori di rischio

La pelle intorno agli occhi è sottile e delicata, e quindi gli occhi sono particolarmente sensibili all’irritazione.

Anche se è difficile prevedere chi svilupperà la dermatite delle palpebre, alcuni fattori potrebbero aumentare la probabilità si sviluppi:

– Età. I neonati sono più suscettibili a certi tipi di dermatite, come la dermatite seborroica.

– Genetica. Le condizioni della pelle spesso sono legate alla familiarità.

– Scarsa igiene personale. Non mantenere la pelle correttamente pulita può far sviluppare la patologia.

– Alcune professioni. Chiunque abbia una frequente esposizione a potenziali sostanze scatenanti, come i lavoratori agricoli, edili, cosmetici e di bellezza.

– Alcuni farmaci. Farmaci, come beta-bloccanti, possono essere delle sostanze scatenanti.

– Condizioni mediche. Febbre da fieno, asma o altre condizioni della pelle, come l’acne o la psoriasi.

Diagnosi

È possibile autodiagnosticare la dermatite delle palpebre, se la causa è ovvia. Attraverso prove ed errori, è possibile identificare ed evitare potenziali fattori scatenanti senza la necessità di cure mediche.

Quando si sospetta una reazione allergica come causa, un medico può raccomandare un patch test. Con questo test, un allergene comune viene posto sulla pelle del paziente per testare una reazione allergica.

Se una sostanza irritante è la causa sospettata, può essere utilizzato un “repeated open application test” (ROAT). Ciò comporta l’esposizione della pelle alla sostanza irritante per diversi giorni per testare le reazioni cutanee.

Può essere più difficile determinare una sostanza irritante specifica rispetto a un allergene.

Complicazioni

Alcune complicazioni che possono verificarsi con la dermatite delle palpebre includono:

  • Infezioni della pelle. Graffiare o sfregare gli occhi può rendere la pelle vulnerabile alle infezioni.
  • Infezioni oculari. I batteri possono entrare negli occhi se si tocca o si sfrega ripetutamente la regione, causando infezioni.
  • Difficoltà a dormire. I sintomi della dermatite palpebrale possono causare leggero dolore durante il sonno.
  • Neurodermite. Graffi cronici o sfregamenti possono aumentare la sensazione di prurito. I graffi persistenti possono rendere la pelle scolorita e coriacea.

Conclusioni

La dermatite delle palpebre non presenta seri rischi per la salute, sebbene possa essere fastidiosa e possa interferire con la vita quotidiana.

Nella maggior parte dei casi, i sintomi sono facilmente gestibili con il trattamento ed evitando i fattori scatenanti. Può, tuttavia, diventare una condizione ricorrente e a lungo termine.

Quando i fattori scatenanti non possono essere identificati o evitati, il trattamento verrà utilizzato per gestire i sintomi nel miglior modo possibile.

L’efficacia dei trattamenti può dipendere dal grado di esposizione ai fattori scatenanti e dalla sensibilità della pelle.

L’utilizzo di strategie per prevenire i sintomi, come evitare prurito o sfregamento degli occhi, contribuirà a migliorare e ridurre la gravità o l’insorgenza dei sintomi. Un medico o uno specialista della pelle può raccomandare i trattamenti più adatti a ciascuna persona.

Per approfondire guarda anche:

Quando compaiono i nei?video
Quando è normale che compaiano i nei sulla pelle? E quando invece è giustificato preoccuparsi? I nei nei bambini e negli adulti cosa è necessario sapere
Redazione di Myskin
Redazione di Myskin
Notizie e aggiornamenti: studi scientifici, tecnologie e dispositivi medici per la rivoluzione digitale in Dermatologia

Lascia un commento per chiedere maggiori dettagli o chiarimenti! Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome