Follicolite: cause e rimedi

Sebbene non sia una condizione cutanea pericolosa, possono comunque insorgere alcune complicanze

Pubblicato il :

- Pubblicità -

Aggiornato il:

La follicolite è una malattia della pelle, relativamente comune, causata da infiammazione e infezione dei follicoli piliferi.
Un follicolo è una piccola cavità cutanea dalla quale crescono i peli. Ogni singolo pelo sul corpo umano cresce dal suo stesso follicolo.

follicolo_pilifero
Follicolo pilifero @wikipedia

La follicolite può comparire su qualsiasi area del corpo (eccetto le labbra, i palmi delle mani e le piante dei piedi), ma colpisce più comunemente le braccia, le gambe, i glutei, i genitali, il petto, la schiena, la testa e il viso. Generalmente si presenta come piccole protuberanze rosse che possono avere una punta bianca piena di pus.

Anche se disagiante, la follicolite è una condizione cutanea relativamente innocua che può colpire persone di tutte le età.

Cause e fattori di rischio

La follicolite è generalmente causata da un’infezione batterica, comunemente Staphylococcus aureus o stafilococco. Tuttavia, le infezioni fungine, i virus e i traumi fisici del follicolo possono tutti contribuire alla follicolite.

La follicolite può essere causata da:

  • rasatura
  • capelli legati troppo stretti
  • vestiti stretti
  • peli incarniti
  • abbigliamento che strofina la pelle
  • sudore o prodotti personali che irritano il follicolo
  • sostanze che intasano la pelle, come catrame e olio motore
  • coprendo la pelle con oggetti non traspiranti, come nastro o plastica
  • condizioni della pelle, come l’acne o la dermatite
  • lesioni alla pelle, inclusi tagli o punture di insetti
  • utilizzando una vasca idromassaggio sporca o una piscina
  • un taglio o una ferita infetta (che consente ai batteri di diffondersi ai follicoli piliferi vicini)
  • indebolimento del sistema immunitario causato da condizioni come l’HIV o il cancro
    sovrappeso o obesità
  • uso a lungo termine di alcuni farmaci, inclusi antibiotici o creme steroidee.

Sintomi e complicazioni

Nelle fasi iniziali, la follicolite può apparire come un’eruzione cutanea, come piccole protuberanze rosse o brufoli con la punta gialla o bianca.
Nel tempo, si può diffondere ai follicoli piliferi vicini e progredire in piaghe.

follicolite-braccio
Follicolite al braccio

La condizione può interessare uno o più follicoli e può durare poco tempo (caso acuto) o persistere a lungo termine (caso cronico).

Segni e sintomi includono:

  • piccoli pomfi rossi
  • brufoli con la punta bianca
  • piaghe piene di pus
  • pelle rossa
  • pelle infiammata
  • pizzicore
  • bruciore
  • dolore
  • gonfiore
  • febbricola

Complicazioni

Sebbene la follicolite non sia una condizione cutanea pericolosa, possono comunque insorgere alcune complicanze:

  • foruncolosi – ribolle sotto la pelle
  • cicatrici o macchie scure
  • perdita di capelli permanente a causa dei danni del follicolo
  • ricorrenti infezioni ai follicoli
  • infezioni che si diffondono ad altre aree
  • cellulite – infezione della pelle

Tipi di follicolite

Esistono diverse forme di follicolite, che possono essere superficiali o profonde. La follicolite profonda colpisce più in profondità del follicolo pilifero e presenta sintomi più gravi.

La follicolite superficiale

Le forme superficiali includono:

La follicolite batterica: un tipo di follicolite comune caratterizzata da brufoli pieni di pus che danno prurito. Questo tipo di solito è causato da un’infezione da stafilococco, che normalmente vive sulla pelle ma entra nei tessuti più profondi attraverso una ferita o altre lesioni della pelle.

Pseudofollicolite della barba: conosciuta anche come prurito della barba, questo tipo di follicolite è causata dai peli incarniti. Colpisce fino al 60% gli uomini di colore e quelli con i capelli ricci. Può anche interessare l’area genitale.

Pseudomonas follicolite: più comunemente conosciuta come follicolite da idromassaggio, è causata da un tipo di batterio (pseudomonas) che si trova nelle piscine e nelle vasche idromassaggio dove i livelli di cloro e il pH non sono adeguatamente monitorati.
I sintomi di solito compaiono entro 72 ore dall’esposizione e sono più frequenti sulle aree del corpo coperte dal costume da bagno o sul retro delle gambe. I sintomi più lievi possono risolversi senza trattamento entro 5 giorni.

Follicolite pityrosporum: un’infezione data da un lievito della pelle (malassezia) che porta a lesioni croniche, rosse e pruriginose. Più comunemente colpisce il viso e la parte superiore del corpo ed è particolarmente diffusa nei ragazzi giovani e negli uomini adulti.

Follicolite profonda

Le forme di follicolite profonda sono:

Sycosis barbae: Una forma più profonda di prurito della barba che può causare cicatrici e perdita permanente di capelli.

Bolle: Batteri di stafilococco che infettano profondamente il follicolo e creano delle bolle (foruncoli)  gonfie e piene di pus. Continuano a crescere diventando molto dolorose fino a quando non si rompono e drenano. Gruppi di bolle (conosciuti come carbonchio) che causano dei sintomi più gravi rispetto ai foruncoli, le cicatrici possono essere il risultato di bolle di grandi dimensioni o appunto dei carbonchi.

Follicolite da batteri Gram-negativi: Le persone con acne che sono in terapia antibiotica a lungo termine possono sviluppare questa forma profonda di follicolite, poiché gli antibiotici influenzano l’equilibrio batterico della pelle. La condizione di solito si risolve quando una persona termina il trattamento antibiotico.

Follicolite eosinofila: Le persone con HIV mal controllato, AIDS in stadio avanzato o cancro hanno più probabilità di sviluppare questa forma di follicolite. I sintomi sono intensi e ricorrenti e possono causare iperpigmentazione (chiazze scure della pelle). La causa è sconosciuta, ma alcuni ricercatori pensano che un acaro follicolare possa essere la causa principale della follicolite eosinofila.

Diagnosi

I Dermatologi tendono a diagnosticare la follicolite sulla base di un esame fisico, esaminando la pelle, prendendo nota dei sintomi e rivedendo la storia medica e familiare della persona.
Si può fare un tampone della pelle infetta per testare quali batteri o funghi hanno causato la follicolite. In rari casi, può essere necessaria una biopsia cutanea per escludere la possibilità di altre cause.

Trattamento della follicolite

Il trattamento per la follicolite varia in base al tipo e alla gravità della condizione. I casi lievi spesso richiedono solo rimedi casalinghi. Tuttavia, casi gravi o ricorrenti potrebbero richiedere farmaci o altre terapie.
I trattamenti disponibili sono:

Medicazione
Sono disponibili diverse varietà di farmaci per la follicolite, possono essere prescritti per trattare infezioni batteriche o fungine, a seconda della causa della condizione. Possono anche essere raccomandati farmaci anti-infiammatori.

Le forme di cura includono:

  • creme antibiotiche topiche
  • antibiotici orali
  • creme antimicotiche topiche
  • shampoo antifungini
  • antifungini orali
  • creme steroidee
  • corticosteroidi orali

Light therapy
Secondo alcune ricerche, la light therapy o la terapia fotodinamica possono aiutare a migliorare i sintomi della follicolite profonda.

fotodinamica-myskin-1
fotodinamica

Talvolta viene utilizzata per curare l’acne e insieme ad una sostanza chimica viene indicata anche per uccidere batteri, funghi e virus.

Incisione
A volte un Dermatologo fa scoppiare un brufolo o una bolla facendo una piccola incisione sulla lesione per drenare il pus. L’obiettivo è ridurre il dolore e velocizzarne la guarigione.

Depilazione laser
La terapia laser può aiutare a ridurre la follicolite e curare l’infezione. Distrugge i follicoli piliferi in modo che non possano infiammarsi o infettarsi.

Di solito sono necessari diversi trattamenti per vedere i risultati.

Rimedi casalinghi per la follicolite

Un certo numero di rimedi casalinghi sono molto efficaci nel trattamento della follicolite e dei suoi sintomi:

Impacchi caldi: Posizionare un impacco caldo sulla zona interessata può ridurre il prurito e far uscire il pus. Per fare un impacco, basta immergere un panno in acqua calda e strizzarne l’eccesso. Applicare sulla pelle per un massimo di 20 minuti. Ripetere se necessario.

Prodotti da banco: Diverse creme, gel e lavaggi sono disponibili per la follicolite anche senza prescrizione medica.

Buona igiene: Lavare delicatamente l’area interessata due volte al giorno con un sapone delicato aiuterà a ridurre l’infezione. Avere sempre le mani pulite. L’ asciugamano non è raccomandato in quanto può causare un’ulteriore irritazione alla pelle. Usare sempre un telo ben pulito per asciugare. Lavare tutti gli asciugamani dopo l’uso per ridurre il rischio di trasmettere l’infezione.

Bagno rilassante: Immergersi in una vasca di acqua tiepida può aiutare a ridurre il prurito e il dolore associato alla follicolite. L’aggiunta di fiocchi d’avena o di prodotti a base di farina d’avena può essere utile, poiché la ricerca suggerisce che ha proprietà anti-infiammatorie. In alternativa, una tazza di bicarbonato di sodio aggiunta a un bagno può anche alleviare i sintomi. Asciugare accuratamente la pelle dopo il bagno.

Proteggi la pelle: Evitare di indossare indumenti stretti o irritanti, ridurre il rischio di esporre la pelle a sostanze chimiche aggressive e prodotti per la cura della pelle, e cercare di limitare la rasatura. Durante la rasatura, utilizzare un olio e mantenere la lama pulita e affilata.

Prevenzione

Per prevenire la follicolite bisogna evitare ciò che ne ha causato la condizione quindi:

  • vestiti stretti
  • indumenti irritanti
  • prodotti chimici corrosivi o irritanti
  • prodotti per la cura personale
  • tecniche di rasatura improprie
  • strumenti per la rasatura sporchi
  • vasche idromassaggio trattate in modo improprio
  • indossare a lungo abiti bagnati di sudore.

Se una persona assume farmaci che aumentano il rischio di follicolite deve parlarne con il proprio Dermatologo.


Riferimenti scientifici

Diernaes, J. E. F., & Bygum, A. (2013, December). Successful treatment of recalcitrant folliculitis barbae and pseudofolliculitis barbae with photodynamic therapyPhotodiagnosis and Photodynamic Therapy10(4), 651-653

Pazyar, N., Yaghoobi, R., Kazerouni, A., & Feily, A. (2012, April). Oatmeal in dermatology: A brief reviewIndian Journal of Dermatology, Venereology, and Leprology78(2), 142-5. 

- Pubblicità -

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

Rosacea: le creme solari migliorivideo
Ciao a tutti, oggi parliamo di ask myskin e rosacea, in particolare a proposito di fotoprotettori.Le creme con protezione solare non sono importanti solo per le persone che soffrono di rosacea ma sono importanti per proteggere la pelle dai tumori o dalle irritazioni o semplicemente dagli eritemi solari o dalle macchie, per tutti noi. In particolare però, le persone che...