I talloni screpolati, indicati anche come ragadi al tallone, sono una comune condizione del piede, che può causare disagio e in alcuni casi addirittura dolore. La causa principale è la mancanza di idratazione portando la pelle secca ad ispessirsi, oltre alla presenza di calli gialli o marroni attorno al bordo del tallone.
Spesso, l’unico problema con i talloni screpolati è il loro aspetto anche se in alcuni casi, la condizione può essere più grave se i tagli si infettano.

Secondo il National Foot Health Assessment 2012, il 20% degli adulti negli Stati Uniti ha avuto almeno una volta i talloni screpolati. Le donne hanno il 50% in più di probabilità di riportare la fissurazione rispetto agli uomini.

Se le ragadi ai piedi sono profonde, possono essere dolorose, creando disagio anche nello stare in piedi e talvolta possono sanguinare.

E’ sempre consigliato consultare il dermatologo in presenza di dolore, arrossamento e gonfiore in qualsiasi area del piede per più di pochi giorni.

In questo articolo, descriviamo alcuni rimedi casalinghi per trattare e prevenire i talloni screpolati.

Rimedi casalinghi per talloni screpolati

Trattamenti idratanti sotto forma di creme, lozioni e unguenti possono aiutare a trattenere l’umidità nella pelle impedendo alla pelle di seccarsi e screpolarsi. I trattamenti idratanti possono essere di grande aiuto nella fase riparativa della pelle già danneggiata.

Nei casi lievi di ragadi ai piedi idratare la zona due o tre volte al giorno può risolvere il problema. E’ consigliato eseguire un leggero peeling delle callosità con una pietra pomice e subito dopo procedere all’applicazione di una crema idratante. Attenzione però a non esagerare con la pietra pomice che potrebbe peggiorare la gravità dei talloni screpolati.

I seguenti passaggi possono aiutare a trattare i talloni screpolati:

Utilizzo di una crema idratante emolliente o umettante

Gli emollienti penetrano nella pelle e riducono la disidratazione, rendeno la pelle liscia, morbida ed elastica.

Gli umettanti penetrano nello strato esterno della pelle, attirano l’acqua dall’aria e mantengono l’umidità. Aiutano anche ad aumentare la capacità idrica della pelle.

In condizioni asciutte, gli umettanti possono assorbire l’umidità dagli strati inferiori della pelle anziché dall’atmosfera, causando una pelle più disidratata. La combinazione di un umettante con un prodotto occlusivo può aiutare a trattenere l’umidità.

Applicare una crema idratante occlusiva

Una volta che la crema emolliente o umettante è stata assorbita, è possibile applicare uno strato spesso di un idratante occlusivo prima di andare a letto al fine di  mantenere la zona idratata.

Idratanti occlusivi ricoprono la pelle con un film sottile che impedisce all’umidità di evaporare dallo strato più esterno della pelle.

Esempi di idratanti occlusivi includono:

  • vaselina
  • lanolina
  • olio minerale
  • siliconi, come dimeticone
  • petrolato, considerato la crema idratante occlusiva più efficace, riducendo la perdita di acqua dalla pelle esterna di oltre il 98% .

Anche se gli occlusivi funzionano bene per bloccare l’umidità, possono ungere e avere un aspetto appiccicoso.

Indossare calzini di puro cotone durante la notte

Indossare calzini di puro cotone  durante la notte per favorire la guarigione dei talloni screpolati
Indossare calzini di puro cotone  durante la notte per favorire la guarigione dei talloni screpolati

Indossare calzini di puro cotone  durante la notte dopo aver applicato la vaselina al tallone può aiutare a:

  • mantenere un tasso di umidità corretto
  • lasciare respirare la pelle del tallone
  • evitare che le lenzuola si macchino
  • ammorbidire la pelle dei talloni già dopo qualche giorno di applicazione

Applicazione di un prodotto cheratolitico sulla pelle ispessita

Quando la pelle del tallone è spessa, applicare un cheratolitico può aiutare ad ammorbidire la pelle migliorandone l’aspetto.

I cheratolitici sono agenti che assottigliano la pelle ispessita, provocano l’allentamento dello strato esterno della pelle e aiutano a rimuovere le cellule morte della pelle. Questo processo consente alla pelle di mantenere più umidità.

Esempi di cheratolitici includono:

  • alfa idrossi acidi, come acido lattico e acido glicolico
  • acido salicilico
  • urea

I prodotti che contengono sia cheratolitici che umettanti possono essere i più utili. Ad esempio, l’urea è sia un cheratolitico che umettante che idrata e rimuove la pelle secca, screpolata e ispessita.

Strofinare delicatamente la pelle ispessita con una pietra pomice

Strofinando delicatamente una pietra pomice contro il tallone, una volta che la pelle è idratata, può aiutare a ridurre lo spessore della pelle dura e dei calli.

Pietra pomice
Strofinando delicatamente una pietra pomice contro il tallone può aiutare a ridurre lo spessore della pelle dura e dei calli.

Rasoi e forbici dovrebbero essere assolutamente evitati evitare di tagliare la pelle. Le persone con diabete o neuropatia non dovrebbero usare le pietre pomice e consultare esclusivamente un dermatologo o un podologo.

Uso di una benda liquida

Per coprire la pelle screpolata dei talloni possono essere utilizzati bendaggi liquidi, gel o spray. Questi possono fornire uno strato protettivo sulle fessure, aiutare a ridurre il dolore, fermare lo sporco e i germi che penetrano nelle ferite e aiutare ad avere una guarigione più rapida.

Trattamenti medici

Nei casi gravi di talloni screpolati o se è richiesta assistenza medica, un dermatologo può:

  • rimuovere la pelle morta
  • prescrivere prodotti specifici
  • applicare prodotto per sigillare le fissurazioni
  • prescrivere un antibiotico in presenza di infezione
  • legare il tallone con fasciature o bende
  • raccomandare inserti per scarpe o cuscinetti morbidi per il tallone

Cause di talloni screpolati

La pelle secca solitamente causa talloni screpolati. Quando il peso e la pressione vengono applicati al cuscinetto adiposo sotto il tallone, la pelle si espande lateralmente. Se la pelle è priva di umidità, diventa rigida, meno elastica e soggetta a screpolature.

Consulto online

Risposta entro 5 ore

Altre cause includono:

  • in piedi per lunghi periodi di tempo
  • obesità
  • scarpe aperte
  • scarpe poco aderenti
  • attrito dal retro delle scarpe
  • modo sbagliato di camminare

Quali sono i fattori di rischio

Alcune condizioni rendono le persone più a rischio di avere la pelle secca e un maggior rischio di talloni screpolati. Questi includono:

  • obesità
  • diabete
  • psoriasi
  • eczema
  • piedi piatti
  • piede dell’atleta
  • infezioni fungine
  • speroni calcistici
  • ipotiroidismo
  • Sindrome di Sjogren
  • dermatosi plantare giovanile

Prevenire i talloni screpolati

I seguenti consigli possono aiutare ad evitare la pelle secca sui piedi e di riflesso oi piedi screpolati:

Evitare bagni e docce che peggiorano la pelle secca del tallone

Le persone con pelle secca dovrebbero mirare a:

  • evitare l’acqua calda, usando invece acqua fredda
  • limitare il tempo del bagno o della doccia a 5-10 minuti per evitare una maggiore perdita di umidità
  • utilizzare un detergente delicato senza profumo
  • asciugare delicatamente la pelle con un asciugamano
  • applicare una crema idratante immediatamente dopo l’asciugatura

Applicare una crema idratante ai talloni immediatamente dopo il lavaggio

L’American Academy of Dermatology consiglia di applicare un unguento o una crema che contenga olio o burro di karitè per la pelle secca. Inoltre suggeriscono che gli unguenti e le creme che contengono questi componenti possono lenire la pelle secca:

  • acido lattico
  • urea
  • acido ialuronico
  • glicerina
  • dimeticone
  • lanolina
  • vaselina
  • olio minerale
Idratare i casi lievi di talloni screpolati due o tre volte al giorno può aiutare ad alleviare i sintomi.
Idratare i casi lievi di talloni screpolati due o tre volte al giorno può aiutare ad alleviare i sintomi.

Evitare saponi aggressivi o prodotti profumati per la cura della pelle

E’ importante mantenere i talloni screpolati puliti, asciutti e privi di infezioni ma attenzione ai saponi aggressivi che possono seccare ulteriormente la pelle. Utilizzare sempre un detergente delicato che aiuta a mantenere la corretta umidità nella pelle del tallone.

Esistono anche prodotti emollienti che possono essere utilizzati nella vasca da bagno e nella doccia al posto del sapone.

I prodotti per la cura della pelle che contengono fragranza, alcol, retinoidi o alfa idrossi acido possono a volte essere troppo duri per la pelle secca e sensibile. Evitare questi prodotti può proteggere gli olii naturali della pelle.

Indossare scarpe chiuse

Indossare scarpe chiuse o stivali con tacco può aiutare a guarire e prevenire le fissurazioni nella parte posteriore del piede. Le persone dovrebbero evitare le scarpe aperte con i tacchi, quelli con suole sottili e calzature inadeguate.

Indossare calzini imbottiti, scarpe con suola antiscivolo e inserti o plantari consigliati da un professionista della salute dei piedi può anche proteggere il tessuto molle del piede.

Indossare calze di cotone con le scarpe può aiutare a ridurre anche l’attrito. Possono anche assorbire il sudore e l’umidità, consentire alla pelle di respirare e aiutare a prevenire l’essiccazione della pelle.

Conclusioni

I talloni screpolati possono essere trattati rapidamente e facilmente a casa con creme idratanti e prodotti che riducono la pelle. Per evitare talloni screpolati, le persone dovrebbero assicurarsi che venga applicata quotidianamente una crema idratante ai piedi per evitare che si secchino.

Le persone non dovrebbero mai provare a trattare i talloni screpolati a casa se sono associati a una condizione medica. Invece, dovrebbero chiedere il parere di un dermatologo.

Se le fissurazioni sono gravi, è importante chiedere il consulto di un dermatologo per evitare che le ferite vengano infettate.

LASCIA UN COMMENTO!
Nel rispetto della tua privacy ti invitiamo ad evitare la pubblicazione di informazioni sensibili che possono ricondurre alla tua persona e/o al tuo problema.
Per chiedere un parere personale e riservato ti segnaliamo il CONSULTO ONLINE CON IL DERMATOLOGO.

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome