Le labbra possono gonfiarsi se il liquido si accumula nel tessuto cutaneo o se c’è un’infiammazione sottostante. Ciò le fa sembrare più grandi del solito.

Le labbra gonfie possono dipendere da una serie di cause, che possono essere comuni o potenzialmente pericolose.

In questo articolo, analizziamo le cause delle labbra gonfie, come trattarle e quando è necessario consultare un medico.

Sintomi

Le labbra gonfie possono derivare da una serie di cause con sintomi diversi, tra cui le condizioni della pelle e gravi reazioni allergiche.

È essenziale per le persone con le labbra gonfie identificare i sintomi specifici e le potenziali cause in modo che possano ricevere un trattamento appropriato.

Ulteriori sintomi possono includere:

  • rossore
  • indolenzimento
  • sensibilità al tatto
  • pelle screpolata.

Spesso le labbra si gonfiano a causa di una reazione allergica a sostanze presenti nell’ambiente, negli alimenti o nei farmaci. Di seguito andiamo ad approfondire questi tre fattori scatenanti.

Allergie che causano le labbra gonfie

Una reazione allergica è una risposta del sistema immunitario che si verifica quando il corpo reagisce negativamente a una determinata sostanza.

Quando una persona ha una reazione allergica, alcune cellule del corpo producono e rilasciano una sostanza chimica chiamata istamina.

L’istamina ha la funzione di proteggere il corpo, ma nel farlo provoca gonfiore e spesso prurito come parte di una risposta infiammatoria.

L’American College of Allergy, Asthma and Immunology (ACAAI) stima che oltre 50 milioni di americani soffrono di qualche forma allergica.

Le persone possono essere allergiche a molte sostanze diverse, ma alcune allergie comuni che possono causare le labbra gonfie includono:

Allergie Ambientali

Le allergie ambientali sono reazioni allergiche alle sostanze presenti nell’ambiente.

Allergie comuni includono polline, spore di muffe, polvere e peli di animali domestici (piccole particelle di pelle cadute da un animale).

I sintomi di un’allergia ambientale includono:

  • gonfiore delle labbra e altre parti del corpo
  • dispnea
  • orticaria
  • starnuti
  • naso chiuso.

A seconda della gravità della reazione allergica, si può spesso trattare l’allergia con un antistaminico da banco.

Nei casi più gravi, si può ricorrere all’immunoterapia, per aiutare il corpo ad abituarsi agli allergeni.

Allergie Alimentari

L’ACAAI riferisce che il 4-6% dei bambini e circa il 4% degli adulti ha un’allergia alimentare.

Le allergie possono avere una componente genetica, ma è impossibile prevedere se un genitore trasmetterà un’allergia al proprio figlio.

Circa il 90% delle allergie alimentari coinvolge i seguenti alimenti:

  • uova
  • latte
  • arachidi e noci
  • pesce e crostacei
  • grano
  • soia

Oltre alle labbra gonfie, l’ACAAI elenca i seguenti sintomi legati alle allergie alimentari:

  • vomito
  • crampi allo stomaco
  • orticaria
  • respiro corto
  • dispnea
  • tosse
  • lingua gonfia
  • difficoltà a deglutire
  • bradicardia (polso debole)
  • colorito pallido
  • vertigini

Il modo principale per gestire un’allergia alimentare è evitare il cibo che la scatena. Ciò può comportare dover leggere con attenzione le etichette sugli alimenti e la richiesta degli ingredienti contenuti nelle pietanze nei ristoranti.

Un dietologo o un nutrizionista può spesso consigliare la migliore linea di condotta per quanto riguarda una dieta per un’allergia specifica.

Altre Allergie

Anche morsi di insetti, punture e allergie a farmaci specifici possono portare le labbra a gonfiarsi.

Alcune persone hanno allergie a particolari farmaci; tra gli antibiotici, la penicillina in particolare è la principale colpevole.

Consulto online con il dermatologo - Myskin

Altri sintomi comuni di un’allergia alla penicillina includono:

  • eruzioni cutanee
  • prurito agli occhi
  • orticaria
  • dispnea
  • lingua o faccia gonfia
  • debolezza
  • vomito
  • diarrea
  • mal di testa

Se una persona avverte questi sintomi dopo aver assunto un farmaco contenente penicillina, deve interrompere immediatamente l’assunzione e consultare il medico. Altre opzioni di farmaci sono spesso disponibili.

Altri farmaci che possono causare una reazione allergica che può essere simile includono farmaci antinfiammatori non steroidei, anticonvulsivanti e farmaci associati alla chemioterapia.

Anafilassi

Le reazioni allergiche gravi possono essere nella forma di una reazione allergica acuta, chiamata anafilassi. Quando l’anafilassi è grave, una persona può avere uno shock anafilattico.

Questa reazione può essere pericolosa e, secondo l’ACAAI, anche fatale. Alcune persone potrebbero anche non rendersi conto di avere un’allergia a qualcosa fino a quando non sperimentano anafilassi.

L’ACAAI elenca cinque gruppi di sintomi di anafilassi:

  • Respirazione: Respiro sibilante, sensazione di soffocamento, dolore al petto, difficoltà a deglutire, naso chiuso.
  • Circolazione: Colorito pallido, polso debole, bassa pressione sanguigna.
  • Pelle: Orticaria, gonfiore, prurito, calore, arrossamento, eruzione cutanea.
  • Stomaco: Nausea, crampi, vomito, diarrea.
  • Altro: I sintomi includono ansia, mal di testa e occhi rossi che prudono.

L’anafilassi richiede un trattamento medico immediato. La prima linea d’azione consiste nell’iniettare una dose di adrenalina e poi raggiungere il prima possibile il pronto soccorso.

Altre cause

Oltre alle allergie, alcune altri fattori possono causare labbra gonfie. Questi includono:

Angioderma

Questo è in genere una condizione a breve termine che si verifica quando c’è gonfiore sotto la pelle.

Si verifica spesso come un effetto collaterale negativo di un farmaco o in risposta a un fattore scatenante che provoca un’allergia.

L’angioedema colpisce spesso le labbra insieme ad altre parti del corpo, tra cui:

  • mani
  • piedi
  • contorno occhi
  • lingua
  • genitali

L’angioedema non è considerato una condizione grave e di solito scompare da solo in pochi giorni.

Se l’angioedema è causato da un’allergia, allora un antistaminico è il solito metodo di trattamento.

Se è causato da un farmaco, si potrebbe dover interrompere l’attuale trattamento e vedere il proprio medico per trovare un’alternativa.

Lesioni

Piccoli tagli, ferite e lacerazioni alle labbra possono farle gonfiare. Le labbra sono intensamente vascolarizzate e quindi sono più suscettibili al gonfiore.

Per trattare le ferite alle labbra, pulire l’area e interrompere qualsiasi sanguinamento con un panno o una benda pulita. È anche possibile ridurre il gonfiore applicando un impacco di ghiaccio nell’area interessata.

Se la ferita è grande, è stata causata da un morso di animale, è estremamente dolorosa, o sta mostrando segni di infezione, è sempre consigliabile rivolgersi al vostro medico di fiducia.

Casi Rari

Una rara condizione che può causare le labbra gonfie è la cheilite granulomatosa.

La cheilite granulomatosa è un gonfiore bitorzoluto delle labbra. Le cause includono un’allergia, morbo di Crohn, sarcoidosi o granulomatosi oro-facciale.

La sindrome di Miescher-Melkersson-Rosenthal è un gonfiore ricorrente e prolungato di una o entrambe le labbra (cheilite granulomatosa) con paralisi facciale e comparsa di pieghe sulla lingua. Non c’è una causa nota, sebbene la genetica possa essere un fattore.

Entrambe le condizioni possono solitamente essere trattate con farmaci prescritti, anche se in alcuni casi può essere necessario un intervento chirurgico. Se c’è una causa sottostante, il trattamento dovrebbe individuarla.

Quando rivolgersi ad un medico

I motivi per cui le labbra si gonfiano sono svariati, ma nella maggior parte dei casi non sono gravi.

Chiunque abbia le labbra gonfie dovrebbe consultare un medico se ha sintomi gravi, come quelli associati all’anafilassi.

La maggior parte dei casi di labbra gonfie non richiede cure di emergenza e spesso il gonfiore scompare da solo entro pochi giorni.

Identificare la causa sottostante delle labbra gonfie è essenziale. Se una persona richiede un trattamento, come nel caso di un’allergia, dovrebbe consultare un medico per una diagnosi accurata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome