Formicolio alla testa: scopriamo le cause

Per la maggior parte delle persone, rappresenta un sintomo temporaneo, ma se dura a lungo o si presenta frequentemente, può indicare una condizione medica di base

La sensazione di formicolio sulla pelle è chiamata parestesia. La parestesia sul cuoio capelluto può dipendere da una vasta gamma di fattori.
Nella maggior parte dei casi, è temporanea e si può associare a prurito, bruciore o intorpidimento.

Se dura a lungo o ritorna regolarmente, la parestesia può derivare da un disturbo nervoso sottostante o da un danno nervoso.

I fattori che possono causare la sensazione di formicolio sul cuoio capelluto sono:

  • risposta autonoma del meridiano sensoriale (ASMR)
  • irritazione della pelle
  • varie condizioni della pelle
  • tigna
  • pidocchi
  • alopecia (perdita di capelli)
  • ansia o stress
  • episodi di emicrania
  • herpes zoster
  • problemi al sistema nervoso
  • sindrome del dolore cronico

La parestesia può anche essere un effetto collaterale di alcuni farmaci.

Questo formicolio non è sempre spiacevole.
L’ASMR ad esempio è una sensazione piacevole di formicolio che inizia nel cuoio capelluto e si sposta verso il basso.

In questo articolo esploriamo la vasta gamma di fattori che possono causare la sensazione di formicolio sul cuoio capelluto e vediamo in che modo il medico può fare diagnosi e prescrivere possibili trattamenti.

Risposta autonoma del meridiano sensoriale (ASMR)

L’ASMR è un’esperienza sensoriale, in cui un fattore scatenante (trigger) uditivo o visivo stimola una sensazione di formicolio sulla pelle.

Questa parte dal cuoio capelluto e si sposta lungo il collo nella parte posteriore, seguendo la linea della colonna vertebrale e diffondendosi anche nelle braccia. Molte persone la descrivono come un’esperienza piacevole o rilassante.

Non tutti sperimentano l’ASMR. Per coloro che la provano, guardare video online può stimolare questa sensazione e aiutare a rilassarsi o dormire.

Irritazione cutanea o cuoio capelluto sensibile

Una causa comune e temporanea del formicolio del cuoio capelluto è l’irritazione. Un fattore scatenante per questa irritazione è spesso una sostanza chimica presente in un prodotto, come ad esempio:

  • detersivo per bucato o coloranti
  • trattamenti termici per i capelli
  • tinture per capelli o decolorazione
  • shampoo o balsamo altamente profumati
  • altri prodotti cosmetici

Inoltre, quando rimane troppo shampoo o balsamo sul cuoio capelluto, questo può causare formicolio e prurito,

quindi è importante risciacquare accuratamente i capelli

Alcune persone hanno il cuoio capelluto più sensibile di altre. Questa sensibilità può riguardare la presenza di un minor numero di ghiandole sebacee nel cuoio capelluto, che di conseguenza è più secco. Oppure, può derivare dalla presenza di terminazioni nervose più sensibili.

Spesso questo tipo di sensibilità viene identificata come causa del formicolio al cuoio capelluto quando il medico non riscontra un’altra causa evidente.

Malattie della pelle

Una serie di malattie della pelle possono causare un senso di tensione, prurito e formicolio sul cuoio capelluto.
Questi sintomi spesso accompagnano un’eruzione cutanea e possono comparire prima dell’eruzione cutanea stessa.

Alcune di queste malattie della pelle includono:

Dermatite seborroica: provoca la comparsa di chiazze di pelle gonfie e arrossate che possono presentare una desquamazione bianca o gialla. Può anche causare prurito e formicolio al cuoio capelluto.

dermatite seborroica
Dermatite seborroica

Eczema del cuoio capelluto: chiamato anche dermatite atopica, questo tipo di eczema provoca prurito, secchezza e chiazze di pelle ispessita. È più comune nei bambini rispetto agli adulti e colpisce spesso la nuca.

Psoriasi: una forma di psoriasi, chiamata psoriasi a placche, provoca la comparsa sul corpo di chiazze arrossate con squame argentee e la psoriasi del cuoio capelluto è una manifestazione comune.

Effetti collaterali dei farmaci

Alcuni farmaci possono causare parestesia, sensazione di formicolio sulla pelle, come effetto collaterale.

farmaci

Questo effetto collaterale di solito non è grave e non richiede la sospensione del farmaco. Tuttavia, è opportuno consultare un medico se il formicolio è estremamente fastidioso.

Il Labetalolo, un beta-bloccante che viene utilizzato nel trattamento della pressione alta, può causare una sensazione di formicolio lieve e temporanea sul cuoio capelluto o sulla pelle. Questo di solito si verifica quando si inizia ad assumere un farmaco.

Anche alcuni farmaci che trattano il disturbo da deficit di attenzione e iperattività, o ADHD, hanno questo effetto collaterale. Ad esempio, la lisdexamfetamina  ha causato la parestesia nel 2% dei partecipanti che l’ha assunta durante uno studio clinico.

Tigna

La tigna è un’infezione fungina che può causare sintomi nelle aree del corpo in cui sono presenti peli, come il cuoio capelluto. L’infezione può causare perdita di capelli, oltre a formicolio e dolore al cuoio capelluto.

Sono disponibili trattamenti antimicotici per uso topico e su prescrizione, inclusi shampoo antifungini.

Pidocchi o acari

I pidocchi sono piccoli insetti che vivono nei capelli e si nutrono di sangue dal cuoio capelluto. I loro morsi possono essere molto pruriginosi.

Uno dei primi segni di infestazione da pidocchi è una sensazione di formicolio sul cuoio capelluto o la sensazione di qualcosa che si muove sotto i capelli. Si possono anche notare aree arrossate di pelle pruriginose e dolorose in cui i pidocchi si sono nutriti.

Pidocchio Immegine
Pidocchio immagine

A volte è possibile vedere i pidocchi o le loro uova vicino alla radice dei capelli. I pidocchi hanno sei zampe e sono di colore nero o grigio biancastro come gli adulti, mentre le uova possono apparire come piccoli punti bianchi o gialli.

I pidocchi sono più comuni tra i bambini. Possono passare da persona a persona e sono particolarmente propensi a diffondersi negli asili nido, nei centri diurni e in altre scuole.

Alopecia (perdita di capelli)

Alopecia è un termine generico che identifica le malattie che causano la caduta dei capelli. Quando i follicoli piliferi sono danneggiati o irritati, possono causare prurito o formicolio, nonché aree di diradamento dei capelli.

Quando il formicolio, il fastidio o il dolore al cuoio capelluto derivano dalla caduta dei capelli, il sintomo si chiama tricodinia e può derivare da condizioni come il telogen effluvium e l’alopecia areata.

Ansia o stress

La sensazione di formicolio, o parestesia, nel cuoio capelluto è spesso il risultato di problemi al sistema nervoso e alcuni sperimentano sintomi correlati ad esso dovuti ad ansia o stress.

Secondo l’Anxiety and Depression Association of America, gli attacchi di panico possono causare parestesia. Questo può essere correlato al modo in cui il flusso sanguigno cambia in risposta allo stress psicologico e può anche essere collegato agli ormoni dello stress.

Psoriasi e stress

Altri sintomi di un attacco di panico includono:

  • frequenza cardiaca accelerata
  • palpitazioni
  • vertigini
  • dolore al petto
  • nausea
  • respirazione difficoltosa

Episodi di emicrania

A volte un episodio di emicrania può essere preceduto da un’esperienza sensoriale chiamata aura. L’aura riguarda sensazioni visive, uditive o tattili e può includere anche sensazioni di formicolio o pizzicore sulla pelle.

Le aure visive sono il tipo più comune e si verificano in oltre il 90% delle persone che sperimentano aure durante episodi di emicrania. Il secondo tipo più comune di aura comporta una sensazione di intorpidimento.

Chiamata aura di parestesia, questa sensazione si irradia in modo centrifugo e generalmente colpisce un lato del viso o del corpo. Poco dopo è anche possibile provare intorpidimento.

Herpes zoster

L’herpes zoster è una malattia causata dal virus varicella zoster.

Si verifica nelle persone che hanno precedentemente avuto la varicella, che deriva dallo stesso virus. Una volta che la varicella scompare, il virus resta inattivo nel corpo e può riattivarsi anni dopo, causando l’herpes zoster.

Herpes zoster al collo

L’herpes zoster causa la comparsa di vesciche come eruzione cutanea. Tende a svilupparsi su un lato del viso o del corpo – incluso il cuoio capelluto – e spesso su una singola striscia di pelle. Si può avvertire prurito, dolore o formicolio sulla pelle giorni prima che si sviluppi l’eruzione cutanea.

L’herpes zoster provoca anche altri sintomi:

  • mal di testa
  • febbre
  • brividi
  • mal di stomaco

Problemi al sistema nervoso

I nervi trasmettono informazioni sensoriali dalla pelle al cervello. Quando questo segnale viene interrotto, le persone possono provare sensazioni insolite sulla loro pelle.

Una sensazione di formicolio può insorgere quando c’è pressione sui nervi, come quando ci si trova in una posizione che fa “addormentare” le gambe.

Questa è la parestesia e scompare quando la pressione sul nervo viene alleviata.

Un nervo schiacciato o una lesione nervosa può causare parestesia che dura più a lungo o ritorna frequentemente.

Le malattie che colpiscono i nervi possono anche causare formicolio e intorpidimento in varie parti del corpo.

Un esempio è la sclerosi multipla (SM), una malattia nervosa cronica. Nelle persone con SM, la parestesia si verifica più spesso nelle braccia, nelle gambe o nel viso.

Anche alcune persone con diabete sperimentano formicolio e intorpidimento. Il diabete può causare danni ai piccoli vasi sanguigni che di conseguenza causano danni ai nervi.

Neuropatia periferica diabetica è il termine medico che identifica questo danno ai nervi e di solito colpisce i piedi, le braccia o le gambe, ma può insorgere in altre parti del corpo.

Fibromialgia

La fibromialgia è un esempio di sindrome del dolore cronico e provoca una maggiore risposta al dolore. Comunemente induce anche la parestesia.

Altri sintomi della fibromialgia includono:

  • mal di testa
  • muscoli rigidi al mattino
  • sonno povero
  • affaticamento
  • difficoltà cognitive
  • dolore diffuso senza un innesco evidente

Diagnosi

Il medico chiederà innanzitutto al paziente una descrizione dei sintomi, ad esempio quando compaiono e cosa li fa peggiorare o li attenua. Seguirà poi un esame fisico per ricercare eruzioni cutanee, morsi, ustioni e altri segni.

Se il medico ha il sospetto che la causa del formicolio sia una malattia della pelle, può decidere di prelevare un piccolo campione di pelle dal cuoio capelluto per esaminarlo al microscopio. Questo esame prende il nome di biopsia cutanea.

Si possono anche raccogliere alcuni capelli per esaminarne la crescita, la presenza di pidocchi o altri segni di danni.

Se il medico sospetta una patologia che colpisce i nervi, può eseguire altri test e valutazioni.

Trattamenti

La scelta del giusto trattamento per curare il formicolio del cuoio capelluto dipende da una puntuale individuazione della causa sottostante.

Può essere d’aiuto utilizzare prodotti che non contengono fragranze o sostanze chimiche aggressive, passare a una spazzola a setole morbide ed evitare trattamenti termici.

Evita i prodotti che contengono i seguenti irritanti:

  • alcool
  • parabeni
  • ftalati
  • sodio laurilsolfato (SLS)
  • sodio lauriletere solfato (SLES)

Il medico può consigliare il miglior trattamento quando la parestesia deriva da una condizione di base, come quelle che coinvolgono i nervi o la pelle, episodi di emicrania o un’infezione.

Riassumendo

Sono molti i fattori che causano la sensazione di formicolio sul cuoio capelluto. Per la maggior parte delle persone, questo è un sintomo temporaneo, ma se dura per un lungo periodo o si presenta frequentemente, può indicare una condizione medica di base.

La maggior parte delle cause sono curabili e i trattamenti variano ampiamente.


Riferimenti scientifici

Alshami, A., et al. (2018). Management of hypertensive crises in the elderly.

Arnold, L. M., et al. (2016). Fibromyalgia and chronic pain syndromes.

Barratt, E. L., et al. (2017). Sensory determinants of the autonomous sensory meridian response (ASMR): Understanding the triggers.

Hawkins, R. A. (2013). Fibromyalgia: A clinical update.

Head lice: Overview. (2018). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK279329/

Paresthesia information page. (2019)

Rattanakaemakorn, P., & Suchonwanit, P. (2019). Scalp pruritus: Review of the pathogenesis, diagnosis, and management. 

 

 

- Pubblicità -

per il tuo problema

Scrivimi! Sarò lieto di risponderti (il tuo indirizzo email non sarà pubblicato)

Inserisci un tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Per approfondire guarda anche:

Perchè asportare i neivideo
I nei possono essere asportati per tre motivi.Motivo numero uno: è l'asportazione di tipo diagnostico o di prevenzione, ovvero quando il dermatologo nota, visitando il paziente, la presenza di aspetti dubbi o francamente maligni, in questi casi ne indica l'asportazione.Motivo numero due: è il motivo estetico. Il paziente riferisce al dermatologo: "questo neo non mi piace" ,  "questo neo mi rende poco attraente". Ecco il neo...